menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agricoltura, dal coronavirus alle gelate: "forte preoccupazione" della Uimec Uil

Mattia Tampieri, presidente di Uimec Uil Forlì-Cesena, esprime "forte preoccupazione" per gli effetti causati dall'ondata di freddo degli ultimi giorni, con copiose nevicate nell'entroterra

Frutteti e orti compromessi. Mattia Tampieri, presidente di Uimec Uil Forlì-Cesena, esprime "forte preoccupazione" per gli effetti causati dall'ondata di freddo degli ultimi giorni, con copiose nevicate nell'entroterra. "Abbiamo registrato valori dai 3 ai 5 gradi sotto lo zero termico in tutto l'areale forlivese e cesenate e danni alle coltivazioni che potrebbero pregiudicare l'attività delle aziende agricole e di tutta la filiera (i nostri uffici stanno provvedendo a raccogliere i dati delle produzioni danneggiate per capire in termini monetari il valore di PLV persa)", evidenzia Tampieri.

"Preoccupazioni che fanno il paio con quelle legate all'andamento dei prezzi e dei mercati - aggiunge -. Da settimane stiamo cercando di capire come reagirà la GDO a fronte dell'emergenza Covid 19 in termini di commercializzazione e i dati purtroppo non sono rassicuranti. Prevediamo inoltre forti difficoltà per l' assunzione di manodopera bracciantile sia per motivi sanitari che per motivi legati alla chiusura dei confini italiani (ricordiamo che gran parte degli operai agricoli proviene da paesi esteri)".

"Chiediamo quindi come Uimec Uil di Forlì e Cesena una particolare attenzione sulle problematiche che attanagliano il settore primario e una rapida ricognizione di questi ultimi danni, per un intervento da parte degli enti preposti che vada a tutelare gli interessi di un settore strategico per il Paese; settore fatto di agricoltori e di famiglie che con il loro duro lavoro giornaliero continuano ad alimentare il Paese e che portano avanti un sistema virtuoso che non può e non deve fermarsi - conclude -. A questo proposito abbiamo inviato la presente segnalazione ai servizi tecnici agricoltura chiedendo loro di avanzare ai Ministeri competenti e all assessorato regionale  la delimitazione dei danni e la richiesta di stato.di calamità". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento