Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Nel 2019 ha aperto un agriturismo, il covid-19 non ferma il suo sogno: "Una nuova opportunità"

La sua oasi è una piccola azienda agricola di circa 14 ettari ai piedi del Castello di Montepoggiolo, a pochi chilometri da Forlì

Nel 2019 ha realizzato il suo sogno: aprire un agriturismo. E la pandemia da covid-19 non ha fermato i progetti di espansione. E un secondo desiderio è divenuto realtà. E' la storia di Meris Agnoletti, titolare dell'agriturismo "I Merisi". La sua oasi è una piccola azienda agricola di circa 14 ettari ai piedi del Castello di Montepoggiolo, a pochi chilometri da Forlì. Offre ristorazione e camere, producendo le materie prime nell'orto biologico.

"Sin da quando ero giovane ho desiderato aprire un mio ristorante - racconta -. Avevo il luogo, acquisito le competenze (come gestore) ma i miei amici mi hanno dissuasa dal farlo in quanto richiedeva troppo impegno e sacrifici". Ma alla soglia dei 60 anni finalmente ha potuto concretizzare il suo progetto. Era l'aprile del 2019: "I sacrifici ci sono stati per arrivare a questo punto (reperimento delle risorse economiche, chilometri di burocrazia, far coincidere tutti i tempi degli artigiani), ma sembra che ci siamo riusciti". La fine del lockdown imposto dall'emergenza sanitaria segna, evidenzia Meris, "una nuova ripartenza e una nuova opportunità".

E così ha deciso di raddoppiare l'offerta: nel giardino sul fronte proponiamo il menù classico de "I Merisi", mentre sul retro, arredato con pallet, c'è "I Merisi Bbq", con prezzo e menù fissi e menù di carne grigliata. L’offerta comprende anche l’ospitalità in cinque camere spaziose, silenziose, immerse nella natura e ben arredate. Abbiamo quattro matrimoniali ed una singola con lettino alla francese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2019 ha aperto un agriturismo, il covid-19 non ferma il suo sogno: "Una nuova opportunità"

ForlìToday è in caricamento