menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenze domestiche, continua il servizio terapeutico dell'Ausl in aiuto di chi sfoga la rabbia

La violenza domestica contro le donne è un problema che ha importanti dimensioni, purtroppo anche aumentate durante il lockdown dovuto dall'emergenza Coronavirus.

Può cominciare tutto con uno schiaffo, uno strattone o un insulto. Per poi rendersi conto di aver passato il segno. Prima una, due, tre volte. Poi sempre più spesso, fino a convincersi che la violenza sia un comportamento 'normale' o provocato dagli errori degli altri. La violenza domestica contro le donne è un problema che ha importanti dimensioni, purtroppo anche aumentate durante il lockdown dovuto dall'emergenza Coronavirus.

L'obiettivo prioritario è sempre quello di riuscire ad intervenire a protezione delle vittime, donne e molto spesso bambini, vittime di violenza assistita, anche aiutando gli autori delle violenze a cambiare. Se si vuole provare a frenare il preoccupante fenomeno, infatti, è fondamentale riuscire a modificare i comportamenti di chi usa la violenza come soluzione ai propri problemi, senza rendersi conto che la violenza è essa stessa un grande problema. La Regione Emilia Romagna ha fortemente promosso la nascita di centri pubblici per il trattamento degli uomini che agiscono violenza contro le donne, collocati nell'ambito dei Consultori Familiari, denominati "Liberiamoci dalla Violenza".

Liberiamoci dalla Violenza (Ldv) Ausl Romagna è un centro istituito nel 2017 e gestito da un'istituzione pubblica, che intende fornire un percorso di accompagnamento al cambiamento per gli uomini. Alle sedi consultoriali possono accedere tutti gli utenti dell'Ausl Romagna, contattando telefonicamente il numero 366.1449292 per fissare un appuntamento (giovedi' dalle ore 14.00 alle 17.00), oppure inviando una e.mail all’indirizzo: ldv@auslromagna.it. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento