rotate-mobile
Aeroporto

Aeroporti di Rimini e Forlì, Legacoop: "Centrale una strategia unica per la Romagna"

Legacoop Romagna sostiene "che la strategia più utile da seguire sia quella della creazione di un luogo istituzionale in cui discutere i temi che riguardino il futuro di tutte le nostre comunità, per valorizzare al meglio le potenzialità esistenti"

"Abbiamo bisogno di una Romagna forte all’interno di una Emilia-Romagna che vogliamo ancora più forte".  Il tema di un coordinamento istituzionale a livello di area vasta, che Legacoop Romagna ha proposto anche al suo ultimo congresso di febbraio, continua a essere centrale, come dimostra il dibattito che è sorto in questi giorni sugli aeroporti che operano sul nostro territorio. Sin dalla sua nascita, avvenuta ormai dieci anni fa, Legacoop Romagna sostiene "che la strategia più utile da seguire sia quella della creazione di un luogo istituzionale in cui discutere i temi che riguardino il futuro di tutte le nostre comunità, per valorizzare al meglio le potenzialità esistenti. Ci auguriamo che, al termine del percorso legislativo con cui il Parlamento sta cercando anche di riorganizzare la funzione delle Province, ci sarà spazio per confrontarsi sulla nascita di una Provincia unica di Romagna ed, eventualmente, per approfondire le opportunità legate alla costituzione di una Città metropolitana romagnola".

"Anche per questo, le imprese cooperative attendono con interesse e curiosità i risultati del progetto Romagna Next, grazie al quale si sta elaborando un Piano strategico di Area vasta Romagna; una novità di merito e di sostanza che potrebbe rappresentare una pietra miliare in questo lungo percorso di condivisione strategica del futuro della Romagna - prosegue Legacoop -. Per questo apprezziamo il cambiamento del contesto in cui si muovono i rapporti tra le diverse municipalità e giudichiamo come positiva l’iniziativa del sindaco di Rimini di chiedere ai due aeroporti della Romagna di incontrarsi per avviare un sano percorso di confronto, subito riconosciuta anche dal sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini. E riteniamo anche importante, su questo tema come su altri, la posizione assunta recentemente da Confindustria Romagna. Ci auguriamo che sia davvero giunto il tempo per tutti i campanili di “sotterrare l’ascia di guerra” e di concentrarsi sulle questioni fondamentali per il territorio, come sanità, infrastrutture e risorse idriche".

"L'organizzazione di un sistema aeroportuale unico della Romagna, che sotto una strategia imprenditoriale e condivisa fosse in grado di mettere a sistema le due piste di Forlì e Rimini, sarebbe un evidente vantaggio per le nostre comunità ed i nostri imprenditori - viene evidenziato -. Come Legacoop Romagna siamo da sempre favorevoli a questa soluzione e lo abbiamo ribadito più volte. Le vocazioni che rendono forte questa terra - dal turismo all’agroalimentare, fino al wellness - potrebbero finalmente esprimersi al meglio, superando una concorrenza sterile che ha provocato, finora, solo problemi e costi aggiuntivi. La Romagna è una terra di opportunità, luogo di fermento imprenditoriale e, sicuramente, una fucina di buone pratiche. Se l’auspicato avvicinamento tra le due società che gestiscono gli scali aeroportuali, giungesse a sintesi, i benefici per nostre comunità sarebbero considerevoli, non solo per Rimini e Forlì-Cesena, ma anche per Ravenna, che potrebbe mettere così in sinergia l’hub portuale".

Le altre notizie del 13 aprile 2023

Che cos'è il Pug: la città potrà crescere solo del 3%
Consumo del suolo: divorato il 25% del territorio comunale
Giro di vite nella pesca nei fiumi, monta la protesta 
Tour de France: si studia un traguardo volante per Baldini
Si cercano autisti per autobus: le informazioni
Tutte le altre notizie di ForlìToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporti di Rimini e Forlì, Legacoop: "Centrale una strategia unica per la Romagna"

ForlìToday è in caricamento