menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camere a prezzi scontatissimi: scoperta a Vecchiazzano struttura ricettiva abusiva

Madre e figlio, lei ottantatreenne, lui cinquantasettenne, gestivano l’attività ricettiva senza aver richiesto alcun permesso e senza dichiarare nulla al fisco

Sono bastati solo pochi appostamenti per scoprire a Forlì un affittacamere completamente abusivo. Il lavoro, svolto dall’Unità Operativa Commercio e Tutela del Consumatore del Comando Polizia Municipale dell’Unione di Comuni della Romagna Forlivese, d'intesa con la Divisione di Polizia Amministrativa, Sociale e Dell'Immigrazione – Squadra Amministrativa della Questura di Forlì-Cesena, ha permesso infatti di accertare a Vecchiazzano la presenza di una struttura ricettiva non autorizzata.

Madre e figlio, lei ottantatreenne, lui cinquantasettenne, gestivano l’attività ricettiva senza aver richiesto alcun permesso e senza dichiarare nulla al fisco. I clienti, che giungevano all’affittacamere grazie al passa parola, venivano attirati da prezzi di pernottamento alquanto modici rispetto a quelli di altri affittacamere in regola dal punto di vista amministrativo e fiscale.

A carico dei gestori, oltre ad alcune sanzioni amministrative previste dalle normative nazionali e regionali in materia, anche una denuncia penale per la mancata comunicazione alla competente Questura, entro le 24 ore successive all'arrivo nella struttura, delle generalità delle persone alloggiate così come previsto dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento