Luca Mastrangelo spopola da tre giorni su Youtube: suo l' "inno-sfottò" della sconfitta della Juve

Lo youtuber forlivese Luca Mastrangelo colpisce ancora. Il simpaticissimo volto noto del mondo del pallone, da interista sfegatato qual è, non si è fatto sfuggire l'occasione

Lo youtuber forlivese Luca Mastrangelo colpisce ancora. Il simpaticissimo volto noto del mondo del pallone, da interista sfegatato qual è, non si è fatto sfuggire l'occasione della sconfitta della Juventus contro l'Ajax per 1-2, martedì sera, per ritirare fuori un suo cavallo di battaglia e riproporlo in versione definitiva, vale a dire “Co – come mai – la Champions League tu non la vinci mai”, cantandola con il suo accento romagnolo, un po' intonato e un po' stonato, mentre sullo schermo dietro scorrono i momenti salienti delle sconfitte juventine.

Inevitabile che lo sfottò diventasse immediatamente un tormentone, tanto che le visualizzazioni su Youtube a giovedì mattina sono diventate più di 335mila. Altri due video sullo stesso argomento, fatte successivamente, hanno totalizzato altri 340mila contatti. Se c'era bisogno di un “inno” per la sconfitta dei bianconeri, Mastrangelo lo ha centrato. Lo certifica la classifica dei video “più popolari” di Youtube: giovedì a due giorni di distanza la clip di Mastrangelo è al quarto posto dei video più visti in Italia, mentre era al terzo mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento