Il vigile del fuoco ucciso dal Covid, il tributo a Lorenzo: "Un giorno senza rischio è un giorno non vissuto"

Toccante l'ultimo saluto tributato dai colleghi a Lorenzo Facibeni, il vigile del fuoco di Predappio, che ha lottato due mesi contro il virus

Dolore e commozione hanno accompagnato l'ultima sirena per Lorenzo Facibeni, il vigile del fuoco di Predappio morto a 52 anni, dopo aver lottato oltre due mesi in una stanza del  "Bufalini" contro il Covid-19. Un momento toccante è andato in scena mercoledì mattina davanti al distaccamento dei Vigili del Fuoco di Cesena per l'ultimo saluto dei colleghi, che hanno reso onore alla salma del predappiese. "Ogni giorno senza rischio è un giorno non vissuto". Hanno ricordato così Lorenzo, le sirene degli automezzi e un lungo applauso che ha coinvolto anche i tanti presenti all'esterno della caserma, che non hanno voluto mancare all'ultimo saluto al valoroso vigile del fuoco. Si sono vissuti minuti densi di commozione, ma anche di compostezza e sobrietà.

Martedì era stata allestita la camera ardente nella camera mortuaria dell'ospedale cesenate . Mercoledì mattina alle 9 il feretro è partito verso la caserma di via Enzo Ferrari, per il  momento di raccoglimento. Mercoledì alle 9, in occasione della partenza del feretro dalla camera ardente, il capo turno e i capi servizio delle sedi di servizio permanenti e volontari hanno fatto rispettare al personale nel piazzale della caserma un minuto di raccoglimento, seguito da un ulteriore minuto col suono delle sirene degli automezzi.

VIDEO - Il saluto dei vigili del fuoco di Forlì e Cesena al pompiere morto

"Lascia un vuoto incolmabile - il ricordo dei colleghi - ma vivrà nei nostri ricordi per il fulgido esempio di testimonianza della passione per un lavoro speciale, della sua poliedrica professionalità, dello spirito di corpo, dei valori espressi e del modo di proporsi con le persone. Purtroppo le misure di ristrettezza per l’emergenza covid-19 non ci consentono di onorare la sua salma come tutti avremmo voluto". Dopo il tributo davanti alla caserma di Cesena il feretro è ripartito alla volta del cimitero di Tipano, per la cremazione della salma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante i due mesi di lotta contro il virus, in una stanza del Bufalini, i colleghi di viale Roma non hanno mai smesso di stare virtualmente accanto a Lorenzo. Il primo aprile scorso una squadra si è recata al noscomio cesenate, dove Facibeni si trovava ricoverato, dando voce alle sirene dei mezzi che lo hanno accompagnato nella sua carriera da pompiere. "Non sono mancate neanche le testimonianze d'affetto da parte dei cittadini comuni, oltre che delle istituzioni. Resterà come ricordo il video "Forza Lorenzo", che i colleghi gli hanno tributato.

Il dramma: Lorenzo non ce l'ha fatta

Il cordoglio: "Profondo dolore. Era altruista"

I colleghi: "Stava realizzando il sogno di una vita"

Il video: il tributo dei colleghi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento