Venturi mette i paletti sui test sierologici: "Se negativo, ha un valore solo per 15-20 giorni"

“Non è che siamo contrari al test sierologico da fare a pagamento in laboratori privati, anzi vogliamo che ci siano più laboratori che lo effettuano, così anche da calmierare il prezzo del test”

“Non è che siamo contrari al test sierologico da fare a pagamento in laboratori privati, anzi vogliamo che ci siano più laboratori che lo effettuano, così anche da calmierare il prezzo del test”, ma questo, spiega il commissario regionale ad acta Sergio Venturi nel presentare il bilancio di sabato sulla diffusione del Coronavirus in Regione, “sarà possibile quando saremo in grado di dire che l'esame è efficace”. Inoltre 'no' al test a pagamento perché “il servizio deve essere universale, non dobbiamo trovarci che lo fa chi può permettersi 120 euro, che è il costo a cui lo eroga un grosso laboratorio analisi della Lombardia, mentre chi non se lo può permettere” rischia la salute, è il ragionamento di Venturi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che poi pone dei paletti sul suo uso: “Il test sierologico ha un valore per 15-20 giorni, poi va ripetuto per conservare il so valore se da un risultato negativo, come avverrebbe nel 98% dei casi. Questo perché il test indica solo che si è negativi fin a quel momento, ma nulla toglie che ci si può ammalare il giorno dopo”. Circoscritto quest'alveo, Venturi aggiunge che ha una sua utilità: “Non vedo l'ora di farlo anche io, anche a pagamento, così da dare la sicurezza ai miei anziani che il nostro incontro sia sicuro”, ma ora sempre secondo Venturi ha poco senso “dato che c'è il distanziamento sociale. Se devo restare in casa, a cosa mi serve sapere se sono entrato in contatto col virus?”. In tal senso, spiega sempre Venturi, la Regione ha messo l'obbligo per le grandi aziende di coinvolgere la Regione se si effettuano test sierologici sui dipendenti: “Dobbiamo garantire ai lavoratori che si sottopongono al test che questo sia efficace”. Venturi ammette che, però, il sistema non è applicabile anche per le piccole aziende. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento