menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Verità per Giulio Regeni. Libertà per Patrick Zaky": Bertinoro espone uno striscione

Domenica sarà passato un anno esatto dal giorno dell'arresto di Zaky, studente egiziano iscritto all'Università di Bologna

Il comune di Bertinoro esporrà lo striscione "Verità per Giulio Regeni, Libertà per Patrick Zaky", a un anno dall'arresto dello studente egiziano dell'Università di Bologna. Domenica sarà passato un anno esatto dal giorno dell'arresto di Zaky, studente egiziano iscritto all'Università di Bologna e attivista per i diritti civili, detenuto e sottoposto a torture in Egitto senza prove che giustifichino le continue proroghe (l'ultima poche ore fa) alla sua prigionia e mercoledì sono ricorsi cinque anni dal ritrovamento del corpo senza vita e seviziato di Giulio Regeni, ricercatore italiano al Cairo su cui la Procura di Roma ha chiuso le indagini contestando a quattro agenti dei Servizi Segreti Egiziani il reato di sequestro di persona pluriaggravato, concorso in lesioni personali e omicidio.

"Il Comune di Bertinoro, che ospita la Fondazione del Centro Universitario e che da sempre sposa il valore della cultura come strumento per costruire pace e dialogo, ha deciso di unirsi alla voce dei tanti altri comuni che in questi anni si sono mobilitati per chiedere verità e giustizia per Giulio - spiega Gessica Allegni dal cui assessorato parte questa iniziativa - per questo domenica alle 10 esporremo dalla facciata del Palazzo Comunale uno striscione giallo riportante la scritta "Verità per Giulio Regeni. Libertà per Patrick Zaky" aderendo alla campagna di Amnesty International, che sarà presente con un proprio rappresentante locale e  che si batte da 5 anni al fianco della Famiglia Regeni perché sia fatta giustizia e perché l'Europa ed il Governo Italiano prendano provvedimenti verso un paese, l'Egitto, non sicuro e non rispettoso dei diritti civili".

"Sono orgoglioso di questa iniziativa promossa dall'assessore Allegni e da tutta la Giunta Comunale - aggiunge il sindaco Gabriele Fratto - un gesto simbolico ma dal grande valore per noi. E' imperativo che venga fatta chiarezza sulle responsabilità del tragico evento che ha portato alla morte di Giulio Regeni e all’arresto di Patrick Zaky. E che queste storie vengano conosciute e fatte proprie dai nostri cittadini". Lo striscione riporterà le immagini di Giulio Regeni e Patrick Zaky, quest'ultimo rappresentato da un disegno di Gianluca Costantini, che l'illustratore ha messo da tempo a disposizione delle mobilitazioni per la liberazione dello studente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento