rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Diretta

LA DIRETTA - Elezioni europee 2024, lo spoglio minuto per minuto: i risultati

Si sono chiuse domenica alle 23 le urne per l'election day nei comuni del Forlivese chiamati a eleggere il nuovo sindaco e i rappresentanti in consiglio comunale. I Comuni al voto per le amministrative sono undici: Forlì, Civitella, Meldola, Forlimpopoli, Modigliana, Portico e San Benedetto, Premilcuore, Predappio, Rocca San Casciano, Santa Sofia e Tredozio. Ma si è votato anche per il rinnovo dell’Europarlamento. In provincia di Forlì-Cesena il Pd è il primo partito con il 36,2%, con Stefano Bonaccini che ha ottenuto 23.116 preferenze. Fratelli d'Italia ha superato il 30%, ottenendo il 30,11%, con la premier Giorgia Meloni che ha incassato 16.712 preferenze. Il terzo partito in provincia è il Movimento 5 Stelle con il 6,9%, con il candidato meldolese Giacomo Zattini che ha ricevuto 1.430 preferenze. Sfiora il 7% anche Forza Italia, che si è fermata a 6,62%, con la candidata forlivese Rosaria Tassinari che ha ricevuto 2.361 preferenze. La Lega non è andata oltre il 5,93%, con il generale Roberto Vannacci che ha ottenuto 3.061 preferenze. Si è fermata al 5,59% Alleanza Verdi e Sinistra, sotto il 3% i movimenti di Matteo Renzi (Stati Uniti d'Europa9 e Carlo Calenda (Azione). In Emilia Romagna il Pd è il primo partito con il 36,11%, Fratelli d'Italia è distante otto punti (28,02%). Il Movimento 5 Stelle è al 7,17%, mentre AVS supera Lega e Forza Italia. 

LA DIRETTA

Europee, delusione Felicori: "Per i liberali è una sconfitta"

Europee, delusione Felicori: "Per i liberali è una sconfitta"

Per i liberali oggi "è il giorno della sconfitta". Non ci gira intorno Mauro Felicori, renziano di ferro e assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, commentando i risultati delle elezioni europee questa mattina a margine di una conferenza stampa della Cineteca a Bologna. "Per chi crede nella necessità di una rivoluzione liberale in Europa, basata sul merito e sulle competenze, oggi è il giorno della sconfitta- dice chiaro e tondo Felicori- mentre negli altri Paesi i liberali si sono difesi bene, in Italia purtroppo la divisione tra Renzi e Calenda ha fatto sì che un'area che potrebbe essere dell'8-9% non abbia eletto nessuno. Io speravo che gli italiani facessero quel lavoro di unità del Terzo polo che Renzi e Calenda non sono riusciti a fare. E invece niente, anche in questo caso hanno preso gli stessi voti: pochi, in ambedue i casi. Pazienza. Considerandomi liberale sono abituato alle battaglie controcorrente e mi dovrò abituare anche alle sconfitte ogni tanto". Data la situazione, è necessario ora che qualcuno faccia un passo indietro, perchè l'area liberale nel suo complesso ne faccia qualcuno in avanti? "Se bastasse...- risponde l'ex direttore della Reggia di Caserta- io per parte mia ne faccio anche sette o otto, ma non è quello. Temo che non basti". (fonte Dire)

Europee, Bonaccini: "Incredibili 390mila voti, sono emozionato e carico"

"L'affermazione del Pd - unito e coeso, capace di parlare a tutti - è molto importante. Tanto più in un voto europeo dove l'estrema destra avanza quasi ovunque negli altri paesi". Lo scrive sui social il presidente Pd Stefano Bonaccini, che ha preso oltre 390.000 preferenze alle europee. "Useremo questa spinta- aggiunge il neo-parlamentare Ue- per fare in modo che l'Europa non smarrisca la sua rotta: quella della democrazia, della pace e del diritto internazionale, del lavoro e delle imprese che innovano e creano buona occupazione, dell'ambiente e della piena sostenibilità". "Grazie a voi - scrive ancora Bonaccini - avrò l'onore di farlo insieme a una delegazione di colleghe e colleghi seri e preparati, a cui rinnovo le mie congratulazioni per l'elezione al Parlamento europeo. E a voi che avete scritto il mio nome sulla scheda dico 390.000 grazie". Oltre 390.000 preferenze "è un risultato incredibile, che mi emoziona e mi carica di una grande responsabilità. Vi assicuro- conclude poi il governatore dell'Emilia-Romagna- che non smetterò mai di stare sul nostro territorio, tra le persone, insieme a voi, per provare a rappresentare tutti al meglio: le persone e le comunità". (fonte Dire)

Alleanza Verdi Sinistra al 6,5% in Emilia Romagna: "Si apre una nuova fase politica"

Si festeggia in Alleanza Verdi-Sinistra Emilia-Romagna, una delle 'sorprese' delle europee che a livello nazionale è arrivata oltre il 6%. "In Emilia-Romagna il livello del consenso è al 6,5%, con punte del 12%, un risultato importante - afferma il segretario regionale di Sinistra Italiana Fortunato Stramandinoli - che ci porta ad essere una realtà su tutto il territorio emiliano-romagnolo e ci proietta in una nuova fase politica che affronteremo con impegno e convinzione, come abbiamo sempre fatto". In autunno ci saranno anche le regionali. Oltre ad eleggere Ilaria Salis "e liberarla dalle catene di un paese europeo che nulla ha a che vedere con la democrazia", sottolinea ancora l'esponente Si, Avs ha visto nel Nord-est Mimmo Lucano raccogliere il "maggior numero di preferenze nella nostra circoscrizione e anche lui sarà in Europa a battersi contro questa onda nera. Continuiamo così". (fonte Dire)

Europee, la parlamentare Rosaria Tassinari: "Forza Italia cresce. Ora l'ultimo sforzo per i ballottaggi"

Europee, la parlamentare Rosaria Tassinari: "Forza Italia cresce. Ora l'ultimo sforzo per i ballottaggi"

Rosaria Tassinari, deputata e coordinatrice Regionale di Forza Italia per l’Emilia-Romagna, commenta così i risultati delle elezioni europee commenta l'esito delle europee: "Forza Italia è cresciuta in Emilia-Romagna rispetto alle elezioni politiche del 2022 crescendo dal 5,83 al 6,11. Sono pochi decimali, è vero, ma si tratta comunque di un segnale che non era scontato alla vigilia. Da un punto di vista personale posso raccogliere la soddisfazione di essere la più votata di Forza Italia nella nostra Regione, ovviamente dopo il segretario Antonio Tajani". Uno sguardo anche alle comunali: "Ora dobbiamo fare l’ultimo sforzo per i ballottaggi e poi riprendere a capofitto la nostra azione in parlamento e nel territorio per portare avanti quell’eredità di concretezza, competenza e moderazione che ci è stata affidata da Silvio Berlusconi". 

Europee, Forza Italia esulta: "In Emilia Romagna abbiamo 51mila voti in più".

Europee, Forza Italia esulta: "In Emilia Romagna abbiamo 51mila voti in più".

"Lo straordinario risultato di Forza Italia alle elezioni europee conferma che siamo un partito in crescita, come ha fin da subito ricordato il nostro segretario nazionale Antonio Tajani, che ha giustamente dedicato questa vittoria a Silvio Berlusconi e a tutti coloro che non hanno mai smesso di credere nella nostra bandiera". Lo afferma la consigliera regionale di Forza Italia Valentina Castaldini. Questo risultato, aggiunge, "è un tributo ai valori che abbiamo ereditato dal nostro fondatore, una linea moderata, tranquilla ed equilibrata, e al contempo un segno che siamo pronti a incontrare le nuove sfide che ci attendono". Come coordinatrice dell'Emilia, aggiunge poi Castaldini, "ci tengo a sottolineare che Forza Italia migliora la performance delle ultime elezioni politiche, sia in Emilia sia in Romagna. Il dato più significativo è il confronto con i risultati delle regionali del 2020. In Emilia, a queste elezioni, ben 51.000 persone in più hanno votato Forza Italia. Un ottimo risultato, considerando il dato poco felice dell'affluenza e il serio lavoro iniziato all'interno del partito negli ultimi mesi che ci prepara a quello che accadrà nelle prossime settimane. Un particolare ringraziamento per il loro contributo a tutti i candidati, in primis Antonio Tajani, e alla coordinatrice regionale Rosaria Tassinari per il risultato ottenuto". (fonte Dire)

Europee, non passano i candidati locali del territorio forlivese: i dati

Europee, non passano i candidati locali del territorio forlivese: i dati

Non passano i candidati locali alle Elezioni Europee del territorio forlivese. Pur con i dati non ancora definitivi per la mancanza di pochissime sezioni, Rosaria Tassinari, deputata di Forza Italia, coordinatrice regionale degli azzurri, ottiene 5.501 preferenze, di cui 2.361 nella provincia di Forlì-Cesena. Si posiziona al quinto posto e quindi ben lontana dall'unico seggio che potrà scattare nella circoscrizione Nord Est per Forza Italia. Ben lontano dall'elezione anche Giacomo Zattini, meldolese di 27 anni, Movimento 5 Stelle e un passato nel coordinamento dei Fridays for Future. Sempre tra i forlivesi, arriva ultimo per preferenze in Forza Italia Bruno Molea. 

Europee, l'analisi delle preferenze nel Nord-Est: Meloni fa incetta di voti, boom per Bonaccini. Oltre 140mila voti per Vannacci

Europee, l'analisi delle preferenze nel Nord-Est: Meloni fa incetta di voti, boom per Bonaccini. Oltre 140mila voti per Vannacci

"Sfonda" Stefano Bonaccini, che viaggia oltre le 383.000 preferenze con lo spoglio ormai ultimato. Ma la gara delle preferenze nel Nord-est fa segnare anche un'ottima prestazione del generale della Lega Roberto Vannacci, oltre le 140.000 preferenze. A riscuotere tuttavia il maggior numero di voti personali alle europee, anche se non andrà all'Europarlamento è la premier Giorgia Meloni, che ha "cannibalizzato" la corsa interna in Fratelli d'Italia raccogliendo quasi mezzo milione di preferenze (circa 489.000 a poche sezioni dalla fine). (fonte Dire).

Europee, le preferenze provinciali: oltre 23mila voti per Bonaccini (Pd), Meloni staccata di oltre 6mila preferenze

Europee, le preferenze provinciali: oltre 23mila voti per Bonaccini (Pd), Meloni staccata di oltre 6mila preferenze

In provincia di Forlì-Cesena il Pd è il primo partito con il 36,2%, con Stefano Bonaccini che ha ottenuto 23.116 preferenze. Fratelli d'Italia ha superato il 30%, ottenendo il 30,11%, con la premier Giorgia Meloni che ha incassato 16.712 preferenze. Il terzo partito in provincia è il Movimento 5 Stelle con il 6,9%, con il candidato meldolese Giacomo Zattini che ha ricevuto 1.430 preferenze. Sfiora il 7% anche Forza Italia, che si è fermata a 6,62%, con la candidata forlivese Rosaria Tassinari che ha ricevuto 2.361 preferenze. La Lega non è andata oltre il 5,93%, con il generale Roberto Vannacci che ha ottenuto 3.061 preferenze

Europee, abbracci e il bacio con Bonaccini: Schlein festeggia il 'suo' Pd

Gli applausi di dirigenti e militanti che la stavano aspettando, l'abbraccio con Chiara Braga e Francesco Boccia, il bacio finale, di nuovo tra gli applausi, con Stefano Bonaccini. In tre minuti di discorso, poco prima delle due di notte, Elly Schlein esulta per il "risultato straordinario" del suo Pd, parlando alla stampa con alle spalle tutto lo stato maggiore del partito: al momento dell'intervento, le proiezioni danno i dem al 24,5%, di nuovo seconda formazione dietro a Fdi. Un risultato che, rispetto alle ultime politiche, ridurrebbe però di quasi due punti e mezzo il distacco dai Fratellli d'Italia di Giorgia Meloni, seppur anche loro in crescita (quasi a 29 punti percentuali). E che, soprattutto, per la Schlein segretaria è un dato importante anche a livello personale: quasi il 2% in più dell'ultimo Pd 'europeo', quello guidato da Nicola Zingaretti, che nel 2019 raccolse il 22,7% alle spalle dell'exploit di Matteo Salvini, che raccolse il 34,3% prima di crollare gradualmente fino all'8,5 di oggi. (fonte Dire)

Europee, le preferenze a Predappio: Giorgia Meloni la più votata

A Predappio Giorgia Meloni ha ottenuto 360 preferenze, mentre l'altro candidato di Fratelli d'Italia, Stefano Cavedagna, 172. Sono invece 337 le preferenze per il dem Stefano Bonaccini, mentre il candidato meldolese del M5S, Giacomo Zattini, ha ricevuto 33 voti. Roberto Vannacci (Lega) ha ottenuto 61 voti, mentre Rosaria Tassinari (Forza Italia) con 24. 

Europee, le preferenze di Modigliana: Bonaccini il più votato

A Modigliana sono 212 le preferenza per la leader di Fratelli d'Italia e premier Giorgia Meloni. Oltre le 100 preferenze anche Stefano Cavedagna, con 107 voti. Il più votato è Stefano Bonaccini con 246 voti. Trentotto voti per il generale Roberto Vannacci. Solo 7 preferenze per Giacomo Zattini, candidato meldolese del M5S, mentre Rosaria Tassinari (Forza Italia) ha ricevuto 13 voti, quattro in meno del vicepremier Antonio Tajani. 

Europee, nella sua meldola Giacomo Zattini (M5S) incassa 270 voti

Europee, nella sua meldola Giacomo Zattini (M5S) incassa 270 voti

Nella sua Meldola Giacomo Zattini, candidato per il Movimento 5 Stelle, ha ottenuto 270 voti. Ma il maggior numero di preferenze sono per la premier Giorgia Meloni, con 395. 161 preferenze anche per l'altro candidato di FdI, Stefano Cavedagna. Nel Pd Stefano Bonaccini ha ricevuto 387 voti, mentre sono 66 le preferenze per il generale Roberto Vannacci (Lega) e 56 per la candidata di Forza Italia Rosaria Tassinari. 

Europee, le preferenze di Galeata: Bonaccini (Pd) il più votato

Queste le principali preferenze espresse dai cittadini di Galeata: per Fratelli d'Italia 131 voti per la premier Giorgia Meloni e 81 per Stefano Cavedagna, mentre nel Pd Stefano Bonaccini ha ricevuto 146 preferenze. Sono 40 i voti ricevuti da Rosaria Tassinari (Forza Italia), mentre 23 dal generale Roberto Vannacci (Lega). Sono 7 i voti ricevuti da Giacomo Zattini (M5S)

Europee, le preferenze di Forlimpopoli: 763 voti per Bonaccini (Pd), 404 per Meloni (Fdi)

Pieno di preferenze per Stefano Bonaccini in quel di Forlimpopoli. Il candidato dem ha ottenuto 763 voti, mentre la candidata Elisabetta Gualmini 115. La premier Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia) ha ottenuto 409 voti, mentre il candidato meldolese Giacomo Zattini (M5S) si è fermato a 51, cinque in più di Domenico Lucano di Alleanza Verdi e Sinistra. Sono invece 38 le preferenze date a Rosaria Tassinari (Forza Italia), otto in più di Antonio Tajani. Il generale Roberto Vannacci (Lega) ha ottenuto 78 preferenze. 

Europee, le preferenze di Dovadola: Bonaccini (Pd) e Meloni (FdI) divisi da 7 voti

A Dovadola Stefano Bonaccini (Pd) ottiene più preferenze di Giorgia Meloni (FdI). Il candidato dem ha ottenuto 77 voti, sette in più della premier in carica. Rosaria Tassinari (Forza Italia) ha ottenuto 29 preferenze, mentre il candidato meldolese del Movimento 5 Stelle, Giacomo Zattini, solo 2. Sono 9 i voti dati al generale Roberto Vannacci, candidato della Lega. 

Europee, le preferenze di Civitella: 248 voti per la premier Giorgia Meloni

Sono 248 le preferenze che la premier Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia) ha ottenuto a Civitella di Romagna. L'altro candidato, Stefano Cavedagna, ha ottenuto 136 preferenze. Nel Pd sono 212 i voti per Stefano Bonaccini, mentre nella Lega il generale Roberto Vannacci ha ottenuto 37 preferenze. Sono invece 16 le preferenze per la deputata forlivese Rosaria Tassinari (Forza Italia), tre in più del vicepremier Antonio Tajani. Il meldolese Giacomo Zattini (M5S) ha ottenuto 18 voti. 

Europee, le preferenze di Rocca San Casciano: plebiscito di voti per Rosaria Tassinari

Europee, le preferenze di Rocca San Casciano: plebiscito di voti per Rosaria Tassinari

Sono ben 332 le preferenze ottenute da Rosaria Tassinari (Forza Italia) a Rocca San Casciano. Si tratta del comune dove l'esponente azzurra ha amministrato dal 2009 al 2019, prima di diventare assessora al Welfare al Comune di Forlì nella giunta Zattini e deputata dal 2022. Stefano Bonaccini (Pd) ha ottenuto 106 preferenze, Giorgia Meloni (FdI) 64, il generale Roberto Vannacci (Lega) 21, mentre il candidato pentastellato Giacomo Zattini appena 4. 

Europee, le preferenze a Castrocaro: Giorgia Meloni primeggia per 10 voti su Bonaccini

Esaminiamo le principali preferenze date a Castrocaro Terme e Terra del Sole. Stefano Bonaccini (Pd) ha ottenuto 325 voti, staccando nettamente Elisabetta Gualmini con 40 e Alessandro Zan con 19. La più votata è la premier Giorgia Meloni (FdI), con 335 preferenze, mentre Stefano Cavedagna ha ottenuto 128 voti. Rosaria Tassinari (Forza Italia) ha incassato 101 preferenze, staccando il vicepremier Antonio Tajani (40) e Bruno Molea (14). Nel Movimento 5 Stelle Giacomo Zattini ha ottenuto 23 voti, mentre Roberto Vannacci (Lega) 71. 

Europee, le preferenze nei piccoli comuni: il dato di Bertinoro, per Bonaccini quasi 800 voti

Europee, le preferenze nei piccoli comuni: il dato di Bertinoro, per Bonaccini quasi 800 voti

Guardando le preferenze a Bertinoro, Stefano Bonaccini (Pd) ha ottenuto 794 voti, mentre Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia) 427. Il candidato meldolese del Movimento 5 Stelle ha ottenuto 34 voti, sette in più di Domenico Lucano di Alleanza Verdi e Sinistra (27 anche per Carlo Calenda di Azione). Per quanto riguarda Forza Italia, il nome di Rosaria Tassinari è stato scritto 25 volte, mentre quello di Antonio Tajani 33. Sono invece 65 le preferenze per il generale Roberto Vannacci, candidato della Lega. 

Europee, i dati di Forlì: oltre 900 voti per il generale Roberto Vannacci (Lega)

Sono 3.262 i voti ottenuti dalla Lega a Forlì. Il candidato con il maggior numero di preferenze è il generale Roberto Vannacci, con 928. 

BORCHIA PAOLO    46     3.99%
LIZZI ELENA    5     0.43%
BASSO ALESSANDRA    40     3.47%
CONTE ROSANNA    17     1.48%
CISINT ANNA MARIA    37     3.21%
BARGI STEFANO    13     1.13%
CONTI ROBERTA    52     4.51%
LAZZARINI ARIANNA    3     0.26%
MANERA ALESSANDRO    1     0.09%
MARTINI MORENA    7     0.61%
OCCHI EMILIANO    2     0.17%
PACCHER ROBERTO    0     0%
PIZZOLI ROBERTO    1     0.09%
VANNACCI ROBERTO    928     80.56%
ZANNIER STEFANO    0     0%
Totale Preferenze    1152     100%

Europee, i dati di Forlì: meno di 200 voti per Carlo Calenda (Azione)

Sono 1.476 i voti ottenuti dalla lista "Azione - Siamo Europei" a Forlì. Il maggior numero di preferenze sono andate a Carlo Calenda, che ha ottenuto 197 voti

CALENDA CARLO    197     49%
BONETTI ELENA    46     11.44%
PIZZAROTTI FEDERICO    69     17.16%
BISIN LARA    10     2.49%
RAFFAELLI MARIO    11     2.74%
CARGIOLI STEFANIA    0     0%
POGGIALI GIOVANNI    7     1.74%
FATTORE SILVIA    4     1%
PASQUALETTO CARLO    9     2.24%
MASPERI VALERIANA MARIA    28     6.97%
MORTANDELLO RICCARDO    3     0.75%
RIGHETTI GIUDITTA    4     1%
KÖLLENSPERGER PAUL    3     0.75%
SABBATI FEDERICA    6     1.49%
COSTANTINI UMBERTO    5     1.24%
Totale Preferenze    402     100%

Europee, i dati di Forlì: le preferenze per la lista Alleanza Verdi e Sinistra

Alleanza Verdi e Sinistra ha ottenuto a Forlì 3.289 voti. Il candidato con il maggior numero di preferenze è Domenico Lucano, con 329 voti, davanti a Cristina Guarda con 176. 

GUARDA CRISTINA    176     21.36%
LUCANO DOMENICO    329     39.93%
FOPPA BRIGITTE    30     3.64%
DALL'OLIO NICOLA    89     10.8%
CUGINI JESSICA VERONICA    61     7.4%
FRANCESCHINI ALESSANDRO    14     1.7%
CAPRINI FRANCESCA    14     1.7%
DALL'AGATA STEFANO    2     0.24%
FILIPPI ALESSANDRA    12     1.46%
GIORGI GIULIA    12     1.46%
MION ALESSANDRA    8     0.97%
OIAN EMANUEL    14     1.7%
TODARO JESSICA    36     4.37%
TRANDE PAOLO    18     2.18%
GONELLA FRANCESCO    9     1.09%
Totale Preferenze    824     100%

L'analisi del voto alle Europee: tre sorpassi elettorali a Forlì

Cambia notevolmente la geografia del voto a Forlì. In particolare si assiste a tre inattesi sorpassi: il primo è quello del Partito Democratico su Fratelli d'Italia. Il Pd è il primo partito della città. Secondo sorpasso è quello di Forza Italia, che ingrana la marcia e corre di più del Movimento 5 Stelle e della Lega. Altro sorpasso è quello di Alleanza Verdi e Sinistra, che a Forlì supera per uno 0,5% in più la Lega, che resta al palo del 6%. Leggi l'analisi del voto a Forlì delle Europee

Europee, i dati di Forlì: per Giorgia Meloni oltre 4mila preferenze

A Forlì Fratelli d'Italia ha ottenuto 15.132 voti. Il numero più alto di preferenze è andato a Giorgia Meloni, nome scritto da 4.060 forlivesi. 

MELONI GIORGIA    4060     69.96%
BERLATO SERGIO ANTONIO    36     0.62%
AMBROSI ALESSIA    10     0.17%
ARGENTI ANTONELLA    5     0.09%
BOLLA SILVIA    2     0.03%
CAVEDAGNA STEFANO    1072     18.47%
CIRIANI ALESSANDRO    17     0.29%
DONAZZAN ELENA    6     0.1%
GARAGNANI GUGLIELMO    95     1.64%
MANTOVAN VALERIA    4     0.07%
MORGANTE MADDALENA    4     0.07%
OLIVETTI ANNA    4     0.07%
PAVANETTO LUCAS    2     0.03%
POLATO DANIELE    2     0.03%
SIBIANO PIERGIACOMO    484     8.34%
Totale Preferenze    5803     100%

Europee, i dati di Forlì: oltre 6500 preferenze per Bonaccini

Sono 6.581 i cittadini di Forlì che hanno scritto il nome di Stefano Bonaccini sulla scheda elettorale per le europee. La seconda candidata più votata è Elisabetta Gualmini con 816, davanti ad Alessandro Zan con 759 e Annalisa Corrado con 524. In totale i voti di lista sono stati 19.805. 

BONACCINI STEFANO    6581     65.28%
CORRADO ANNALISA    524     5.2%
PEDRETTI IVAN    109     1.08%
GUALMINI ELISABETTA    816     8.09%
ZAN ALESSANDRO    759     7.53%
MORETTI ALESSANDRA    391     3.88%
VITO SARA    18     0.18%
FERRARI SARA    37     0.37%
MUMOLO ANTONIO    288     2.86%
PINI GIUDITTA    251     2.49%
SALTARELLI MARCELLO    71     0.7%
PANINI SILVIA    149     1.48%
GENNARI LORENZO    6     0.06%
GAZZOLO PAOLA    38     0.38%
ZANONI ANDREA    43     0.43%
Totale Preferenze    10081     100%

Europee, i dati di Forlì: le preferenze per il Movimento 5 Stelle, oltre 500 voti per Giacomo Zattini

Sono 3.670 i voti di lista ottenuti dal Movimento 5 Stelle. Tra i pentastellati le maggiori preferenze sono andate a Giacomo Zattini con 565 voti, seguono poi Sabrina Pignedoli con 87, Martina Pluda con 58 e Ugo Biggeri con 56. 

PIGNEDOLI SABRINA    87     10%
BIGGERI UGO    56     6.44%
PLUDA MARTINA    58     6.67%
MORSIANI CINZIA    15     1.72%
GORI PAOLA    14     1.61%
FERRI MARIA ANGELA    4     0.46%
ZATTINI GIACOMO    565     64.94%
BERNINI PAOLO    36     4.14%
MALAK MOHAMAD KAMEL    6     0.69%
BRAGHETTA STEFANIA    2     0.23%
BOLOGNESI RADA    7     0.8%
PANZA FULVIA    11     1.26%
NICOLINI DIEGO    1     0.11%
BARDIN ANDREA    8     0.92%
ANTIDORMI CESIDIO    0     0%
Totale Preferenze    870     100%

Europee, i dati di Forlì: le preferenze per la lista Alternativa Popolari

Sono 199 i voti di lista espressi per la lista Alternativa Popolari. Hanno ottenuto voti Stefano Bandecchi (37), Sabine Gruber, Lucrezia Chermaz, Barbara Previati e Marco Schenardi. 

BANDECCHI STEFANO    37     90.24%
CHERMAZ LUCREZIA    1     2.44%
BOSI ALBERTO    0     0%
GRUBER SABINE    1     2.44%
BRUSCHI FILIPPO    0     0%
NARDELLI MIRIAM    0     0%
SCHENARDI MARCO    1     2.44%
PILATI SILVIA    0     0%
ALLI PAOLO    0     0%
PREVIATI BARBARA    1     2.44%
Totale Preferenze    41     100%

Europee, i dati di Forlì: le preferenze per Stati Uniti d'Europa

Sono 1.673 i voti ottenuti dalla lista "Stati Uniti d'Europa". Il maggior numero di preferenze le ha ottenute Giulia Pigoni, con 115, davanti ad Antonella Soldo con 89 e Davide Bendinelli con 78. 

WATSON GRAHAM ROBERT    66     12.57%
SOLDO ANTONELLA    89     16.95%
PIGONI GIULIA    115     21.9%
BENDINELLI DAVIDE    78     14.86%
CHIELLINO GABRIELLA    3     0.57%
SALJIHU MUHAREM    60     11.43%
MORETTI MARIA LAURA    28     5.33%
PASETTO GIORGIO    2     0.38%
BRAGAGNI FRANCESCO    19     3.62%
SORINA MARINA    14     2.67%
GIORDANI LUIGI    1     0.19%
VALCANOVER FABIO    4     0.76%
PEZZUTO AURORA    4     0.76%
CESARI NICOLA    36     6.86%
SHMORHAY KATERYNA    6     1.14%

Totale Preferenze    525     100%

Europee, le preferenze di Forza Italia: i dati di Forlì, Rosaria Tassinari supera Tajani

Europee, le preferenze di Forza Italia: i dati di Forlì, Rosaria Tassinari supera Tajani

A Forlì Forza Italia ha ottenuto 4288 voti. Per quanto riguarda le preferenze, Rosaria Tassinari ha ottenuto 1148 voti, con il 60,97% delle preferenze tra gli azzurri. Seguono Antonio Tajani con 440 e Bruno Molea con 216.

TAJANI ANTONIO    440     23.37%
SAVINO SANDRA    7     0.37%
TOSI FLAVIO    29     1.54%
GAZZINI MATTEO    2     0.11%
TASSINARI ROSARIA    1148     60.97%
ANDRETTA CRISTINA    2     0.11%
AVRUSCIO GIAMPIERO    0     0%
CENINI ANTONIO    15     0.8%
COPPI FRANCESCO    4     0.21%
CORROPPOLI ARIANNA    0     0%
DOTTO ISABELLA    1     0.05%
MOLEA BRUNO    216     11.47%
ONISTO DEBORAH    0     0%
PLATIS ANTONIO    5     0.27%
SERVIDORI ALESSANDRA    14     0.74%
Totale Preferenze    1883     100%

Lista: SÜDTIROLER VOLKSPARTEI (SVP)
Voti di lista: 45
Candidato    Preferenze
DORFMANN HERBERT    1     100%
BERGAMO ROBERTA    0     0%
NAGLER FELIX    0     0%
PADOVAN FRANCA    0     0%
VON DELLEMANN OTTO    0     0%
THALER URSULA    0     0%
Totale Preferenze    1     100%

Europee, il Pd è il primo partito in Emilia Romagna: oltre il 36%

In Emilia Romagna il Pd è il primo partito. Quando mancano appena 7 sezioni da scrutinare su 4.529, il Pd è al 36,11% contro il 28,02% di Fratelli d'Italia. Terzo partito è il Movimento 5 Stelle, che non è andato oltre il 7,17%, mentre Alleanza Verdi e Sinistra ha ottenuto il 6,53%. Indietro la Lega, con il 6,48%, davanti a Forza Italia che si è fermata al 6,11%. Azione è al 3,18%, mentre gli altri partiti sotto il 2%. 

Europee, il M5S: "L'astensionismo è stato un fattore determinante in questa elezione"

"Siamo consapevoli che l'astensionismo è stato un fattore determinante in questa elezione. È un segnale che non possiamo ignorare e che ci spinge a riflettere su come migliorare il nostro impegno con i cittadini". Questo quanto comunicato in una nota dal Movimento 5 Stelle Emilia-Romagna, con la partecipazione dei coordinatori regionali, senatori Marco Croatti e Gabriele Lanzi, dell’Europarlamentare Sabrina Pignedoli, della deputata Stefania Ascari e della consigliera regionale Silvia Piccinini.
 

Europee, Fratelli d'Italia primo partito a Tredozio

Con il 39,42% delle preferenze, pari a 270 voti, Fratelli d'Italia è il primo partito a Tredozio. Distanziato il Pd, che si è fermato al 27,88% (191 voti), mentre la Lega ha ottenuto l'11,68% delle preferenze (80 voti). Forza Italia si è fermata al 6,86% (47 voti), davanti a Stati Uniti d'Europa (4,53%, 31 voti) e Pace Terra Dignità (3,07%, 21 voti). Il M5S non è andato oltre il 2,63%. Su 1.000 elettori, ha votato il 74,2%, pari a 742 votanti. Le schede nulle sono state 26, quelle bianche 31. 

Europee, Santa Sofia si conferma roccaforte dem

Santa Sofia si conferma roccaforte dem. Il Pd ha ottenuto il 40,78% delle preferenze, pari a 920 voti, distanziando Fratelli d'Italia che si è fermata a 670 voti (29,7%). Terza forza in campo è Forza Italia con 156 voti (6,91%), davanti alla Lega (6,87%, 155 voti). Seguono M5S (4,65%), Alleanza Verdi e Sinistra (3,86%), sotto il 2% gli altri partiti. Su 3.126 elettori hanno votato in 2.420 (77,42%). Le schede nulle sono state 87, quelle bianche 77. 

Europee, a Rocca San Casciano il primo partito è Forza Italia

A Rocca San Casciano il primo partito è Forza Italia con il 35,43% delle preferenze, pari a 394 voti, 130 in più del Pd (23,74%). Fratelli d'Italia ha ottenuto il 22,21% delle preferenze (247 voti). Più staccati gli altri partiti: il Movimento 5 Stelle ha ottenuto 57 preferenze (5,13%), 6 voti in più della Lega (4,59%). Sopra il 4% Alleanza Verdi e Sinistra con il 4,23% delle preferenze (47 voti). Su 1.626 elettori hanno votato in 1.167 (71,77%). Le schede nulle sono state 33, quelle bianche 22.

Europee, Fratelli d'Italia primo partito a Premilcuore

A Premilcuore Fratelli d'Italia ha ottenuto il maggior numero di preferenze, superando la soglia del 38%. Hanno votato il partito di Giorgia Meloni in 161, pari al 38,24% delle preferenze, precedendo il Pd che si è fermato al 30,64% (129 voti). Terzo partito è la Lega (9,03%, 38 voti), davanti a Forza Italia (7,84%, 33 voti). Il Movimento 5 Stelle si è fermato all'6,18% (26 voti). Sotto il 3% gli altri partiti. Su 585 elettori, hanno votato in 471 (80,51%). Le schede nulle sono state 22, quelle bianche 28. 

Europee, a Predappio Fratelli d'Italia supera il 41%

A Predappio Fratelli d'Italia ha ottenuto il maggior numero di preferenza, superando la soglia del 40%. Hanno votato il partito di Giorgia Meloni in 1.228, pari al 41,18% delle preferenze, precedendo il Pd che si è fermato al 28,71% (856 voti). Il Movimento 5 Stelle si è fermato all'7,71% (230 voti), davanti alla Lega (6,94%, 207 voti) e Forza Italia (5,8%, 173 voti). Alleanza Verdi e Sinistra ha ottenuto 104 voti (3,49%), mentre sotto il 3% gli altri partiti. Su 4.868 elettori, ha votato il 64,89% (3.159). Le schede nulle sono state 109, quelle bianche 68.

Europee, Fratelli d'Italia sfiora il 33% a Meldola

A Meldola Fratelli d'Italia ha ottenuto il maggior numero di preferenza, superando la soglia del 30%. Hanno votato il partito di Giorgia Meloni in 1.532, pari al 32,9% delle preferenze, precedendo il Pd che si è fermato al 29,38% (1.368 voti). Sfiora il 12% il Movimento 5 Stelle (554 voti, pari all'11,9%), davanti alla Lega (6,57%, 306 voti) e Forza Italia (6,44%, 300 voti). Alleanza Verdi e Sinistra ha ottenuto 202 voti (4,34%), mentre sotto il 3% gli altri partiti. Su 7.891 aventi diritto, si è presentato ai seggi il 62,62% (4.941 votanti). Le schede nulle sono state 178, quelle bianche 107.

Europee, a Galeata Fratelli d'Italia è il primo partito. Pd battuto per 7 voti

A Galeata il primo partito è Fratelli d'Italia con 287 voti, pari al 33,18%, ma lo scarto con il Pd è di appena 7 preferenze (32,37%). Forza Italia ha ottenuto il 10,29%, (89 voti), mentre la Lega si è fermata al 7,63% (66 voti%). Il Movimento 5 Stelle è il quinto partito con il 5,43% (47 voti), precedendo Alleanza Verdi e Sinistra con 29 preferenze (3,35%). Sopra il 3% Stati Uniti d'Europa (3,12%), mentre non superano il 2% Pace Terra Dignità (1,97%) e Azione (1,85%). Su 1.722 aventi diritto al voto ha votato il 52,56% (905). Le schede nulle ono state 31, quelle bianche 9.

Europee, a Forlimpopoli il Pd si avvicina al 39%. FdI al 26,5%

Il Pd ha ottenuto il 38,94% di preferenze a Forlimpopoli, con 2.380 voti. Segue Fratelli d'Italia (1.622 voti, 26,54%). Sopra l'8% il Movimento 5 Stelle (491 voti, 8,03%), davanti ad Alleanza Verdi e Sinistra (374 voti, 6,12%). Forza Italia è il quinto partito con 366 voti (5,99%) davanti alla Lega (5,37%, 328 voti). Sotto il 3% Azione (2,85%) e Stati Uniti d'Europa (2,81%), mentre Pace Terra Dignità si è fermata al 2,03%. Su 10.391 elettori hanno votato in 6.417 (61,76%). Le schede nulle sono state 182, quelle bianche 123. 

Europee, il dato di Dovadola: FdI primo partito per soli 4 voti

Anche a Dovadola il primo partito è Fratelli d'Italia con 178 voti, pari al 30,64%, ma lo scarto con il Pd è di appena 4 preferenze (29,95%). Forza Italia ha ottenuto il 10,5%, (61 voti), otto preferenze in più del Movimento 5 Stelle (9,12%). La Lega ha ottenuto 37 voti (6,37%), precedendo Alleanza Verdi e Sinistra con 26 preferenze (4,48%). Sotto il 3% Stati Uniti d'Europa (2,93%), Pace Terra Dignità (2,93%), mentre Azione ha ottenuto solo 11 preferenze (1,89%). Ha votato il 47,28% (608 votanti su 1.286), le schede nulle sono state 24 e le bianche 3. 

Europee, a Civitella di Romagna Fratelli d'Italia è il primo partito

A Civitella di Romagna il primo partito è Fratelli d'Italia con 644 voti, pari al 37,88%. Segue il Pd con il 31,53% (536 voti), mentre la Lega ha ottenuto l'8,24% (140 voti) davanti a Forza Italia (6,41%, 109 voti). Il Movimento 5 Stelle si è fermato al 5,35%, con 91 voti, precedendo Alleanza Verdi e Sinistra con 64 preferenze (3,76%). Sotto il 3% Stati Uniti d'Europa (2,35%) e Azione (2,29%), mentre Pace Terra Dignità si è fermata all'1,35%. Ha votato il 67,01% degli aventi diritto al voto (1.816 su 2.710): le schede nulle sono state 63, quelle bianche 53. 

Europee, il dato di Castrocaro: Pd avanti di 21 voti su Fratelli d'Italia

A Castrocaro Terme e Terra del Sole c'è uno scarto di 21 voti tra Pd e Fratelli d'Italia. I dem sono il primo partito con il 31,27% delle preferenze, mentre FdI si è fermata al 30,43%. Forza Italia è il terzo partito con il 10,52% (263 voti), davanti al Movimento 5 Stelle che ha ottenuto il 7% (175 voti). La Lega ha ricevuto 171 preferenze (6,84%), mentre Alleanza Verdi e Sinistra il 5% (100 voti). Sopra il 3% Stati Uniti d'Europa (3,16%), mentre Pace Terra Libertà ha fatto meglio di Azione per 14 voti: 2,8% contro 2,24%. Ja votato il 50,32% degli aventi diritto al voto (2.593 su 5.153), le schede nulle sono 76, mentre le bianche 16. 

Il dato di Bertinoro: Pd primo partito con oltre il 38% di preferenze

Anche a Bertinoro il Pd è il partito pià votato con il 38,22%, pari a 1.720 voti. Al secondo posto c'è Fratelli d'Italia con il 27,58%, pari a 1.241 voti. Seguono il Movimento 5 Stelle con il 6,58% (296 preferenze), Alleanza Verdi e Sinistra con 274 voti (6.09%). La Lega è il quinto partito con il 5,62% (253 voti), mentre Forza Italia si è fermata al 5,24% (236 voti). Azione ha ottenuto 164 voti (3,49%), mentre Stati Uniti d'Europa  il 3,49% (157 voti). Hanno votato 4.657 elettori sui 8.855 aventi diritto. Le schede nulle sono state 128, quelle bianche 29. 

Europee, il dato definitivo di Forlì: il Pd supera il 36,4%

A Forlì il Pd è il partito più votato con il 36,48%, pari a 19.805 preferenze. Fratelli d'Italia ha ottenuto 15.132 voti, pari al 27,87%. Forza Italia ha ottenuto 4.288 preferenze (7,90%), mentre il Movimento 5 Stelle si è fermato al 6,76% (3.670 voti). Sopra il 6% Alleanza Verdi e Sinistra (6.06%), con 3.289 voti. La Lega non va oltre il 6,01%, con 3.262 voti. Stati Uniti d'Europa ha ottenuto il 3,01% delle preferenze, mentre sotto il 3% c'è Azione (2,72%). Pace Terra Dignità si è fermato all'1,97%. Su 89.637 elettori aventi diritto di voto, ha espresso la propria preferenza il 62,75%, pari a 56.249 votanti. Le schede nulle sono state 1.312, quelle bianche 646, mentre le contestate 3.

Europee, il dato definitivo in provincia: Pd primo partito con il 36,2%

Con 65.775 voti conquistati, il Pd è il primo partito in provincia. Le preferenze hanno raggiunto il 36,2%. Fratelli d'Italia ha ottenuto 54.706 voti, pari al 30,11%. Il terzo partito in provincia è il Movimento 5 Stelle, con 12.539 voti (6.90%). Forza Italia si è fermata al 6,62% (12.027 voti), mentre la Lega non è andata oltre il 5,93%, con 10.769 voti. Alleanza Verdi e Sinistra ha ricevuto 10.163 preferenze, pari al 5,59%. Sotto il 3% Stati Uniti d'Europa (2,88%) e Azione (2,64%), mentre Pace Terra Dignità si è fermato all'1,98%. Su 310.303 elettori aventi diritto di voto si sono presentati ai seggi in 190.071 (61,25%). Le schede nulle sono state 5.349, quelle bianche 3.036, mentre le schede contestate sono 4.

Il Pd esulta, Schlein: "Voti opposizione superano la maggioranza. Forte responsabilità"

Il Pd esulta, Schlein: "Voti opposizione superano la maggioranza. Forte responsabilità"

"Continueremo le nostre battaglie sentendo ancora più forte la responsabilità che gli elettori ci hanno affidato, quella di costruire l'alternativa a questo Governo. Il voto delle forze di opposizione supera quello della maggioranza al governo, continueremo a essere testardamente unitari". Lo ha detto la segretaria del Pd, Elly Schlein, commentando al Nazareno il risultato delle elezioni europee. (fonte Dire)

La situazione a Forlì dopo 45 sezioni scrutinate: Pd sempre sopra il 36%

A Forlì, dopo 45 sezioni scrutinate su 108, il Pd è il primo partito con 36,48%. Segue Fratelli d'Italia con il 28,19%, Forza Italia con il 7,91%, il Movimento 5 Stelle con il 6,52%,  Alleanza Verdi e Sinistra con il 6,03% e la Lega con il 5,92%. Azione è al 2,89%, mentre Stati Uniti d'Europa è al 3,15%. 

La situazione a Forlì dopo 36 sezioni scrutinate: il Pd al 36,8%

A Forlì, dopo 36 sezioni scrutinate su 108, il Pd è il primo partito con 36,84%. Segue Fratelli d'Italia con il 27,97%, Forza Italia con il 7,88%, il Movimento 5 Stelle con il 6,75%,  Alleanza Verdi e Sinistra con il 6,11% e la Lega con il 5,85%. Azione è al 2,7%, mentre Stati Uniti d'Europa è al 3%. 

A Portico e San Benedetto testa a testa tra Pd e Fdi: la differenza è di un solo voto

Ecco il dato definitivo di Portico e San Benedetto. Il primo partito è il Pd con 28,57%, con 118 preferenze, appena una in più di Fratelli d'Italia (28,33%). Segue Forza Italia con il 22,76%, con 94 voti, poi la Lega con 26 preferenze (6,30%) e il Movimento 5 Stelle con 16 voti (3,87%), appena uno in più di Stati Uniti d'Europa (3,63%). Quattordici voti invece per Alleanza Verdi e Sinistra (3,39%), mentre Azione ha ottenuto l'1,94% delle preferenze. Hanno votato 448 elettori su 586 aventi diritto: le schede nulle sono state 14, quelle bianche 21. 

Europee, il dato definitivo di Modigliana: Fratelli d'Italia è il primo partito

Europee, il dato definitivo di Modigliana: Fratelli d'Italia è il primo partito

Il primo dato definitivo dello spoglio delle europee nel Forlivese arriva da Modigliana. Il primo partito è Fratelli d'Italia con il 33,86%, pari a 744 voti. Segue il Pd con il 29,54% (649 preferenze), mentre la Lega è il terzo partito con il 9,60% (211 voti). Il Movimento 5 Stelle si è fermato al 7,28% (160 voti), mentre Forza Italia al 6,37% (140 voti). Stati Uniti d'Europa ha ottenuto il 4,05% delle preferenze, mentre Alleanza Verdi e Sinistra il 3,96%. Sopra il 2% Pace Terra Dignita, con il 2,05%. Male Azione, con l'1,96% delle preferenze. Hanno votato 2.372 elettori su 3.562 aventi diritto. Le schede nulle sono state 109, mentre quelle bianche 66. 

La situazione a Forlì dopo 19 sezioni scrutinate su 108

A Forlì, dopo 19 sezioni scrutinate su 108, il Pd è il primo partito con 36,39%. Segue Fratelli d'Italia con il 27,70%, Forza Italia con l'8,16%, il Movimento 5 Stelle con il 6,69%,  Alleanza Verdi e Sinistra con il 6,22% e la Lega con il 5,93%. Azione è al 2,85%, mentre Stati Uniti d'Europa è al 3,16%. 

La situazione in provincia dopo 114 sezioni scrutinate su 387

In provincia di Forlì-Cesena, dopo 114 sezioni scrutinate su 387, il Pd è il primo partito con il 35,4%, segue Fratelli d'Italia con 31,72%, mentre il Movimento 5 Stelle è al 6,62%. Seguono Lega (5,98%), Forza Italia (5,97%), Alleanza Verdi e Sinistra (5,41%), Stati Uniti d'Europa (3,06%), Azione (2,84%) e Pace Terra Dignità (1,91%). 

La situazione in provincia dopo 96 sezioni scrutinate su 387: Pd oltre il 36%

In provincia di Forlì-Cesena, dopo 96 sezioni scrutinate su 387, il Pd è il primo partito con il 36,07%, segue Fratelli d'Italia con 31,24%, mentre il Movimento 5 Stelle è al 6,61%. Seguono Forza Italia (5,82%), Lega (5,79%), Alleanza Verdi e Sinistra (5,42%), Stati Uniti d'Europa (3,07%), Azione (2,91%) e Pace Terra Dignità (1,96%). 

A Forlì 8 sezioni scrutinate: il Pd oltre il 37%, FdI al 25%

A Forlì, dopo le prime otto sezioni scrutinate su 108, il Pd è il primo partito con 37,23%. Segue Fratelli d'Italia con il 25,02%, Forza Italia con il 9,26%, Alleanza Verdi e Sinistra con il 6,97%, il Movimento 5 Stelle con il 6,5% e la Lega con il 5,7%. Azione è al 3,03%, mentre Stati Uniti d'Europa è al 3,65%. 

Europee, il dato dopo le prime quattro sezioni scrutinate a Forlì

A Forlì, dopo le prime due sezioni scrutinate, il Pd è il primo partito con 37,85%. Segue Fratelli d'Italia con il 23,43%, Forza Italia con il 9,21%, Alleanza Verdi e Sinistra con l'8,33%, il Movimento 5 Stelle con il 5,35% e la Lega con il 5,63%. Sfiora il 4% Azione (3,72%), mentre Stati Uniti d'Europa è al 2,71%. I dati sono arrivati dalle sezioni 1 (Istituto Ruffilli), 30 (Benedetto Croce), 45 (Rodari) e 58 (Melozzo). 

Europee, il dato parziale di Modigliana: il primo partito è Fratelli d'Italia

A Modigliana, dopo tre sezioni scrutinate su quattro, il primo partito è Fratelli d'Italia con il 34,44%. Segue il Pd con il 28,37%, la Lega con il 9,84%. Il Movimento 5 Stelle è al 6,77%, mentre Forza Italia al 6,71%. Sopra il 4% ci sono Alleanza Verdi e Sinistra con il 4,09% e Stati Uniti d'Europa con il 4,15%. 

Europee, il dato provinciale: la situazione dopo 49 sezioni scrutinate su 387

Questo il dato provinciale dopo 49 sezioni scrutinate su 387. Il Pd è il primo partito con il 34,66%, segue Fratelli d'Italia con 32,82% e il Movimento 5 Stelle con il 6,69%. La Lega è al 6,05%, mentre Forza Italia al 5,84%. Seguono Alleanza Verdi e Sinistra (5,12%), Stati Uniti d'Europa (3,06%), Azione (2,70%) e Pace Terra Dignità (1,88%). 

Europee, il Pd: "Se dati confermati il risultato è molto positivo"

Europee, il Pd: "Se dati confermati il risultato è molto positivo"

"Se i dati reali confermeranno le proiezioni si tratta di un risultato molto positivo per il Pd, che dimostra che esiste un'alternativa. Abbiamo accorciato le distanze dal partito di Giorgia Meloni. E' una serata importante per il Pd e chi crede necessario costruire una alternativa. Questa è una serata importante, positiva e ci assegna la responsabilità di dare concretezza alla costruzione di una alternativa per il governo del Paese". Lo dice Igor Taruffi, responsabile dell'organizzazione del Pd, che aggiunge: "Anche il risultato delle altre forze di opposizione dimostra che "in Italia c'e' una voglia e volontà di alternativa al governo della destra". (fonte Dire)

Europee, dato provinciale (41 sezioni scrutinate su 387): AVS sopra il 5%

Si aggiorna il dato degli scrutini. In provincia di Forlì-Cesena, dopo 41 sezioni scrutinate su 387, il Pd è il primo partito con il 35,77%, segue Fratelli d'Italia con 32,31%, mentre il Movimento 5 Stelle non va oltre il 6,39%. Seguono Lega (5,58%), Forza Italia (5,72%), Alleanza Verdi e Sinistra (5,13%), Stati Uniti d'Europa (3,01%), Azione (2,69%) e Pace Terra Dignità (1,93%). 

Elezioni europee, altri dati dai comuni: la situazione a Modigliana e Portico

Iniziati gli scrutini delle schede europee. Dopo una sezione scrutinata su 4 a Modigliana Fratelli d'Italia è al 34,96%, il Pd al 30,07%, la Lega al 9,29%, M5S al 7,82%, Forza Italia al 6,11%, Stati Uniti d'Europa al 4,16%, Alleanza Verdi e Sinistra al 3,91%. Sotto il 2% Azione. A Portico di Romagna e San Benedetto, dopo due sezioni scrutinate su tre, Fratelli d'Italia è il primo partito con il 30%, seguono Pd con il 26,84%, Forza Italia con il 23,68%, Lega con il 7,37%, Movimento 5 Stelle al 5,26%, Alleanza Sinistra e Verdi al 2,63%.

Iniziati gli scrutini delle schede europee: primi dati da Bertinoro, Galeata e Civitella

Iniziati gli scrutini delle schede europee. Dopo una sezione scrutinata su 10, a Bertinoro il Pd è al 38,31%, Fratelli d'Italia al 27,92%, Alleanza Verdi e Sinistra al 9,42%, Movimento 5 Stelle al 4,55%, Lega al 4,55% e Forza Italia al 4,22%. Azione - Siamo Europei è al 3,90%, mentre Stati Uniti d'Europa al 3,25%. A Civitella, dopo una sezione scrutinata su 6, FdI è al 65,12%, il Pd al 23,26%, la Lega al 6,98% e Forza Italia al 2,33% così come Azione. A Galeata, dopo una sezione scrutinata 3, FdI è al 43,37%, Forza Italia al 18,07%, il Pd al 16,87%, Alleanza Verdi e Sinistra al 6,02%, M5S al 4,82% e Lega al 4,82%. 

Elezioni europee, prime sezioni scrutinate: Pd oltre il 35%, Fdi al 32,4%

Elezioni europee, prime sezioni scrutinate: Pd oltre il 35%, Fdi al 32,4%

Si aggiorna il dato degli scrutini. In provincia di Forlì-Cesena, dopo 11 sezioni scrutinate su 387, il Pd è il primo partito con il 35,65%, segue Fratelli d'Italia con 32,45%, mentre il Movimento 5 Stelle non va oltre il 7,54%. Seguono Lega (6,58%), Forza Italia (5,13%), Alleanza Verdi e Sinistra (4,31%), Stati Uniti d'Europa (3,24%), Azione (2,55%) e Pace Terra Dignità (1,58%). 

Elezioni europee 2024, lo spoglio delle schede

Affluenza per le comunali: il dato definitivo per i piccoli comuni

Questi i dati dell'affluenza dei piccoli comuni per le elezioni amministrative: Civitella 71,44%, Dovadola 56,11%, Forlimpopoli 66,22%, Meldola 69,41%, Modigliana 72,28%, Portico e San Benedetto 75,92%, Predappio 71,43%, Premilcuore 79,34%, Rocca San Casciano 70,23%, Santa Sofia 74,32% e Tredozio 70,47%. 

Affluenza, i dati definitivi dei piccoli comuni per le europee

Questi i dati dell'affluenza dei piccoli comuni per le elezioni europee: Bertinoro 62,09%, Castrocaro 60,63%, Civitella 74,01%, Dovadola 56,11%, Forlimpopoli 67,39%, Galeata 62,22%, Meldola 70,99%, Modigliana 74,58%, Portico e San Benedetto 77,90%, Predappio 72,36%, Premilcuore 83,78%, Rocca San Casciano 72,04%, Santa Sofia 77,03% e Tredozio 73,35%. 

