rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Economia Centro Storico / Piazza Ordelaffi

"Il governo deve finanziare gli ammortizzatori in deroga": Cgil, Cisl e Uil in piazza

L'iniziativa a livello provinciale si inserisce in una più ampia mobilitazione di dimensioni regionali che porterà a presidi, nella stessa giornata, in diversi territori dell'Emilia Romagna

Cgil, Cisl e Uil hanno dato vita ad un presidio davanti alla Prefettura di Forlì, in piazza Ordelaffi. L’iniziativa a livello provinciale si inserisce in una più ampia mobilitazione di dimensioni regionali che porterà a presidi, nella stessa giornata, in diversi territori dell’Emilia Romagna. “Riteniamo urgente e inderogabile - commentano i tre sindacati - la promulgazione dei decreti di copertura finanziaria per gli ammortizzatori in deroga. L’annunciata riforma degli ammortizzatori, se pur necessaria, non può mettere in discussione il governo dell’attuale emergenza di tutela del reddito di chi oggi si trova collocato in cassa integrazione in deroga. Questo paese non si può permettere un altro imperdonabile errore come quello accaduto nel recente passato per gli esodati, ancora oggi non totalmente risolto”.

Sulla questione nei giorni scorsi, alla presenza del presidente Vasco Errani, è stato raggiunto l'accordo tra tutte le parti sociali, le istituzioni locali e la Regione, per la proroga dell'utilizzo degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2014. "L'accordo proroga le condizioni convenute con l'intesa sottoscritta in regione lo scorso 23 dicembre e ribadisce la necessità che il Governo emani urgentemente i decreti di copertura finanziaria, così come previsto dalla legge di stabilità per l'anno 2014", illustrano i sindacati.

Il presidio dei sindacati davanti alla Prefettura

"Solo nella  Provincia di Forlì-Cesena oltre 4.000 lavoratori rischiano di restare senza reddito - affermano i sindacati forlivesi -. Decine di migliaia di lavoratori e di lavoratrici di tutta la Regione sono interessati da questa gravissima conseguenza, nonostante si sia trovato l’accordo fra le parti sociali e la Regione Emilia Romagna". Al presidio ha partecipato con una lettera di adesione e con la presenza il candidato sindaco “Sinistra per Forlì” Nicola Candito. A sostegno dell'iniziativa il consigliere regionale Tiziano Alessandrini. Presente anche il deputato Marco di Maio, che si è impegnato a sostenere la richiesta avanzata dai sindacati in discussione parlamentare al fine di risolvere il problema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il governo deve finanziare gli ammortizzatori in deroga": Cgil, Cisl e Uil in piazza

ForlìToday è in caricamento