Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Più di mille vaccinati tra il personale socio-assistenziale di Formula Servizi, rifiuti solo del 3,5%

Nel Forlivese Formula offre servizi all'ospedale, alle case di riposo Zangheri, Orsi Mangelli e alle strutture dell'Asp di Forlì e a quella di Cesena. Anche se non si tratta di medici e infermieri, è personale anch'esso in prima linea

Tasso di rifiuto del vaccino bassissimo nel gruppo cooperativo Formula, con le due costole “Formula servizi” e “Formula servizi alla persona”: finora, infatti, è stato vaccinato il 76% del personale avente diritto al vaccino e di questi solo il 3,5% ha rifiutato la somministrazione. Un dato diametralmente opposto a quello che si è verificato inizialmente alla casa di riposo 'Casa Mia', dove i dinieghi superavano il 60% fino a giovedì. Formula Servizi è protagonista in queste settimane della logistica del vaccino anti Covid in Romagna, oltre che regolarmente impegnata nella gestione di strutture residenziali e nella fornitura di servizi sociosanitari e educativi per la fascia zero-sei anni. Nel Forlivese Formula offre servizi in appalto all'ospedale, alle case di riposo Zangheri, Orsi Mangelli e alle strutture dell'Asp di Forlì e a quella di Cesena. Anche se non si tratta di medici e infermieri, è molto spesso personale anch'esso in prima linea

Come spiega il direttore generale Massimiliano Mazzotti, tutto il personale adibito ai servizi sanitari, circa 1.200 persone, e' inserito nel primo giro di vaccinazione. E da sabato si parte con gli ospiti. Al momento si e' raggiunto il 76% degli operatori di Formula Servizi (1.000) e i rifiuti sono "solo" al 3,5%, precisa rifacendosi alla richiesta di Legacoop Romagna per una legge che renda obbligatoria la vaccinazione almeno per il personale socio-sanitario. Ancora meglio ella cooperativa sorella dei servizi alla persona: qui i rifiuti sono stati appena 2 su 200 persone. "C'è differenza – rimarca - tra obbligatorietà morale e civile degli operatori e la responsabilità dei datori di lavoro, per questo abbiamo dato una spinta all'importanza del siero come strumento che consente di mettere in sicurezza massima i lavoratori". “Per noi è lo strumento con la S maiuscola”, rileva Mazzotti. E chi si rifiuta viene spostato in un'attività alternativa più lontana dai rischi Covid, se ce n'è la possibilità, altrimenti si può andare alla sospensione del lavoratore fino alla fine dell'epidemia. Il gruppo gestisce una cra a Riccione e due servizi residenziali nel riminese, dà personale alla Orsi-Mangelli a Forlì e offre servizi alle tre strutture pubbliche, oltre una rsa a Palermo. Il tutto con circa 3.000 dipendenti.

Inoltre è stata riconosciuta una premialità ai dipendenti per 750.000 euro complessivi: piu' nel dettaglio 30 centesimi per ogni ora lavorata e 10 centesimi per ogni ora non lavorata a chi in cassa integrazione. Un lavoratore a tempo pieno di Formula Servizi si è visto riconoscere quindi circa 500 euro in più nel 2020. Il dato molto elevato di adesioni alla vaccinazione è per la presidente Antonella Conti “il frutto di ciò che si è seminato nel 2020 nell'approccio della comunicazione, è il segno che siamo riusciti a seminare una grande consapevolezza”. La collega di Formula servizi alla persona Barbara Biserni sottolinea come sia "corretto portare tutti gli operatori sociosanitari alla vaccinazione, a tutela di operatori e ospiti". L'area educativa-culturale e' quella che ha maggiormente sofferto, ma i servizi, almeno quelli per aili e scuole d'infanzia sono ripartiti. L'attività, conclude, non si e' invece mai fermata sul fronte dell'assistenza.

Tra le azioni del 2020: la produzione di mascherine per uso interno; i kit sanitari donati ai ragazzi delle superiori della provincia; l'inaugurazione di una scuola a impatto zero a Pesaro. Per il 2021, prosegue Mazzotti, "intendiamo lanciare un messaggio di speranza, fiducia e ottimismo", attraverso l'impegno, per esempio, sulla digitalizzazione e sulle nuove tecnologie. Come lo scanner digitale 3d che oltre che in edilizia verro' utilizzato nei due appalti di gestione del palazzo ducale di Mantova e della rete bibliotecaria di Bologna; Archiginnasio e Sala Borsa. Tra le attivita' anche la scansione dei documenti storici della Classense di Ravenna e la riconversione della piattaforma di monitoraggio dei parametri dei pazienti serviti per tutto il personale. Inoltre scattera' un appalto nelle Marche, per l'assistenza domiciliare integrata ad Ascoli-Piceno.

Pronto anche il nuovo logo, dopo 19 anni, aggiunge la presidente di Formula servizi Antonella Conti, e "un 2020 molto complesso ma anche ricco di esperienza umana. Siamo in un momento storico particolare e dobbiamo stare sul pezzo delle sfide del tempo".  (Da Agenzia Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di mille vaccinati tra il personale socio-assistenziale di Formula Servizi, rifiuti solo del 3,5%

ForlìToday è in caricamento