rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Aeroporto

Effetto Omicron sull'aeroporto di Forlì, compagnie ferme a febbraio. Nel 2021 oltre 27mila passeggeri

In attesa della riprogrammazione delle tratte a partire dal mese di marzo, le compagnie Lumiwings e Albawings hanno sospeso temporaneamente le attività

Gli effetti della variante Omicron si ripercuotono anche sul traffico aereo commerciale. E anche tra gli aeroporti a farne le spese c'è anche il "Ridolfi" di Forlì. In attesa della riprogrammazione delle tratte a partire dal mese di marzo, le compagnie Lumiwings e Albawings hanno sospeso temporaneamente le attività con lo scalo di via Seganti.

Gli ultimi voli per la Sicilia, destinazione Catania e Palermo, si sono interrotti il 9 gennaio scorso e al momento non è possibile prenotare per i prossimi mesi, mentre le ultime tratte con Tirana sono previste nelle giornate di giovedì e domenica. Poi è possibile acquistare il biglietto solo a partire dal 3 marzo (decollo da Tirana alle 12 ed atterraggio alle 13,30 e partenza da Forlì alle 14.10 a partire da 35,99 euro). Cambiano anche gli orari della biglietteria: da martedì 1 febbraio resterà aperta il martedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 18.

Purtroppo la pandemia da covid-19 ha tappato le ali alle ambizioni del Ridolfi e della società di gestione FA Srl che ha creduto fortemente nel rilancio dell'aeroporto mercuriale. Nonostante gli effetti indesiderati del virus, Forlì ha visto comunque nel 2021 oltre 27mila passeggeri passare per via Seganti. Guardando ai dati diffusi da Assaeroporti, che cura le statistiche dei 41 principali scali italiani, aggiornati al mese di novembre, il Ridolfi ha visto 1.230 voli, con un trasporto di 27.252 passeggeri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto Omicron sull'aeroporto di Forlì, compagnie ferme a febbraio. Nel 2021 oltre 27mila passeggeri

ForlìToday è in caricamento