Prime proiezioni: Fratelli d'Italia al 27,7% e Pd al 23,7%

La Rai pubblica le prime proiezioni, rilevazioni diverse per metodologia agli exit poll che ragionano più in termini di "fotchette". In base alle rilevazioni, a livello nazionale Fratelli d'Italia arriva al 27,7%, il Partito Democratico al 23,7%, Movimento 5 Stelle all'11,1%, Forza Italia al 10,5%, la Lega all'8%, Alleanza Verdi-Sinistra al 6,6%. Sulla soglia dello sbarramento Stati Uniti d'Europa di Matteo Renzi e attualmente di poco sotto Azione di Calenda.

L'affluenza nei piccoli comuni: arrivano altri dati definitivi

A Civitella di Romagna l'affluenza per le elezioni comunali è stata del 71,44%, mentre per le europee del 74,01%. Altro dato definitivo per le europee sono quelli di Castrocaro (60,63%) e Dovadola (56,11%). A Forlimpopoli ha votato invece per le europee il 67,39%, mentre a Tredozio il 73,35%. 

Europee, secondo instant poll di La7: Fratelli d'Italia primo partito tra 26 e 30%

Questi il secondo instant poll di La7: Fratelli d'Italia tra il 26 e il 30%, Partito Democratico tra il 21,5 e il 25,5%, Movimento 5 Stelle tra il 10 e il 14%, Forza Italia  - Noi Moderati tra l'8,5% e il 10,5%, Lega tra 8 e il 10%, Alleanza Verdi Sinistra tra 4,5 e 6,5%, Azione tra 3 e 5%, Stati Uniti d'Europa  tra 3 e 5%, Libertà tra 1 e 2%, Pace Terra e Dignità tra 1 e 2%.

Primi instant poll di La7: Fratelli d'Italia tra il 27 e il 31%

Questi gli instant poll di La7: Fratelli d'Italia tra il 27 e il 31%, Partito Democratico tra il 21,5 e il 25,5%, Movimento 5 Stelle tra il 10 e il 14%, Forza Italia  - Noi Moderati tra l'7,5% e il 9,5%, Lega tra 7,5 e il 9,5%, Alleanza Verdi Sinistra tra 4 e 6%, Azione - Siamo Europei tra 3 e 5%. 

Primi exit poll a livello nazionale della Rai: Fratelli d'Italia tra il 26 e il 30%

Questi i primi exit poll del Consorzio Opinio Italia per Rai: Fratelli d'Italia tra il 26 e il 30%, Partito Democratico tra il 21 e il 25%, Movimento 5 Stelle tra il 10 e il 14%, Forza Italia  - Noi Moderati tra l'8,5% e il 10,5%, Lega tra 8 e il 10%, Alleanza Verdi Sinistra tra 5 e 7%, Stati Uniti d'Europa tra 3,5 e 5,5%, Azione - Siamo Europei tra 2,5 e 4,5%, Pace, Terra e Dignita tra 1 e 3%, Libertà tra 0 e 2%, Alternativa Popolare tra 0 e 1%, altre tra 0 e 2%. 

Ultimi minuti per votare. Poi si chiudono i seggi

In provincia di Forlì-Cesena l'affluenza alle 19 per le comunali è stata del 53,52% (35,03% alle 19 e 19,94% alle 23 di sabato), mentre quella per le europee del 52,13% (33,76% alle 12 e 18,95% alle 23 di sabato). In Emilia Romagna l'affluenza per le comunali è stata del 53,7% (35,01% alle 19 e 20,45% alle 23 di sabato), mentre quella per le europee ha sfiorato il 50% (31,97% alle 12 e 18,35% alle 23 di sabato). 

Dove hanno votato i candidati sindaci

I candidati sindaci di Forlì hanno già votato sabato: Gian Luca Zattini (centrodestra) a Meldola, Graziano Rinaldini (centrosinistra) a Forlimpopoli, Maria Ileana Acqua ("ContiamoCi!") nel seggio di via Ginnasi e Vito Botticella (Partito Comunista Italiano) in quello di via Oriani. Alle urne, sempre sabato, anche i candidati alle Europee Rosaria Tassinari (Forza Italia, in via Montaspro), Bruno Molea (Forza Italia, in via Turati) e Giacomo Zattini (Movimento 5 Stelle, a Meldola).

Così il voto nel 2019: la Lega primo partito anche in Emilia-Romagna, a Forlì fu un "pareggio" col Pd

Mancano pochi minuti alla chiusura dei seggi. Per le Europee il dato da confrontare è quell del 26 maggio 2019 quando in Italia votarono quasi 27,8 milioni di elettori sui quasi 51 milioni aventi diritto, con una percentuale finale di affluenza al 54,5%. In quell'occasione la Lega totalizzò oltre 9 milioni di voti (34,26%), seguito dal Pd che ottenne più di 6 milioni di voti (22,74%). Terzo fu il Movimento 5 Stelle (4,5 milioni di voti e 17,06%) e Forza Italia quarta formazione politica all'8,78%. Fratelli d'Italia, il partito della premier di Giorgia Meloni, che doveva ancora vedere la sua fase ascendente arrivò a 1.726.000 voti, con il 6,44% delle preferenze. A Forlì città, nella stessa tornata elettorale, si recarono alle urne 62.367 cittadini, pari al 69,61% degli aventi diritto. La votazione segnò il sostanziale pareggio do Lega  Pd (19.959 voti al Pd alle Europee, contro i 19.606 della Lega, 32,38% contro 32,25%): di fatto i due terzi degli elettori si divisero in parti uguali tra i due principali partiti. Il M5S in città arrivò al 12,48%. Forza Italia ottenne il 6,88% e Fratelli d'Italia il 4,34%. In tutta l'Emilia-Romagna la Lega divenne il primo partito (33,77% il voto dato regionale). Per le Europee voto il 67,31% degli aventi diritto. 

L'affluenza alle 19 per le europee: a Forlì ha votato il 53,77%

A Forlì ha votato il 53,77% (48.201 elettori su 89.637 aventi diritto al voto), mentre guardando al resto del territorio a Bertinoro l'affluenza si è fermata al 43,35%, a Castrocaro Terme e Terra del Sole al 42,27%, a Civitella di Romagna al 56,09%, a Dovadola al 35,85%, a Forlimpopoli al 53,28%, a Galeata al 41,52%, a Meldola al 54,83%, a Modigliana al 57,97%, a Portico e San Benedetto al 69,11%, a Predappio al 55,22%, a Premilcuore al 70,09%, a Rocca San Casciano al 64,27%, a Santa Sofia al 68,2% e a Tredozio al 64,2%. 

L'affluenza alle comunali alle 19: Forlì al 52,77%

Esaminando comune per comune l'affluenza per le amministrative, a Forlì ha votato il 52,77% (48.204 elettori su 91.342 aventi diritto al voto, alle 12 l'affluenza era al 35,02%). Guardando al resto del territorio, a Civitella si è recato alle urne il 53,88% degli aventi diritto, a Forlimpopoli il 52,37%, a Meldola il 53,75%, a Modigliana il 56,01%, a Portico e San Benedetto il 68,72%, a Predappio il 54,41%, a Premilcuore il 69,03%, a Rocca San Casciano il 62,33%, a Santa Sofia il 66,08% e a Tredozio il 62,71%. 

Si apre la diretta elettorale di ForlìToday

Pochi minuti ancora prima della chiusura dei seggi per votare. Le operazioni di scrutinio per le elezioni europee inizieranno subito, quelle per le comunali lunedì alle 14. ForlìToday segue lo spoglio locale nel territorio di Forlì.