rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Solidarietà

"Vite Sospese", un altro gesto di cuore: dono al Consiglio Comunale dei Ragazzi di Castrocaro

L’idea di un consiglio comunale dei Ragazzi nasce a New York, negli Stati Uniti, il 20 novembre 1989, quando è stata firmata da 196 Stati di tutto il mondo la Convenzione sui diritti del fanciullo

Si è svolta alla scuola media di Castrocaro Terme e Terra del Sole la cerimonia di donazione di 700 euro, parte del ricavato del libro “Vite Sospese” del socio Marco Susanna, coordinato dal Rotary Club Forlì Tre Valli. Il presidente Daniele Carloni ha consegnato nelle mani del dirigente Antonio Citro l’assegno dedicato al Consiglio Comunale dei Ragazzi della scuola del comprensorio forlivese. La scelta è ricaduta su questo originale progetto educativo anche per suggellare una sorta di patto di gemellaggio tra il Club e il Consiglio Comunale dei Ragazzi che proprio circa 20 anni fa prendevano il via insieme, senza saperlo, per percorrere le rispettive strade di cittadinanza attiva. L’idea di un consiglio comunale dei Ragazzi nasce a New York, negli Stati Uniti, il 20 novembre 1989, quando è stata firmata da 196 Stati di tutto il mondo la Convenzione sui diritti del fanciullo. Quest’ultima, che è stata recepita con una legge italiana, oltre a fissare i principi fondamentali per la crescita dei bambini, promuove anche la partecipazione nelle istituzioni degli adulti (gli organi politici che permettono il funzionamento dello stato) da parte dei più piccoli. Il consiglio comunale dei Ragazzi ha funzioni propositive e consultive su temi e problemi che riguardano l'attività amministrativa, sulle esigenze e istanze che provengono dal mondo giovanile, nelle materie di competenza che sono: politica ambientale, sport e tempo libero, giochi e rapporti con le associazioni, cultura e spettacolo, scuola nuove tecnologie, volontariato.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è un organismo di partecipazione dei bambini e dei ragazzi con lo scopo di educarli ad essere cittadini protagonisti della propria città. E’ un luogo di incontro per esprimere opinioni, confrontare idee, discutere liberamente nel rispetto delle regole. Il Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi è la sede dove i ragazzi elaborano proposte per migliorare la città in cui vivono, collaborano a prendere decisioni importanti che riguardano il loro territorio, cercano soluzioni a problemi che li riguardano portando il contributo di tutte le classi che partecipano al progetto. Nella città termale è composto da rappresentanti che vengono nominati in ogni plesso dalle quarte della Scuola primaria alle Terze della Scuola media e che sono i portavoce dei giovani della città di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Attualmente la carica di Sindaca è ricoperta da Camilla Valli (classe 2°A della secondaria), Vice Sindaco Diego Stucco (classe 2°B della secondaria) e da 26 consiglieri in rappresentanza di 13 classi. La coordinatrice del progetto è la professoressa Claudia Cortesi. Un bel progetto, quindi, al quale il Rotary Club Forlì Tre Valli ha voluto contribuire con la propria parte per aiutare i ragazzi a diventare buoni cittadini del domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vite Sospese", un altro gesto di cuore: dono al Consiglio Comunale dei Ragazzi di Castrocaro

ForlìToday è in caricamento