Martedì, 23 Luglio 2024
Mercato immobiliare

Cresce il prezzo del mattone, l'analisi: "Forli è attraente, ma c’è una emergenza abitativa"

A dimostralo sono i dati di case e appartamenti nella provincia di Forlì-Cesena, elaborati da Immobiliare.it, relativi a tutte le tipologie di immobili residenziali nella provincia di Forli Cesena, sia in vendita che in affitto

Cresce il prezzo del mattone, spinto anche dall’emergenza abitativa resa ancora più evidente dall’emergenza legata all’alluvione. "Il mercato immobiliare - spiega Matteo Guerrini, presidente di Fimaa Confcommercio Forlì - dopo aver vissuto una flessione sta assistendo ad un'impennata dei prezzi di pari passo ad una scarsità di immobili disponibili”. A dimostralo sono i dati di case e appartamenti nella provincia di Forlì-Cesena, elaborati da Immobiliare.it, relativi a tutte le tipologie di immobili residenziali nella provincia di Forli Cesena, sia in vendita che in affitto.

A giugno 2023 per gli immobili residenziali in vendita sono stati richiesti in media 1.836 euro al metro quadro, con un aumento del 5,09% rispetto a giugno 2022 quando si fermava a 1.747 euro al metro quadro. Negli ultimi 2 anni, il prezzo medio nella provincia di Forli-Cesena ha raggiunto il suo massimo nel mese di giugno 2023, con un valore di € 1.836 al metro quadro. Il mese in cui è stato richiesto il prezzo più basso è stato agosto 2021 quando per un immobile in vendita sono stati richiesti in media 1.721 euro al metro quadro. "Il potere d’acquisto delle famiglie - continua Guerrini - è stato profondamente indebolito dall’aumento dei tassi d’interesse dei mutui, il caro energia e delle materie prime che hanno fatto esplodere il costo dei lavori di edili”.

L’emergenza abitativa è ben nota anche tra chi è in cerca di affitto: non solo famiglie e lavoratori ma anche studenti universitari fanno fatica a trovare un alloggio in città. "Gli appartamenti disponibili scarseggiano e purtroppo, in questo contesto, non manca chi sfrutta seconde case per redditività nascosta al fisco - denuncia Guerrini -. È necessario attivare ogni iniziativa utile a contrastare e stroncare sul nascere speculazioni di questo tipo, evitando in tal modo truffe e fenomeni di evasione fiscale. La politica deve fare la propria parte attraverso, ad esempio, un piano casa strutturato, attraverso politiche in grado di rispondere alle necessità delle persone e ai problemi dei centri storici", continua il presidente di Fimaa Confcommercio Forlì.

"In questo scenario, peraltro, non abbiamo ancora ben chiari quali saranno i danni sul mercato immobiliare causati dalla recente alluvione. Posso però testimoniare per esperienza personale - conclude Guerrini - che in alcune delle zone forlivesi, quelle maggiormente  alluvionate, i proprietari stanno mettendo sul mercato i loro immobili, con prezzi di realizzo molto al ribasso, pur di trovare una soluzione abitativa in altre zone". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce il prezzo del mattone, l'analisi: "Forli è attraente, ma c’è una emergenza abitativa"
ForlìToday è in caricamento