rotate-mobile
Cronaca

L'evoluzione storica e politica: da Forlì uno sguardo al Visegrad Four

I lavori della conferenza si svolgeranno in inglese e sarà possibile dialogare con i relatori in un dibattito pubblico.

In occasione del 25esimo anniversario della formazione de il Gruppo di Visegrad, noto anche come Visegrad Four (V4), il municipio di Forlì ospiterà mercoledì mattina una conferenza che ne ripercorrerà l’evoluzione storica e politica a livello internazionale. In seguito al crollo dell’Unione Sovietica, durante un incontro nella cittadina ungherese di Visegrad tra i vertici di stato e di governo di Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia venne dato vita al Gruppo di Visegrad, creato con lo scopo di rafforzare la cooperazione tra questi quattro Paesi che, dal 2004, sono membri dell’Unione Europea e, per quanto riguarda la Slovacchia, dal 2009 anche dell’Eurozona. 

La Scuola di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, e in particolare il Master of Arts in Interdisciplinary Research and Studies on Eastern Europe, in collaborazione con i propri partner internazionali, con il Campus e con la città di Forlì, ha organizzato questo evento come occasione di riflessione sull’efficace percorso politico realizzato dal V4 fino ad oggi. La conferenza si apre alle 9, con i saluti del sindaco di Forlì, Davide Drei, e dei professori Félix San Vicente (coordinatore del campus universitario di Forlì), Stefano Bianchini (direttore dell’unità organizzativa di sede del campus di Forlì) e Francesco Privitera (direttore del programma del Master of Arts in Interdisciplinary Research and Studies on Eastern Europe), quindi seguiranno gli interventi dei quattro ambasciatori in Italia dei Paesi membri del Visegrad 4, Tomasz Orlowski (Polonia), Péter Paczolay (Ungheria), Ján Šoth (Slovacchia) e Hana Hubá?ková(Repubblica Ceca).

Nel pomeriggio, alle 15, si svolgerà una tavola rotonda, incentrata in particolare sulle motivazioni che condussero alla nascita del V4, sulla sua posizione in materia di politica estera e sicurezza, senza tralasciare lo sviluppo dei suoi rapporti con l’Italia. Il dibattito sarà presieduto dal prof. Francesco Privitera e vi parteciperanno Andrej Králik, a capo del settore politico, di stampa e media della Rappresentanza in Slovacchia della Commissione Europea, il professor Marco Borraccetti, della Scuola di Scienze Politiche dell’Università di Bologna – sede di Forlì -, membro della delegazione italiana al Forum Internazionale sulla migrazione e lo sviluppo, e Darina Malová, vice decano del settore relazioni internazionali dell’Università Comenius di Bratislava. I lavori della conferenza si svolgeranno in inglese e sarà possibile dialogare con i relatori in un dibattito pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'evoluzione storica e politica: da Forlì uno sguardo al Visegrad Four

ForlìToday è in caricamento