Anche lo spritz arriva direttamente a casa: "La cosa più bella? Il sorriso delle persone"

Oltre alla colazione a domicilio, Cristian Grossi ha pensato di sorprendere la clientela proponendo anche l'aperitivo

Anche l'aperitivo ai tempi del coronavirus si rinnova. Sul balcone, in giardino o semplicemente seduti comodamente in poltrona, anche in questo periodo di reclusione forzata, è possibile sorseggiare un cocktail coi cubetti di ghiaccio, accompagnato da stuzzicherie, proprio come al bar. L'idea è Cristian Grossi, titolare del “Caffè Pasticceria La Nuova Rocca”. Quindici anni trascorsi a preparare cornetti e bomboloni, circa due anni fa Grossi ha scelto di rilevare il punto vendita di via Corridoni, introducendo la novità dell'aperitivo serale.

Il coronavirus l'ha messo davanti ad una nuova sfida e lo stop alla quotidianeità imposto dalla pandemia dimostra come da periodi complicati possano nascere progetti creativi. Oltre alla colazione, ha pensato di sorprendere la clientela proponendo anche l'aperitivo a domicilio dal venerdì alla domenica. Certo, manca l'atmosfera tipica delle serate in compagnia, ma è un modo per ricordare quella normalità che il virus ci ha portato via. 

Come è nata l'idea?
Come bar-pasticceria siamo abituati in primavera ed estate a fare aperitivi nelle ore serali nel gazebo allestito all'esterno. Visto che non si potrà ancora per diverso tempo fare abbiamo pensato di portarlo a casa. E' una cosa che ci piace. Abbiamo pensato di provarci, anche per provare a fare qualcosa di diverso e soddisfare i desideri dei nostri clienti. 

Cosa si può ordinare?
E' possibile ordinare uno spritz o una birra, il tutto accompagnato da un tagliere di stuzzichini come ad esempio pizzette, tramezzini, panini farciti e rotolini fatti da noi. Non le classiche patatine e noccioline, ma qualcosa di un livello superiore. L'ordinazione, possibilmente il giorno prima, è per un minimo di due persone al costo di 7 euro l'uno e la consegna è gratuita. Dalle 17.30 partono le consegne.

Avete molte richieste?
Sta andando bene. Dato che li prepariamo io e mia moglie non abbiamo la possibilità di consegnarne tantissimi. In questo momento purtroppo infatti le nostre dipendenti sono in cassa integrazione.

La tipologia di clientela?
Prevalentemente gente di media età, tra i 40 ed i 50 anni. Una fascia d'età che richiede anche colazioni a casa.

Come venite accolti dai clienti?
Mi occupo personalmente delle consegne. C'è chi si presenta con la mascherina, chi completamente coperto. La cosa bella è vederli sorridenti e contenti. 

Una richiesta che l'ha sorpresa?
Quella di una ragazza che ha voluto regalare un aperitivo ai propri genitori che non se lo aspettavano. 

Il limite chilometrico delle consegne?
Il nostro bar-pasticceria si trova in via Corridoni. Abbiamo fatto consegne anche Carpinello, San Martino, Vecchiazzano e San Tomè. Oltre diventa impegnativo. C'è chi aveva chiamato anche da Villafranca, ma purtroppo è troppo lontano. 

Anche colazioni a domicilio?
Sì, su un minimo di otto pezzi. E abbiamo scoperto che la gente ha voglia di queste cose. E' bello vedere contente le persone al momento della consegna. E' la riconoscenza più soddisfacente che si possa avere. 

E' un servizio che riproporrete?
Pensiamo proprio di sì, anche perchè la ripartenza sarà molto lenta. 

Siete anche specializzati nella produzione di colombe. Pasqua come è andata?
Oltre ogni più rosea aspettativa, con tante richieste di pacchi regalo. C'è chi ha chiamato anche da Roma per far recapitare al proprio figlio che si trova in territorio una dolce sorpresa. Poi abbiamo deciso di donare il 10% del totale delle vendite pasquali all'ospedale “Morgagni-Pierantoni”. 

Come vede la ripartenza?
Mi fa paura e sarà molto lunga. Le regole saranno molto ferree immagino. Ho un locale di 70 metri quadrati più un gazebo di 25. Si parla di non fare entrare più di due-tre persone alla volta. E le somministrazione temo che possano essere in bicchieri o tazzine di carta. Il tutto seguendo ovviamente tutte le misure igieniche necessarie, con le nostre dipendenti che serviranno con mascherine e guanti. Spero che i servizi che stiamo offrendo possano essere ricordati in futuro dalla nostra clientela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

aperitivo-casa-pasticceria-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Incidente sulla Cervese, ci sono feriti: lunghe code di auto nel rientro dalla riviera

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Giovani e coronavirus, Vicini: "La perdita di gusto e olfatto non va sottovalutata. Serve consapevolezza"

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Coronavirus, l'aggiornamento domenicale della Regione: due nuovi casi nel forlivese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento