rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Donne

"Una valorizzazione dell'universo femminile": tante iniziative del Soroptimist Club Forlì

"Il nostro impegno – commenta Ivonne Grimaldi, presidente del Club - vuol essere un contributo alla valorizzazione dell’universo femminile, per favorire l’acquisizione di consapevolezza e autonomia, nel giusto riconoscimento delle qualità e del ruolo affidato alle donne nella nostra società in evoluzione costante e dinamica"

Sono diverse le attività svolte dal Soroptimist International Club Forlì e dedicate alle donne. "Il nostro impegno – commenta Ivonne Grimaldi, presidente del Club - vuol essere un contributo alla valorizzazione dell’universo femminile, per favorire l’acquisizione di consapevolezza e autonomia, nel giusto riconoscimento delle qualità e del ruolo affidato alle donne nella nostra società in evoluzione costante e dinamica".

Il 9 ottobre il Soroptimist ha partecipato a “Le vie dell’anima”, apertura della Chiesa e dei Chiostri del Monastero Agostiniane, Chiesa di S.Giovanni Battista a Forlimpopoli e spettacolo teatrale “ Maddalena” nell’ambito del progetto stesso. La rappresentazione racconta di una donna speciale, prima testimone della Resurrezione di Gesù, portata in scena da giovani attrici e attori del laboratorio teatrale sotto la guida dell’artista Daniela Piccari, esperienza pedagogica ed artistica per le giovani generazioni nell’ottica di un nuovo umanesimo, lungo un percorso di crescita e di sviluppo completi. 

Il 25 ottobre si è svolta la presentazione sia del Quaderno “Educazione finanziaria: quello che conta sapere per capire come gestire e programmare le risorse personali e della propria famiglia”, (pubblicazione curata dal Soroptimist International Club Forlì), sia delle traduzioni in cinque lingue che giovani laureati del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna, Campus di Forlì, hanno compiuto grazie alla professoressa, e past president del Club, Anabela Ferreira e grazie al tirocinio formativo proposto dal Soroptimist di Forlì in base al protocollo stipulato con il Dipartimento. "Tutti hanno dichiarato, nel corso della presentazione on line, che l’esperienza è stata impegnativa e arricchente, considerato il complesso lavoro di trasposizione in lingue diverse di concetti e termini tecnici - spiega Grimaldi -. Forte senso di responsabilità ma anche grande soddisfazione da parte di tutti". Matteo Tamburini ha effettuato la traduzione in Cinese, Martina Cocconcelli in Inglese, Giorgio Cellini in Portoghese, Caterina Aricova in Russo, Renzo Di Nardo in Francese. Le traduzioni saranno a breve stampate e distribuite presso il Centro Donna, Infopoint del Comune di Forlì ed altre associazioni che offrono servizi di assistenza alle donne, presso il desk informativo del DitLab dell’Università di Bologna-Campus di Forlì e presso la filiale di Forlì della Banca d’Italia.

Infine giovedì conversazione con Roberto Monaco sul tema“Violenza sulle donne: ipotesi fenomenologiche e prospettive sociali". “C'è un filo rosso che lega il lungo cammino dell'emancipazione femminile: la consapevolezza che la violenza non può essere tollerata, taciuta, accettata -dichiara Monaco -. Occorre una presa di coscienza profonda per sradicare una mentalità diffusa e trasversale. Il rapporto uomo donna deve essere basato sull'amore reciproco e non sulla sottomissione, sulla paura e sulla violenza. Per questo occorre partire dall’educazione, puntando sul valore della persona e sul rispetto che merita, sempre.”
Roberto Monaco, originario di Roma dove è nato nel 1962, ha compiuto studi classici. Ufficiale presso la Brigata Paracadutisti Folgore, dal 1993 è impiegato presso la Biblioteca Comunale Saffi di Forlì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una valorizzazione dell'universo femminile": tante iniziative del Soroptimist Club Forlì

ForlìToday è in caricamento