rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Economia

Ausl Unica, la direzione generale risponde: "I coordinatori sono necessari e legittimi"

In merito agli interventi relativi alle nomine dei coordinatori dell'Ausl Unica, interviene la Direzione Generale

In merito agli interventi relativi alle nomine dei coordinatori dell’Ausl Unica, interviene la Direzione Generale: “Va ricordato che l’A.Usl Romagna, nata dalla fusione di quattro Aziende sanitarie con diverse caratteristiche e peculiarità, è tra le Aziende più grandi d’Italia: solo per fare due esempi, copre un bacino d’utenza di oltre un milione di abitanti e ha circa 16mila dipendenti”.

“L’individuazione di coordinatori nelle aree strategiche della gestione aziendale è dunque indispensabile nell’ottica di un processo di omogeneizzazione delle modalità operative, che non produce alcun livellamento verso il basso ma anzi, al contrario, permette di valorizzare e condividere le migliori pratiche in essere. Allo stesso tempo i coordinatori hanno il mandato di organizzare i gruppi di lavoro finalizzati a definire delle proposte organizzative per la redazione dell’Atto Aziendale dell’A.Usl Romagna, che sarà costruito con un ampio coinvolgimento dei professionisti. - si legge nella nota - I dirigenti, individuati secondo criteri di competenza e merito ed in totale trasparenza e legittimità, stanno dunque svolgendo un’opera di coordinamento dei colleghi con carattere di transitorietà e senza percepire, nella maggior parte dei casi, alcun compenso ulteriore rispetto a quello che già percepivano, essendo, tutti, dipendenti con ruolo dirigenziale nelle quattro ex Aziende, e quindi anche nella nuova Azienda”.

“E’ dunque destituita di qualsiasi fondamento, e non si capisce donde possa essere stata originata, la cifra, riportata da una testata giornalistica, di 1,9 milioni di euro come presunto maggior esborso per i coordinamenti: è stato infatti già spiegato che solo una minima parte dei dirigenti nominati percepirà un modesto incremento della retribuzione di risultato per il maggior impegno richiesto per il coordinamento, e tale somma ammonta a complessivi 33mila euro per l’anno 2014”, chiude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ausl Unica, la direzione generale risponde: "I coordinatori sono necessari e legittimi"

ForlìToday è in caricamento