Via Correcchio, ecco il progetto di sicurezza stradale: pista ciclabile e rotonda con via Bernale

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclopedonale di 656 metri protetto, tra le vie Bertini e Costanzo II

Un incidente all'incrocio tra via Correcchio e Bernale

Via libera al progetto definitivo per la realizzione di una pista ciclabile in via Correcchio. Il costo dei lavori è di 500mila euro, metà dei quali finanziati dalla Regione. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclopedonale di 656 metri protetto, tra le vie Bertini e Costanzo II. Il primo tratto copre il lato sinistro in direzione della zona industriale per una lunghezza di 380 metri fino al cimitero di Coriano, e per un tratto di di 276 metri (lato destro) dal cimitero fino alla rotonda di via Costanzo II. Da un punto di vista tecnico, si legge nella relazione tecnica, "si realizzerà il tombinamento dell'esistente fosso di regimazione delle acque stradali e dei campi, con il rifacimento dei passi carrabile alle abitazioni private e ai campi agricoli e delle recinzioni esistenti". Nel secondo tratto "si provvederà ad intervenire sui cordoli già esistenti mediante la loro demolizione e scarifica del manto stradale laterale esistente e rifacimento della sagoma della pista con nuova separazione della carreggiata mediante un doppio cordolo prefabbricato". E' prevista inoltre anche la realizzazione di un passaggio pedonale protetto davanti all’ingresso del cimitero di Coriano, per collegare la nuova pista ciclopedonale al cimitero e attraversare in sicurezza, mediante inserimento di isole salvapedone.

Lo scopo principale dell’intervento, viene evidenziato nella relazione, "è realizzare un percorso ciclopedonale protetto che conduca in sicurezza gli utenti al cimitero; realizzare un collegamento ciclopedonale protetto che miri a collegare la zona industriale con la parte residenziale del quartiere; creare una rete ciclabile integrata che consenta di accedere in sicurezza agli edifici scolastici, al parco sportivo Buscherini, al centro commerciale Punta di Ferro, alla fiera di Forlì; ridurre l’incidentalità ciclabile-pedonale sulla via Correcchio; collegare in sicurezza il cimitero alle fermate del trasporto pubblico presenti sulla via Bertini e via Costanzo II". La relazione comprende anche considerazioni relative al traffico, in un quartiere che presenta un bacino di circa 2mila residenti e circa 170 aziende per 1500 addetti. Nell'ora di punta, mattino e serale, è stato calcolato un flusso medio di traffico di 1.050 veicoli. Viene rimarcata una "velocità dei mezzi in percorrenza molto elevata, con criticità nella sicurezza di pedoni e ciclisti nell'incrocio con via Bernale". Negli ultimi cinque anni sono avvenuti dodici incidenti (sette in via Correcchio, tre in via Bertini e due in via Costanzo II) con otto feriti. Nell'intersezione tra via Correcchio e via Bernale è prevista la realizzazione di una rotonda tramite un Piano Urbanistico Attuativo a carico di un soggetto attuatore privato.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

  • "Afferra i bambini e allarma le mamme": paura in centro. La polizia ferma un uomo

Torna su
ForlìToday è in caricamento