Vertice di maggioranza in Comune, il sindaco Zattini: "Dall'aeroporto alla fiera, ci attendono tante sfide"

Sul coronavirus: "L’adozione di un atteggiamento disfattista e allarmista non può che sortire effetti negativi a discapito di chi vive e lavora nel nostro territorio"

Si è parlato degli effetti del Coronavirus sulla città ma anche del futuro e delle sfide di Forlì nel corso del summit di maggioranza svoltosi lunedì mattina alla presenza del sindaco Gian Luca Zattini e di tutti i segretari politici e gli eletti della coalizione. "Ci siamo voluti ritrovare per fare il punto sullo stato di attuazione della programmazione di mandato, rivolgendo uno sguardo al futuro e alle sfide che ci attendono nei prossimi mesi - esordisce il primo cittadino -. Si è parlato di aeroporto, di fiera, dell’insediamento della facoltà di medicina e dei macro temi che incidono sullo sviluppo del territorio e sul miglioramento della qualità della vita nel nostro Comune".

"Il messaggio che abbiamo condiviso e che vogliamo trasmettere è quello di una Giunta che sta lavorando compatta e a testa bassa per dare corso ed efficacia alla voglia di cambiamento che ci rappresentano i nostri cittadini, nell’interesse non solo di chi ci ha votato, ma di tutta la comunità forlivese. Nel corso della mattinata - aggiunge - alla luce dell’emergenza sanitaria che stiamo affrontando, ho voluto anche rendere partecipi tutte le forze politiche di questa maggioranza delle azioni previste e programmate da questa Giunta sia sul fronte dello stato di diffusione dell’emergenza sanitaria nel nostro comprensorio, sia sul fronte della promozione delle misure di prevenzione igienico sanitarie da adottare in tutti gli esercizi commerciali del forlivese. Di queste misure e del nostro impegno per tutelare i nostri cittadini, avremo modo in ogni caso di parlarne pubblicamente nel consiglio comunale che si svolgerà normalmente, così come convocato nei giorni scorsi".

"Siamo di fronte ad una situazione eccezionale, che ci limita fortemente nell’esercizio dell’attività ordinaria e del nostro stile di vita - conclude Zattini -, ma ciò non significa che l’attuazione delle nostre linee di mandato e della nostra progettazione si debba arrestare di punto in bianco. Se è vero che non abbiamo alcuna intenzione di sottovalutare l’emergenza epidemiologica e le sue ripercussioni sul tessuto produttivo del nostro Comune, è anche vero che l’adozione di un atteggiamento disfattista e allarmista non può che sortire effetti negativi a discapito di chi vive e lavora nel nostro territorio".

L'intervento di Morrone

Sulla questione è intervenuto il parlamentare della Lega Jacopo Morrone, dicendosi "visibilmente soddisfatto", che ha partecipato al vertice insieme alla deputata di Forza Italia Simona Vietina e il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli. "II percorso intrapreso dalla Giunta Zattini e dalla maggioranza in questi 10 mesi è assolutamente positivo - ha aggiunto l'esponente del Carroccio -. L’emergenza sanitaria in atto ha naturalmente la priorità, ma stiamo già pensando a come superare, per quanto di nostra competenza, le conseguenze sul piano economico e del lavoro, che non saranno poche. Oltre al ringraziamento e al riconoscimento per l’enorme sforzo messo in atto dagli operatori della sanità, come amministratori dobbiamo mettere in atto azioni positive e trasmettere anche un messaggio di ottimismo per il futuro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Grandi passi sono stati fatti anche dal punto di vista infrastrutturale, con l’aeroporto Ridolfi che si sta avviando verso la riapertura e che, sono convinto, darà nuovo impulso al turismo - ha proseguito -. C’è molto da fare, abbiamo l’agenda piena di progetti e non temiamo le sfide che ci aspettano nel prossimo futuro. Un modo di porsi, il nostro, completamente all’opposto dell’attuale minoranza. Pd e Italia Viva hanno abbandonato da tempo la strada riformista e progettuale. Non a caso negli ultimi anni Forlì ha subito una inesorabile decadenza con performance deludenti. Anche oggi molti loro esponenti ragionano esclusivamente in termini di grotteschi attacchi personali e di recriminazioni. Affari loro, di cui non ci curiamo. Il nostro obiettivo riguarda solo il bene della città e dei suoi abitanti".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Centauro si schianta contro l'auto in svolta e viene sbalzato contro il guard-rail: è grave

  • Esce di strada e finisce con l'auto contro la recinzione di una casa: è grave

  • La consegna del pane si conclude nella scarpata, fornaio ferito all'alba nello schianto

  • Forlimpopoli entra nel Guinness dei Primati per la sfoglia tirata al matterello più lunga del mondo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento