Viveva tra puzza, sporcizia ed escrementi insieme al cane: scoperta una situazione di degrado in pieno centro

La posizione di una cittadina forlivese è al vaglio degli investigatori

Trambusto, ma anche una puzza insopportabile. Nell’ambito di applicazione del protocollo "Rilevazione Fenomeni Degrado Urbano" gestito dalla Polizia Locale di Forlì, è stato possibile scoprire un’abitazione, una realtà di degrado e di pessime condizioni igienico-sanitarie. La posizione di una cittadina forlivese è al vaglio degli investigatori. In pieno centro storico, su indicazione del comando di Polizia Locale, nei giorni scorsi sono intervenuti gli uomini del nucleo operativo del Corpo della Guardia Zoofila Ambientale di Forlì.

Suonato il campanello, gli uomini in divisa si sono visti aprire la porta dell’appartamento, collocato in una palazzina, da una giovane forlivese ritrovandosi davanti un pessimo scenario: una stanza ricolma di sporcizia e con lei il cane, non iscritto all’anagrafe canina e non identificato mediante microchip. Escrementi ovunque. Ritenendo drammatiche le condizioni igienico-sanitarie, gli agenti intervenuti hanno provveduto a contestare gli illeciti amministrativi in materia di anagrafe canina e benessere animale ed a attivare le procedure per la successiva verifica sulla sicurezza dell’immobile nonché dei requisiti di abitabilità da parte della Polizia Locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con riferimento al benessere animale, le guardie zoofile hanno anche avviato il procedimento per il ricovero coatto che si concluderà verosimilmente con un provvedimento ordinativo dell’autorità sanitaria, ovvero del sindaco, finalizzato a mettere in sicurezza l’animale, destinandolo, se con la collaborazione della proprietaria ad un luogo e persona idonea o, diversamente, al ricovero in canile oppure presso altra struttura autorizzata. La posizione della forlivese rimane al vaglio per stabilire se sono stati consumati o meno reati penali. Il protoccollo è accessibile all'indirizzo: https://rilfedeur.provincia.fc.it/rilfedeurWebUCRF/cittadino/ucrf.html oppure con la app dedicata, scaricabile sia per Android che per iOS.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento