menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volontariato, il Parco in Europa a rappresentare l’Italia.

Il corso è stato tenuto da due educatori della “Conservation Volunteers”, associazione britannica che da quasi mezzo secolo si occupa di pianificazione, gestione e formazione nell’ambito del volontariato ambientale.

La scorsa settimana dal 19 al 21 marzo, nell’ambito del progetto comunitario “Volunteer management in European Parks”, si è tenuto in Spagna, a Palma di Maiorca, un incontro e corso di formazione per coordinatori di progetti di volontariato nelle aree protette dell’Unione Europea, cui per l’Italia ha partecipato il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi con due suoi rappresentanti. Il corso è stato tenuto da due educatori della “Conservation Volunteers”, associazione britannica che da quasi mezzo secolo si occupa di pianificazione, gestione e formazione nell’ambito del volontariato ambientale.

L’obiettivo dichiarato dell’incontro è quello di continuare a sviluppare progetti di volontariato nelle aree protette con sempre maggiore qualità e strutturazione, condividendo e promuovendo i valori che contraddistinguono i nostri Parchi nell’ottica di un arricchimento e scambio reciproco con i volontari stessi. A tal fine sono state discusse alcune linee guida per la creazione di una vera e propria rete condivisa di esperienze e pratiche diffuse in tutto il continente: i vantaggi di una tale carta d’intenti e regole basilari saranno sicuramente una maggiore esperienza oltre alla possibilità di una continua e fruttuosa supervisione.

La posizione del Parco nazionale, senza dubbio più che favorevole al processo in questione, ha insistito sulla necessità di un maggior coinvolgimento delle popolazioni residenti, sottolineandone le positive ricadute in termini di cittadinanza europea e coscienza ambientale. L’invito e la partecipazione del Parco delle Foreste Casentinesi, area protetta tra le più attive negli ultimi anni sulla scena italiana per quanto riguarda le attività di volontariato, non può che essere motivo di orgoglio per lo stesso ente Parco, ma soprattutto di stimolo per continuare sulla strada felicemente intrapresa; per poter fare ciò occorreranno ovviamente fondi adeguati, una promozione continua e un’offerta sempre più attrattiva e differenziata.

Il Parco, che ha appena inaugurato il calendario 2013 dei turni di volontariato con una settimana dedicata agli anfibi, si candida perciò con forza a partecipare attivamente ai futuri progetti e programmi comunitari sul tema del volontariato, con l’auspicio di diventare un punto di riferimento per il panorama nazionale e per tutte quelle persone, giovani e anziani, che hanno la volontà e il desiderio di mettersi in ballo per un aiuto concreto alla conservazione della natura. Per maggiori informazioni sul volontariato nel Parco è possibile visitare l’apposita sezione del forum https://foreste.casentinesi.forumfree.it o scrivere a volontariato@parcoforestecasentinesi.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento