menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Regnoli via dell'artigianato artistico? In dieci ci scommettono

Via Regnoli a Forlì come via dell'Artigianato Artistico? L'idea piace tanto che sono già una decina gli artigiani artistici che hanno una seria intenzione di andare a riempire i negozietti

Via Regnoli a Forlì come via dell'Artigianato Artistico? L'idea piace tanto che sono già una decina gli artigiani artistici che hanno una seria intenzione di andare a riempire i negozietti sfitti dalla strada, storicamente una di quelle maggiormente in crisi del centro storico forlivese, e rilanciarne l'arredo. Si tratta di ceramisti, restauratori di mobili, pittori e ancora sarti di abiti da cerimonia e relativi accessori.

E' l'esito di una riunione che si è tenuta martedì sera nella sede dell'associazione 'Regnoli 41' che ha visto la partecipazione di una trentina di persone, tra commercianti della strada e persone che sono rimaste attratte dall'idea di concentrare qui una particolare tipologia di prodotti, quelli artistici. L'idea è venuta a Raffaella Orazi, residente di via Regnoli, già molti anni fa. Ma ha potuto prendere concretamente il via con l'arrivo dell'esperto Aldo Pellegrino, ingaggiato dal Comune per rilanciare commercialmente il centro storico di Forlì.

Due i fattori che potrebbero fare da volano: il fatto che in via Regnoli gli affitti sono piuttosto bassi rispetto alla media del centro e che il Comune potrebbe fare da aggregatore con un'iniziativa sua per dare un volto preciso alla tipologia commerciale di via Regnoli, per esempio cercando attraverso  segnaletica e cartine di deviare fino a qui i turisti che incominciano a vedersi in città con le mostre del San Domenico, in linea generale soggetti maggiormente sensibili all'arte e quindi, si spera, anche meglio disposti ad aprire il portafoglio per l'artigianato artistico.

“Ci giochiamo questa carta – illustra Orazi a ForliToday-RomagnaOggi.it -. Si può pensare anche a caratterizzare ed abbellire realmente la strada con un arredo temporaneo, magari coinvolgendo il Liceo Artistico”. Su una possibile chiusura della strada non vi è un'idea condivisa, ma se l'idea prende piede si potrebbe per esempio pensare a chiusure temporanee con i contestuali arredi. Dopo la riunione pubblica, l'associazione 'Regnoli 41' ha incontrato Pellegrino che avrebbe mostrato favore verso tale iniziativa.

In via Regnoli i negozi sfitti pronti all'uso di piccole dimensioni sono circa una decina e quindi tutte le richieste potrebbero trovare una risposta, purché chiaramente il Comune si impegni in una politica chiara per questa strada, che finora è mancata nonostante i vari restyling. Un'altra idea è quella, per favorire l'avvio a costi ridotti, di far coesistere attività negli stessi spazi: per esempio un laboratorio artistico che diventa uno spazio per un pittore la sera. L'associazione si riunirà martedì prossimo alle 21 nella sede della 'Regnoli 41', per fare il punto dei colloqui avuti in Comune. Insomma, via Regnoli riprova a partire con l'artigianato artistico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento