menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantautore sfida Sanremo: senza requisiti, partecipa e vince a sorpresa

La musica non ha età, neanche quella emergente: lo ha dimostrato con una provocazione contro il palco più prestigioso della musica italiana, quello di Sanremo, Vito Muschitiello, cantautore di 33 anni di Forlì

La musica non ha età, neanche quella emergente: lo ha dimostrato con una provocazione contro il palco più prestigioso della musica italiana, quello di Sanremo, Vito Muschitiello, cantautore di 33 anni, barese che vive e lavora da tempo a Forlì. Oggi, mercoledì, Vito Muschitiello, raggiunto il risultato, si è autoeliminato da una selezione che l'avrebbe potuto portare fino al teatro Ariston. Oggi doveva presentarsi a Roma tra i 60 finalisti del 'Sanremo Social 2012' e invece è andato a lavorare come al solito, restando a Forlì.

LA SFIDA AL REGOLAMENTO DI SANREMO. La notizia sta facendo il giro della rete e Vito sta incassando solidarietà su solidarietà. Che cosa ha combinato? Ha sfidato il regolamento del Sanremo social, un contest on line che su Facebook ha individuato una rosa di 60 nomi di cui 30 scelti dagli internauti e altri 30 dalla commissione artistica nel cui gruppo di ascolto c'era anche Gianno Morandi. Sei di questi musicisti saranno selezionati per il Sanremo vero e proprio, domani nel Sanremo social Day, una sorta di pubblica audizione. Il regolamento prevede che per partecipare bisognava avere 29 anni non compiuti. E Vito Muschitiello, in arte Muskey, ha deciso di partecipare comunque, dall'alto dei suoi 33 anni. Essendo tutto su internet gli è bastato auto-dichiarare di avere 28 anni, “come hanno fatto in tantissimi”, ammette. “Così si uccide la musica emergente, qui vogliono un Sanremo che assomigli sempre di più ad uno Zecchino d'Oro”, motiva la sua provocazione, interpretando il sentimento di tutti i trentenni, “giovani che non vedranno mai la pensione ma 'vecchi' da escludere per far largo ai giovani”, spiega.

SCELTO DALLA GIURIA ARTISTICA. Vito di qualità musicale ne ha. Lo dimostra il fatto che la sua canzone 'Il segreto che sei' è stata selezionata non dai voti degli amici e parenti su Facebook, ma dalla giuria artistica: scelto tra i primi 30 sui 1.180 partecipanti del Sanremo Social. “E ora che faranno – provoca – dovranno dire che la mia canzone è brutta? Hanno dimostrato quello che sostengo, cioè che non c'è età alla qualità”. Successo su internet assicurato. “Mi sta arrivando tanta solidarietà, ma c'è anche chi mi dice che sono un raccomandato... io raccomandato? Mi sto facendo un sacco di risate”, racconta la sua giornata. “Non pensavo minimamente che sarei stato preso”. C'è da aggiungere che ufficialmente, comunque, l'esclusione è avvenuta anche perché il brano presentato non aveva le caratteristiche dell'inedito, essendo già stata suonata in pubblico in passato.

TRENTENNI, NUOVA GENERAZIONE X. Nel suo ragionamento c'è però un dato più generale su cui riflettere, che esula dalla musica: “Qui vogliono che andiamo in pensione sempre più vecchi, i politici a ottant'anni non si smuovono dalle loro poltrone, solo noi musicisti dobbiamo essere giovanissimi? Vogliono lo Zecchino d'Oro a Sanremo”. Lui, Muskey, ha risposto con uno sberleffo a tutto questo. Per il resto si sente tranquillo: “La mia età era facilmente individuabile dal mio sito internet, non hanno neanche controllato. Per il resto non mi sono presentato oggi a Roma, auto-eliminandomi da solo”. Tanto il risultato è stato raggiunto: quello di ridicolizzare un regolamento “che mette la carta d'identità prima della musica”.

RICORSO AL TAR. Quella di Muskey non è stata la sola protesta, anche se senza dubbio è stata quella più provocatoria.  Altri quattro artisti italiani appena ultratrentenni hanno scelto la via del ricorso al Tar per bloccare la selezione, lamentando un “regolamento illegittimo e discriminatorio”. La loro vertenza si basa sul fatto che, un altro trampolino per accedere al palco più prestigioso d'Italia, l' 'Area Sanremo', sostenuto dal Comune della città ligure, prevede come limite di età i 36 anni, in sostanza due bandi con due condizioni diverse per poter arrivare allo stesso risultato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento