rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Università

Università, "Assistenza Linguistica per l'Ambito Giudiziario e Socio-Sanitario": aperte le iscrizioni al corso di alta formazione

Il corso sarà suddiviso in due periodi per un totale di 140 ore e si svolgerà nei fine settimana (venerdì 15,30 – 18,30 e sabato 9,00-17,00) parte in aula presso il Dit (Campus di Forlì) e parte online

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del “Corso di Formazione Permanente in “Assistenza Linguistica per l’Ambito Giudiziario e Socio-Sanitario”, promosso dal Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna (Campus di Forlì), in collaborazione con Ser.In.Ar. L’iniziativa punta a coprire una lacuna formativa in Italia, dove, nonostante il recepimento della Direttiva 2010/64 sulla traduzione e interpretazione in ambito giuridico-giudiziario, non è ancora attivo un percorso di specializzazione per interpreti, mediatori e altri assistenti linguistici che operano in questo settore. La situazione è del tutto simile anche nell’ambito socio-sanitario, in quanto i professionisti che si occupano di interpretazione e mediazione per i servizi pubblici del medesimo settore sono spesso privi di una formazione adeguata. 

L’obiettivo del corso, di cui è direttore il professor Christopher John Garwood, è la formazione di assistenti linguistici nei due ambiti, in grado di svolgere attività professionale di interpretazione tra l'italiano e la loro lingua di lavoro, acquisendo conoscenze e abilità nei seguenti contesti: tecniche di interpretazione giuridica-giudiziaria e socio-sanitaria, deontologia professionale, comunicazione interculturale, aspetti del procedimento penale italiano, nozioni preliminari di diverse branche della medicina e della legislazione sui cittadini stranieri, terminologia specifica e caratteristiche di questi linguaggi settoriali, normative su immigrazione e relativa terminologia giuridico-giudiziaria e socio-sanitaria, approfondimenti su intercettazioni telefoniche, interpretazione con minori e nei reparti di maternità e Pronto Soccorso, interpretazione telefonica e in videoconferenza per l’ambito socio-sanitario.

Il corso sarà suddiviso in due periodi per un totale di 140 ore e si svolgerà nei fine settimana (venerdì 15,30 – 18,30 e sabato 9,00-17,00) parte in aula presso il Dit (Campus di Forlì) e parte online. Il primo (novembre-gennaio) sarà dedicato all’ambito giudiziario, mentre il secondo (febbraio - maggio 2024) a quello socio-sanitario. I requisiti preferenziali per l’accesso al corso sono il diploma di laurea, con preferenza per gli studi linguistici, giuridici, medici e/o sociali. Potranno, comunque, presentare domanda anche coloro che non sono in possesso di laurea, ma in grado di documentare un'esperienza lavorativa consolidata nell’ambito della mediazione culturale e dell’interpretariato.

Di particolare interesse sono i feedback espressi dai 19 partecipanti alla prima edizione del corso, i quali hanno espresso pareri molto favorevoli sulla qualità dell’iter formativo, sull’organizzazione della didattica e sugli argomenti trattati. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 2 ottobre 2023: per iscriversi è indispensabile consultare il bando integrale al seguente link: https://www.unibo.it/it/didattica/corsi-di-alta-formazione/2023-2024/allegati/bando-ass-linguistica Per ulteriori informazioni: christopher.garwood@unibo.it
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, "Assistenza Linguistica per l'Ambito Giudiziario e Socio-Sanitario": aperte le iscrizioni al corso di alta formazione

ForlìToday è in caricamento