Cronaca

Unindustria, Minghetti: "Disertate l'assemblea convocata dai commissari"

Minghetti è stato eletto presidente lo scorso 14 aprile, nel corso di un'altra assemblea (a sua volta tacciata di illegittimità) convocata invece dagli organi eletti localmente

Un invito a disertare l'assemblea degli associati di Unindustria Forlì-Cesena, prevista per il 10 e l'11 maggio, convocata dai commissari: è quanto arriva da Stefano Minghetti, presidente dell'associazione industriali non riconosciuto dagli organi commissariati e da questi espulso. Minghetti è stato eletto presidente lo scorso 14 aprile, nel corso di un'altra assemblea (a sua volta tacciata di illegittimità) convocata invece dagli organi eletti localmente ed esautorati dal commissariamento. Infatti, come è noto, la Confindustria nazionale riconosce Floriano Botta come presidente pro-tempore e reggente. E proprio Botta ha convocato l'assemblea del 10 e 11 maggio e per questo disconosciuta dagli industriali della "fronda".

Minghetti definisce la nuova assemblea come "una scampagnata" e invita gli associati ad "evitare inutili perdite di tempo". Per Minghetti, infatti "la pretesa assemblea è già nulla in quanto convocata da chi non può convocarla e convocata senza rispetto delle regole stabilite dal procedimento di adunanza". Infatti per il documento di Minghetti agli associati "non ci sono 10 giorni tra la convocazione e l'adunanza e non ci sono neppure 24 ore tra la prima e la seconda convocazione". Infine si sostiene che "l'unica legittima assemblea di Unindustria Forlì-Cesena, del 14 aprile 2018, ha visto un enorme successo di partecipazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unindustria, Minghetti: "Disertate l'assemblea convocata dai commissari"

ForlìToday è in caricamento