Lunedì, 21 Giugno 2021
Economia

Aumento salariale e bonus di quasi duemila euro per i dipendenti di Hera Energia

L'azienda del gruppo Hera si occupa prevalentemente della gestione e della manutenzione degli impianti energetici e termici, e di efficientamento energetico anche per la pubblica amministrazione

I circa 35 dipendenti di 'Hera Servizi Energia', un'azienda metalmeccanica forlivese che fa parte del gruppo Hera, si vedranno riconosciuti 150 euro al mese in più, con un'ulteriore bonus di 1.900 euro l'anno, a partire da settembre. E' quanto fa sapere Gianni Cotugno, segretario della Fiom-Cgil di Forlì. L'azienda del gruppo Hera si occupa prevalentemente della gestione e della manutenzione degli impianti energetici e termici, e di efficientamento energetico anche per la pubblica amministrazione. Il contratto nazionale applicato è quello dell’industria metalmeccanica, un’eccezione all’interno di Hera, gruppo che occupa circa 9.000 dipendenti.

Nel 2020 la Fiom-Cgil e le Rsu aziendali avevano siglato con la direzione aziendale un accordo che prevedeva un premio di risultato di almeno 1900 euro, basato sul raggiungimento di alcuni obiettivi specifici, che si aggiunge a un aumento fisso della paga, del valore di 150 euro annuali, che verrà erogato a partire da settembre. “Essendo stati conseguiti tutti i target previsti, i dipendenti di Hera Servizi Energia si troveranno nella busta paga di giugno l'intero ammontare del premio, che rappresenta sicuramente una bella boccata d'ossigeno per quelle lavoratrici e quei lavoratori, soprattutto dopo un periodo così difficile e faticoso come quello della crisi epidemiologica di questo ultimo anno”, spiega Cotugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento salariale e bonus di quasi duemila euro per i dipendenti di Hera Energia

ForlìToday è in caricamento