rotate-mobile
Cronaca

Visita di Mattarella a Forlì, per un giorno riapre l'aeroporto. Le informazioni su strade e parcheggi

Sarà l'aeroporto Ridolfi ad accogliere l'arrivo del volo di stato, lunedì mattina per la sua visita a Forlì in occasione dei trent'anni dall'uccisione di Roberto Ruffilli

Sarà l'aeroporto Ridolfi ad accogliere l'arrivo del volo di stato del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, lunedì mattina per la sua visita a Forlì in occasione dei trent'anni dall'uccisione di Roberto Ruffilli per mano delle Brigate Rosse. La conferma è arrivata negli ultimi giorni. Non si può parlare di “riapertura”  dal momento che lo scalo forlivese ha comunque sempre un'operatività minima di assistenza al volo, sia per l'attività della scuola che continua ad operare all'aeroporto forlivese sia per l'attività di aerotaxi. Al Ridolfi, infatti, al momento non c'è più che altro il personale e l'organizzazione per accogliere voli commerciali, ma le infrastrutture ci sono tutte e il pilota dell'aereo di stato in un sopralluogo ha confermato la piena agibilità della pista per accogliere l'aereo del presidente. Da qui Mattarella, lunedì mattina intorno alle 10, arriverà in pochi minuti in corso Diaz, dove inizieranno le cerimonie di commemorazione.

In una conferenza stampa sono stati forniti gli ulteriori dettagli della visita, col sindaco Davide Drei che ha esortato i cittadini a partecipare: “Forlì viva questa visita con serenità e come città aperta”, mantenendo quello spirito che l'ha sempre contraddistinta fin dai giorni immediatamente dopo l'omicidio. Ricorda il sindaco: “Fin dall'inizio la nostra città non ha chinato il capo solo per lutto, ma ha sempre dimostrato una grande mobilitazione dei cittadini, le cui numerose testimonianze furono fondamentali per individuare i responsabili, e poi successivamente negli anni con l'attività, più sommersa, di mantenimento della memoria e di educazione ad opera della Fondazione Roberto Ruffilli e degli insegnanti, con i progetti per gli studenti come 'citizen kit'”.

VIDEO - Drei: "Forlì da trent'anni mantiene la memoria"
VIDEO - La Municipale spiega i divieti per viabilità  e sosta
 

Gli studenti protagonisti

Come è noto Mattarella arriverà in corso Diaz, deporrà una corona d'alloro alla targa di ricordo del senatore forlivese e poi visiterà i locali della Fondazione Ruffilli, vale a dire i locali dell'abitazione dove venne ucciso il parlamentare. Poi sarà scoperta una targa di intitolazione a suo nome della piazzetta antistante la casa, l'emiciclo su cui si apre la chiesa di Ravaldino. Mattarella arriverà poi a piedi al teatro Diego Fabbri e durante questa “passeggiata” sarà possibile salutarlo da parte della cittadinanza. Saranno presenti molti studenti dalle elementari fino alle scuole superiori, circa 300-400 sia lungo il percorso sia all'interno del teatro Diego Fabbri. In particolare al Fabbri siederanno gli alunni delle classi quarte e quinte dei tre licei cittadini, dell'istituto professionale Roberto Ruffilli e del Cnos-Fap, i salesiani del San Luigi. Centrale sarà la relazione di Massimo Cacciari sull' “elogio della riforma”.


Lo speciale video di ForlìToday
1 - Mescolini: "A Forlì in quest'aula si pose fine alle Br"
2 - Il pm: "Ruffilli in ginocchio, come doveva essere lo Stato per le Br"
3 - I forlivesi vennero in massa a testimoninare, dicevano 'Basta morte'
4 - I giorni dopo tra funerali e scioperi. Zelli: "Da qui sorse l'università" 
5 - Ruffilli, l'uomo, il romagnolo, il fedele seduto all'ultimo banco a messa
 

“Il presidente Mattarella ha accettato di essere presente anche perché nelle comunicazioni intercorse è stato spiegato che sarebbe stato presente un bel gruppo di studenti che sta portando avanti la memoria”, spiega il vicepresidente della Fondazione, Piergiuseppe Bertaccini. E d'altra parte il contatto diretto con le scuole è una dei segni distintivi che costantemente Mattarella indica per i suoi viaggi istituzionali nel Paese. Al teatro Diego Fabbri, non a caso, l'inno nazionale sarà eseguito da un coro e da un'orchestra formati per l'occasione da studenti del Liceo Musicale e dagli allievi dell'istituto musicale 'Masini'. Lungo tutto il percorso di corso Diaz, invece, gli studenti più piccoli esporranno cartelloni e striscioni frutto del lavoro fatto nelle rispettive scuole sul ricordo di Roberto Ruffilli.

Cambi alla viabilità e alla sosta

La visita non comporterà particolari disagi alla cittadinanza. Verrà chiuso al traffico corso Diaz, ma solo a partire dalle 9 per permettere così il regolare accompagnamento dei bambini nelle scuole presenti nella strada. Chiuse anche via Merenda e via Caterina Sforza a partire dallo stesso orario, mentre fin dalle 6 di lunedì mattina in queste strade scatteranno i divieti di sosta. Gli assistenti civici hanno  già informato residenti e commercianti della zona con un apposito volantinaggio.

Accesso dei pazienti all'Irst 

Disagi ridotti anche a Meldola, dapo che Mattarella si recherà all'Irst per conoscere questa struttura dell'eccellenza sanitaria. L'Irst è pienamente operativo per tutti coloro che quel giorno si dovranno recare lì per le cure. La raccomandazione è solo di anticipare i tempi in quanto una piccola parte del parcheggio pubblico antistante sarà chiuso. Nessun problema per i mezzi pubblici, che potranno raggiungere normalmente l'ingresso dell'Irst. A Meldola scatterà inoltre il divieto di sosta lungo via Maroncelli. 

All'interno dell'area dell'Irst dall'arrivo del Presidente e durante l'intero evento non si potrà accedere, esclusi i  pazienti che devono sottoporsi a visita, trattamenti e diagnosi, i loro accompagnatori e il personale d'Istituto. Invece l'area nella quale si terrà la cerimonia di posa della prima pietra della Farmacia Oncologica Unica IRST - AUSL Romagna (via Montanari, Meldola) sarà, invece, a libero accesso entro le ore 12.

Salta il mercato ambulante

Il mercato ambulante di piazza Saffi lunedì 16 aprile non si terrà come misura di sicurezza. La data è già stata recuperata, in accordo con le associazioni di categoria degli ambulanti, la scorsa domenica. Tutta l'area sarà discretamente ma attentamente monitorata dalle forze dell'ordine con un preciso dispositivo di sicurezza.

Gli eventi collaterali

La visita del presidente della Repubblica sarà preceduta, alle 9, dalla tradizionale messa di ricordo del senatore ucciso dalle Br, che si tiene – come ogni anno – nella chiesa di Ravaldino, la parrocchia frequentata da Ruffilli, a cui è andato un consistente lascito al momento della morte. In serata, sempre lunedì, alle 20, si tiene il prestigioso concerto del Quirinale al teatro Diego Fabbri, in collaborazione con Radio Tre. “Radio Tre a Forlì sperimenterà la formula di rendere itineranti i prestigiosi concerti del Quirinale, che si solito si tengono appunto al Quirinale, accompagnando i principali eventi istituzionali”. Il concerto, che è gratuito, sarà trasmesso in diretta anche su Radio Tre.

Il dono della città

Su indicazione esplicita dello staff del Quirinale, che ha indicato la sobrietà nei doni in occasione di visite ufficiali, il Comune di Forlì omaggerà Mattarella con alcune copie originali del 1950 del catalogo della mostra della prestigiosa collezione Verzocchi, che ora è esposta a Palazzo Romagnoli. “Non è una spesa per il Comune, ma è comunque una cessione importante e di rilievo del nostro patrimonio”, commenta il sindaco Davide Drei.

Il programma della visita del presidente Mattarella a Forlì e a Meldola
L'invito del sindaco: "Forlì mostri il suo volto di città accogliente
Il concerto del Quirinale: la "Petit messe solenelle" al teatro Fabbri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita di Mattarella a Forlì, per un giorno riapre l'aeroporto. Le informazioni su strade e parcheggi

ForlìToday è in caricamento