menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, le semplici regole da seguire per evitare allarmismi. Zattini: "Abbiate fiducia in noi"

"Siamo a vostra disposizione in ogni momento per fornirvi spiegazioni sull’interpretazione dei contenuti dell'ordinanza, tranquillizzarvi e darvi delle risposte concrete sulla gestione dei singoli casi", afferma il primo cittadino

"Questa Amministrazione sta facendo di tutto e continuerà a farlo, per affrontare con praticità l’emergenza del Coronavirus". Nuova informativa del sindaco Gian Luca Zattini all'indomani del primo appello nel quale ha invitato i cittadini "ad essere prudenti e responsabili". "Siamo a vostra disposizione in ogni momento per fornirvi spiegazioni sull’interpretazione dei contenuti dell'ordinanza, tranquillizzarvi e darvi delle risposte concrete sulla gestione dei singoli casi - prosegue il primo cittadino -. Voglio ringraziare espressamente tutti i tecnici del Comune, ogni dipendente, il personale sanitario e tutti gli operatori della Protezione Civile per l'impegno e la dedizione che stanno riservando nella risoluzione di questa emergenza. Abbiate fiducia in noi e nell’operato della nostra sanità. Insieme supereremo anche questa. Siamo un popolo di guerrieri". Zattini ha quindi diramato un vademecum, invitando i cittadini a seguirlo.

Tutto quello che bisogna sapere sul CORONAVIRUS: sintomi, modalità di trasmissione, prevenzione, viaggi, animali da compagnia

"Le notizie riguardanti il diffondersi del contagio stanno facendo impazzire anche la nostra provincia - sottolinea il presidente del Consiglio comunale, Alessandra Ascari Raccagni e la Consociazione Forlivese del Partito Repubblicano Italiano -. Nel diluvio di notizie le informazioni, quelle vere sono poche e spesso male interpretate, col risultato che lo stato d'incertezza ingenera paura e sfiducia, tanto più di fronte all'affannarsi tardivo dopo arroganti accuse di "fascio-leghismo" contro chi formulava proposte di più realistici e immediati provvedimenti. In questo clima ha comunque fatto bene il sindaco Zattini a invitare i cittadini alla calma e alla razionalità; al ricorso a consigliate misure responsabili quali il lavar bene e spesso le mani, non toccarsi occhi, naso, bocca, evitare contatti ravvicinati con persone che soffrano di infezioni acute; a non prendere farmaci antivirali o antibiotici non prescritti dal medico. In caso di sintomi sospetti non correre in ospedale, ma chiamare il medico curante oppure il numero 1500 predisposto dal Ministero della salute. Accogliamo quindi l’esortazione del Sindaco Zattini “Abbiate fiducia in noi”. Per noi l'attenzione maggiore deve andare sui più deboli, gli anziani, con l'avvertenza di accudirli munendosi delle apposite mascherine. Di fronte alla prevedibile incetta di disinfettanti al cloro, mascherine e guanti, si chiede di fornirne in abbondanza punti vendita e farmacie, e di non trascurare di provvedere del necessario i medici di base, destinati a essere il primo fronte di lotta sia contro l'eventuale contagio, sia contro il comprensibile timore dei loro pazienti".

Le semplici regole da seguire

ATTENZIONE ALLE “FAKE NEWS”
Illustra Zattini: "In queste ore stanno circolando, sotto varie forme e attraverso diversi canali, delle vere e proprie bufale a proposito delle restrizioni messe in atto per monitorare l’emergenza epidemologica. Per evitare situazioni di panico e atteggiamenti irragionevoli, vi chiedo di leggere e prendere in considerazione solo le comunicazioni ufficiali diffuse attraverso strumenti istituzionali come questo, quello dei Comuni, del Ministero della Salute e della Regione Emilia-Romagna".

NO AGLI ALLARMISMI
Afferma il sindaco: "So benissimo che molti di voi hanno legittimamente timore della diffusione del virus a livello regionale. Ma vi sollecito nuovamente a mantenere la calma e ad adottare comportamenti razionali, funzionali ad una gestione corretta e responsabile dell’emergenza. Stiamo affrontando una situazione indubbiamente inedita che tuttavia può essere risolta solo se si mantiene la calma e si lavora nell’interesse della collettività".

PREVENZIONE
Puntualizza il primo cittadino: "Ognuno di noi può e deve mettere in pratica poche ma semplici misure che contribuiscono a salvaguardare la propria incolumità e quella degli altri cittadini. Eccole di seguito elencate:
- Lavarsi spesso le mani, a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie, e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
- Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.
- Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani. Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce.
- Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.
- Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.
- Usare la mascherina solo si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.
- I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi.
- Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus".

NUMERO VERDE
"Nel caso avvertiste i sintomi del Coronavirus, non recatevi immediatamente al pronto soccorso, ma in via preventiva rivolgetevi telefonicamente o al medico curante o al Numero Verde regionale 800.033.033 o al 1500, il numero di pubblica utilità istituito appositamente dal Ministero della Salute per informare la cittadinanza sulla gestione dell’epidemia.", conclude il sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento