Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Aeroporto, si avvicina la firma della convenzione con Enac. Poi partirà la riqualificazione

Dopo la firma, ha annunciato Drei, "la società potrà accedere agli spazi aeroportuali e verificare gli investimenti necessari per la riattivazione dell'infrastruttura"

Il sindaco Davide Drei, rispondendo ad un question time del consigliere comunale di Forza Italia, Lauro Biondi, ha aggiornato sulla situazione dell'aeroporto “Luigi Ridolfi” di Forlì, ricordando che si sta attraversando una “fase preliminare”, cioè “quella dell'elaborazione del piano industriale”. Il primo cittadino ha chiarito che “il prossimo atto sarà la firma della convenzione tra la società (la FA srl, ndr) che gestirà l'aeroporto ed Enac, che è prevista per lunedì 12 novembre”. 

Dopodichè, ha aggiunto Drei, “la società potrà accedere agli spazi aeroportuali e verificare gli investimenti necessari per la riattivazione dell'infrastruttura”. Per quanto concerne il piano, Drei ha evidenziato “l'interesse della società a sviluppare il proprio progetto anche in riferimento all'avocazione specifica dell'aeroporto di Forlì, già con la presenza di altri enti dell'area formativa e del trasferimento tecnologico all'impresa, tra cui Enav Academy”.Il sindaco ha confermato “il massimo impegno del Comune a supportare le azioni della società” e anche “la volontà della Regione, di fronte al piano industriale presentato, a sostenere anche concretamente l'ammodernamento della parte infrastrutturale”. 

Ha replicato Biondi: “Per i forlivesi è importante che l'aeroporto possa riaprire con un piano industriale credibile e con l'impegno di tutti, perchè possa funzionare seriamente senza essere un costo eccessivo per la collettività, ma che possa essere una risorsa. Rinnovo la disponibilità e cioè fare unità e fare corpo unico per ragionare con gli interlocutori al fine di raggiungere l'obiettivo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, si avvicina la firma della convenzione con Enac. Poi partirà la riqualificazione

ForlìToday è in caricamento