menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporti, se il "Ridolfi" fallisce Bologna saluta milioni di euro

Sab è stata azionista del Ridolfi dal 1997 al 2008. Bologna resta ancora legata allo scalo forlivese da una fideiussione da 9 milioni di euro a garanzia del 'buco' del Ridolfi

I debiti di Forlì fanno vacillare l'accorda a tre fra gli aeroporti di Forlì, Rimini e Bologna. Sta esaminando le carte il direttore generale della Sab, Armando Brunini, nel tentativo di redigere il piano industriale. Sab è stata azionista del Ridolfi dal 1997 al 2008. Bologna resta ancora legata allo scalo forlivese da una fideiussione da 9 milioni di euro a garanzia del 'buco' del Ridolfi. Restano oltre 5 milioni di debito da ripianare e per la Sab, se il Ridolfi fallisce, non esistono risarcimenti.

L'edizione on-line di Repubblica Bologna fa una analisi dei bilanci dei tre scali. Bologna surclassa gli altri: 5,9 milioni di passeggeri e profitti milionari. "Ridolfi" e "Fellini" hanno passivi, rispettivamente di 5,5 e 2,5 milioni di euro. Certamente la fusione con il "Marconi", potrebbe essere l'ancora di salvezza per i due scali romagnoli. Il sindaco di Forlì, Roberto Balzani, spera in un esito positivo della fusione, come noto, che si dice sarebbe ben vista anche dal presidente della Regione Errani.

I documenti faranno diversi passaggi in Sab: dopo il direttore generale, li esaminerà il presidente Giada Grandi e il socio di maggioranza Bruno Filetti, che per prendere una decisione ha chiesto oltre 2 mesi di tempo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento