menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'azienda agricola San Martino la Giornata della Noce 2013

"La collaborazione con la parrocchia di San Martino in Strada - spiega Alessandro Annibali, presidente di Azienda Agricola San Martino e di New Factor - rispecchia pienamente il radicamento della nostra azienda sul territorio"

La spigolatura è una pratica che in agricoltura si tramanda storicamente da secoli e consiste nella possibilità di raccogliere la frutta rimasta dopo il raccolto. Una pratica che da anni si svolge tradizionalmente anche all'azienda Agricola San Martino nel suo ampio noceto e che quest'anno si pone un obiettivo solidale: la raccolta di fondi per le attività della parrocchia di San Martino in Strada.

"La collaborazione con la parrocchia di San Martino in Strada - spiega Alessandro Annibali, presidente di Azienda Agricola San Martino e di New Factor - rispecchia pienamente il radicamento della nostra azienda sul territorio. Da sempre, infatti, siamo convinti che i nostri luoghi e le nostre terre siano ricche di opportunità di sviluppo e crescita per il settore agricolo e in particolare per la coltivazione del noce da frutto. Nell'edizione 2013 della Giornata della Noce abbiamo voluto rimarcare l'importanza di questo legame realizzando, in collaborazione con la nostra parrocchia, la spigolatura solidale. Quest'anno le noci faranno doppiamente bene al cuore: sia perché con una piccola offerta si contribuirà alle importanti attività sociali della parrocchia, sia perché come noto le noci sono un alimento ideale per il nostro benessere in quanto ricche di proprietà benefiche come grassi Omega 3, Vitamina E e Arginina".

Le porte del noceto San Martino saranno aperte per la Spigolatura Solidale al termine del raccolto. All'ingresso del noceto sarà presente l'avviso di inizio spigolatura e verrà richiesto un contributo (a partire da cinque euro a gruppo familiare) che sarà devoluto alla parrocchia di San Martino in Strada La Giornata della Noce rappresenta un'importante occasione di incontro per agricoltori, esperti del settore, buyers della GDO, giornalisti e rappresentanti istituzionali che possono dialogare sullo stato della filiera e sui molteplici vantaggi offerti dalle proprietà salutistiche della noce.

Molti i temi trattati. Fra questi il progetto Noce di Romagna, che oggi conta circa 150 ettari messi a coltura da San Martino e altre aziende agricole del territorio. Un progetto che candida l'Emilia Romagna a essere il punto di riferimento della filiera della noce in Italia. Inoltre, si è parlato anche delle nuove strategie di coltivazione da noce da frutto. Sin da quando, 15 anni fa, l'azienda è diventata capofila del progetto Noce di Romagna, si è posta l'obiettivo di utilizzare tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale. Da qui l'idea di studiare nuove possibilità di coltivazione con una particolate attenzione ai trattamenti di difesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento