Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Vivere la natura con le conoscenze del caso, l'appello: "Non raccogliete i piccoli selvatici"

E' l'appello pubblicato sulla bacheca social del Parco delle Foreste Casentinesi, ricordando quanto riportato in tutte le bacheche del Parco

"Non raccogliete i piccoli degli ungulati". E' l'appello pubblicato sulla bacheca social del Parco delle Foreste Casentinesi, ricordando quanto riportato in tutte le bacheche del Parco. Tuttavia c'è qualcuno che, in buona fede ed incosapevolmente, incappa nell'errore immaginando di fare una buona azione, come viene raccontato proprio sulla pagina Facebook del Parco: "Un piccolo di daino, probabilmente nato da pochi giorni, è stato raccolto da alcuni escursionisti, portato via incautamente e lasciato presso la biglietteria di Ridracoli. Fortunatamente la pattuglia del Comando Stazione di Corniolo, del Reparto Carabinieri del Parco, è prontamente intervenuta".

Il piccolo è stato riportato, con le dovute precauzioni, nel luogo di ritrovamento nella speranza che la madre lo riadottasse, cose che è fortunatamente è avvenuta. "Se si interviene prontamente le possibilità di successo sono elevate e sicuramente maggiori dello svezzamento in cattività ed una successiva reimmissione in natura - viene evidenziato -. Si ricorda che il disturbo alla fauna, oltre che essere deplorevole, è sanzionabile. Si invitano pertanto tutti i fruitori del territorio ad approcciarsi alla natura in maniera consapevole, ed in caso di dubbi non intervenire, ma contattare Il Reparto Carabinieri del Parco o l’Ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivere la natura con le conoscenze del caso, l'appello: "Non raccogliete i piccoli selvatici"

ForlìToday è in caricamento