Cronaca

Vigili del Fuoco, attivato il nuovo soccorso integrato per le aree appenniniche

Obiettivo del nuovo protocollo, la realizzazione di un dispositivo di soccorso integrato e coordinato con le competenze e le necessità amministrative per garantire interventi tempestivi

Le Direzioni regionali dei Vigili del Fuoco della Toscana e dell'Emilia-Romagna hanno attivato un nuovo sistema di soccorso integrato nell’Appennino Tosco-Emiliano. Obiettivo del nuovo protocollo, la realizzazione di un dispositivo di soccorso integrato e coordinato con le competenze e le necessità amministrative per garantire interventi tempestivi. Individuate nel piano anche le nuove competenze di primo intervento sulla base dei tempi di arrivo e definite le zone in cui l’intervento può essere garantito più celermente da parte di un distaccamento di Vigili del Fuoco, indipendentemente dalla regione-provincia di appartenenza. Fondamentale infine il ruolo della Sala Operativa 115 competente per territorio. Ogni sala operativa provinciale visualizza in tempo reale l’operatività dei distaccamenti volontari per attivare la squadra in grado di giungere sul luogo dell’intervento più celermente - secondo le competenze individuate - mediante la piattaforma Active Pager.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili del Fuoco, attivato il nuovo soccorso integrato per le aree appenniniche

ForlìToday è in caricamento