menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì, si apre uno spiraglio per i lavoratori del Ridolfi: firmato un accordo

E' stato firmato un accordo che impegna le parti a ricollocare gli ottanta lavoratori dell'aeroporto forlivese. Inoltre è stato chiesto agli enti locali di porre più attenzione e di valutare attentamente tutte le possibili opzioni di utilizzo del 'Ridolfi'

Aeroporto Ridolfi, ecco lo spiraglio. Nel pomeriggio di martedì c'è stata un'importantissima riunione nella sede della Regione alla quale hanno partecipato il sindaco di Forlì Roberto Balzani, il vice presidente della Provincia Guglielmo Russo, l'assessore provinciale Denis Merloni, l'assessore regionale ai trasporti Alfredo Peri, il rappresentante della Camera di Commercio Antonio Nannini e i rappresentanti dello studio Farina che è il consulente del lavoro nominato della curatrice fallimentare di Seaf, insieme ai segretari dei sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Durante l'incontro è stato firmato un accordo che impegna le parti a ricollocare gli ottanta lavoratori dell'aeroporto forlivese. Inoltre è stato chiesto agli enti locali e a tutti gli 'attori' del territorio di porre più attenzione e di valutare attentamente tutte le possibili opzioni di utilizzo del 'Ridolfi', come adibirlo al solo trasporto commerciale o per attività integrative legate al polo tecnologico aeronautico.

Sono stati inoltre stabiliti incontri periodici su tali argomenti ed è stato confermato che la legge Fornero permetterà ai lavoratori richiedere la Cassa Integrazione Straordinaria. E proprio su questo il 27 maggio in Provincia ci sarà un incontro per parlare dell'accordo di Cigs per i 39 dipendenti di Seaf e nei giorni successivi per una verifica dell'utilizzo degli ammortizzatori in deroga per gli altri lavoratori dello scalo.

L'assessore Alfredo Peri su richiesta dei sindacati si è reso disponibile entro una decina di giorni ad un incontro in regione anche con il presidente della Sab di Bologna per un eventuale ricollocazione di alcuni lavoratori all'interno dello scalo bolognese. I sindacati hanno chiesto inoltre anche un tavolo al quale partecipino tutti gli attori interessati allo scalo forlivese, compresi Enac ed Enav.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento