Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Usava la sua stanza nella struttura protetta come base dello spaccio: denunciato

La struttura ospita persone con disabilità psichica e il nigeriano da qualche tempo si trovava lì alloggiato

Lo hanno tradito gli esami dell’urina svolti da i gestori della comunità di cui era ospite. Un nigeriano di 36 anni è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Predappio alcuni giorni fa, a seguito di una perquisizione nel suo alloggio, una camera dell’Opera San Camillo. La struttura ospita persone con disabilità psichica e il nigeriano da qualche tempo si trovava lì alloggiato. Dall’esame dell’urina è emerso il consumo di droghe e per questo è partita la segnalazione. Lo straniero è stato scoperto con piccoli quantitativi di marijuana addosso dai carabinieri e pertanto è partita anche la perquisizione domiciliare. Nella sua stanza si trovavano 9 grammi di marijuana suddivisi in dosi e, nascosti in più punti, 385 euro. Pertanto è scattata la denuncia per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Sempre i carabinieri della compagnia di Meldola, in questo caso quelli della stazione di Forlimpopoli, hanno denunciato per soggiorno illegale nel territorio dello stato un immigrato marocchino di 51 anni, contrllato mercoledì all’una alla stazione ferroviaria di Forlimpopoli. L’uomo aveva alle spalle numerosi precedenti per vari reati anche contro il patrimonio ed era stato già soggetto a provvedimenti di espulsione in passato. E’ stato quindi emesso dalla Questura di Forlì un nuovo ordine di allontanarsi dall’Italia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usava la sua stanza nella struttura protetta come base dello spaccio: denunciato

ForlìToday è in caricamento