Aeroporto, Ridolfi in "serie A". Esultano anche i costruttori: "Ogni investimento è da incoraggiare"

Secondo Sassi, "l’inserimento dell’aeroporto Ridolfi di Forlì nella tabella A, che raggruppa gli scali d’interesse nazionale, rappresenta un’ottima notizia per il nostro territorio"

Il presidente di Ance Forlì-Cesena, Franco Sassi, raccoglie la riflessione del vicepresidente di Confindustria Romagna, Giovanni Giannini, e condivide l’apprezzamento per il risultato conseguito con la “promozione” dell’aeroporto Ridolfi tra gli scali d’interesse nazionale. Secondo Sassi, "l’inserimento dell’Aeroporto Ridolfi di Forlì nella tabella A, che raggruppa gli scali d’interesse nazionale, rappresenta un’ottima notizia per il nostro territorio che sente la necessità di maggiori investimenti e di avere migliori condizioni di attrattività. Nuove facoltà universitarie, un rilanciato ed efficiente scalo aeroportuale, migliori infrastrutture, un patrimonio artistico rivalutato e nuove strutture commerciali di alto profilo rappresentano fattori di progresso continuo sul  territorio, tutto questo è possibile anche grazie a una classe politica attenta a  non perdere le occasioni che contano".

"Un sincero ringraziamento deve andare a tutti quelli che da anni si adoperano quotidianamente e senza proclami per dare nuovo rilancio allo scalo forlivese. In particolare un plauso va al gruppo d’investitori che sta rischiando in proprio, scommettendo su un progetto ambizioso e lungimirante. Ci auguriamo ora che si possano completare rapidamente gli adempimenti necessari per tornare a volare quanto prima . aggiunge -. Ogni investimento ha una grande ricaduta positiva poiché si moltiplica e attiva innumerevoli settori economici, commerciali, artigianali, industriali, turistici, con evidenti benefici a vantaggio dello stesso territorio, di chi lo abita e lo vive. Per questa ragione ogni investimento sul territorio è da incoraggiare e non da ostacolare, come invece purtroppo talvolta ancora accade". Conclude Sassi: "Solo attraverso la comune consapevolezza che l’impresa – in ogni sua forma- crea lavoro e ricchezza, ridistribuendola, potremo pensare di superare questo momento difficile e di rilanciare il nostro territorio rendendolo nuovamente vivace ed attrattivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento