menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La kermesse del Festival di Castrocaro: Mara Maionchi a capo della giuria

Da oggi fino ai primi di giugno oltre 300 cantanti. La finale è in programma per il 13 luglio con diretta su RaiUno. Vedrà la partecipazione di Mara Maionchi come presidente di giuria

Con l’accademia e le selezioni dei concorrenti prende ufficialmente Il via la 55esima edizione del festival di Castrocaro. La manifestazione, pur appannata rispetto ai “tempi gloriosi”  resta uno degli eventi di maggior seguito televisivo dell’estate. Da oggi fino ai primi di giugno oltre 300 cantanti saranno impegnati in un momento formativo al termine del quale saranno scelti i Semifinalisti. La finale è in programma per il 13 luglio con diretta su RaiUno. Vedrà la partecipazione di Mara Maionchi come presidente di giuria.

E’ pronta ad entrare nel vivo la 55esima edizione del Festival di Castrocaro “Voci nuove Volti nuovi”, la storica kermesse nata nel 1957 e capace negli anni di lanciare vari artisti poi divenute star, da Caterina Caselli ad Eros Ramazzotti, da Gigliola Cinquetti a Zucchero, solo per citarne alcuni. Sono infatti oltre 300 i cantanti e gruppi da tutta Italia che in questi giorni sono a Castrocaro Terme, dove fino ai primi di giugno sono in programma i corsi dell’Accademia e le audizioni di selezione dei semifinalisti. Ogni corso formativo, della durata di tre giorni, sarà rivolto ad una classe di massimo 150 partecipanti.

Molti di questi provengono da una fase di verifica attitudinale che ha visto nei mesi scorsi una serie di tappe in varie regioni del Paese. L’intento dell’Accademia, diretta dal giornalista Massimo Cotto e in programma presso il Padiglione delle Feste delle Terme, è quello di fornire ai ragazzi una conoscenza relativa non solo alla semplice esecuzione canora, ma al contesto musicale e discografico a 360 gradi.

Tra i relatori, docenti di diritto d’autore e personaggi di spicco collegati al mondo della musica, come i produttori artistici Angelo Valsiglio (produttore di Laura Pausini, Ivana Spagna e co-produttore con Quincy Jones di Nancy Costa) e Luca Valsiglio, ma anche Gianni Errera, produttore-arrangiatore discografico con collaborazioni attive in Italia e in Canada, e Claudio Trotta, produttore live nonché fondatore della Barley Arts, società che da anni si occupa dell’organizzazione e promozione di concerti di artisti di rilevanza nazionale ed internazionale sul territorio italiano.

Tutti gli iscritti saranno valutati da una Giuria, che ammetterà i concorrenti alla successiva fase, ossia il Tour che permetterà di selezionare i Finalisti. La giuria, , sarà composta da Massimo Cotto insieme ai produttori Franco Zanetti (Direttore Rockol) e Luca Valsiglio (Vivi Records), oltre che dagli autori Rai.

A quel punto ci sarà un’ulteriore scrematura, con la selezione – attraverso un tour in 10 tappe – dei 10 finalisti, i quali, insieme al vincitore del Castrocaro Festival Friends 2011, parteciperanno alla serata in programma il 13 luglio in Piazza D’Armi a Terra del Sole e trasmessa come sempre in diretta su RaiUno. La finale, preceduta da tre anteprime dal titolo “Obiettivo Castrocaro” e trasmesse sempre su RaiUno in seconda serata, vedrà come Presidente di giuria Mara Maionchi, storica produttrice nota ai più per le sue recenti partecipazioni in alcuni talent show televisivi. Insieme a lei, discografici, cantautori e personaggi del mondo della musica, che garantiranno serietà e competenza, ma anche trasparenza nella votazione e nelle scelte della giuria.

Una 55esima edizione all’insegna delle novità insomma, a partire dalla gestione, da quest’anno affidata alla riminese Nove Eventi, una cordata formata da un insieme di società operanti da oltre 20 anni nel mondo dello spettacolo, dall’ambito discografico all’organizzazione di concerti di artisti nazionali e internazionali. Fra i soci si annoverano infatti produttori artistici, teatrali e televisivi e gruppi operanti nel marketing strategico e creativo e nella distribuzione discografica: tra questi Vittorio Costa, primo motore del progetto e consulente legale di molti artisti italiani di successo; Claudio Trotta della Barley Arts e il giornalista Massimo Cotto, Direttore artistico del Festival di Castrocaro e scopritore, nel corso di SanremoLab, di talenti come Arisa, Noemi e Simona Molinari.

 

Proprio grazie alla Barley Arts, che organizzerà, tra l’altro, il prossimo tour italiano di Bruce Springsteen, i primi tre classificati del Festival di Castrocaro avranno la possibilità di salire sul palco come opening act alcuni concerti di grandi artisti, anche internazionali. L’obiettivo dell’organizzazione, che ha ottenuto l’incarico di curare il Festival fino al 2016, è infatti garantire ai partecipanti della kermesse una promozione continua, prima ma anche dopo il Concorso. Per questo, per il vincitore è previsto anche l'accesso di diritto alle fasi che precederanno le selezioni finali per la Sezione Giovani del Festival di Sanremo 2013. Infine, una collaborazione con il MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) metterà a disposizione anche un Premio per la Miglior Band tra i 110 semifinalisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento