rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia

Apicoltura, dalla Regione 470mila euro per migliorare la produzione e commercializzazione del miele

“Gli apicoltori italiani – continua Alessandrini - hanno denunciato nuovi fenomeni di spopolamento e di moria in conseguenza di un uso non corretto dei pesticidi. In Emilia-Romagna il fenomeno è molto contenuto

 Oltre 470 mila euro dalla Regione per sostenere l’apicoltura. Risorse fondamentali visto che a causa delle cattive condizioni meteo di questa estate hanno fatto registrare una perdita significativa anche intorno al 50% della produzione di miele. Al bando, che scade il 14 novembre prossimo, potranno presentare domanda gli apicoltori, singoli o associati, comprese le Associazioni dei produttori, l’Osservatorio nazionale miele e il Cra-Api-Unità di ricerca di apicoltura e bachicoltura. I contributi saranno variabili nella misura dal 20 al 100% in relazione alla tipologia di intervento.

“Si tratta della seconda annualità del Programma triennale 2014-2016, cofinanziato dalla Ue e dello Stato italiano nell’ambito dell’Organizzazione comune di mercato – informa il consigliere regionale Pd, Tiziano Alessandrini - che stanzia complessivamente circa 1 milione 500 mila euro per migliorare la produzione e la commercializzazione del miele e degli altri prodotti dell’apicoltura.”

“Gli apicoltori italiani – continua Alessandrini - hanno denunciato nuovi fenomeni di spopolamento e di moria in conseguenza di un uso non corretto dei pesticidi. In Emilia-Romagna il fenomeno è molto contenuto. Tuttavia la Regione attiverà in chiave preventiva un programma di controlli mirati e aumenteremo le risorse del nuovo PSR destinate agli agricoltori che riducono i trattamenti chimici. “

“Verranno finanziati – conclude Alessandrini - l'acquisto di arnie anti varroa (un acaro che provoca la distruzione delle famiglie di api) e di arnie ed attrezzature per la transumanza (lo spostamento delle arnie sul territorio per seguire le fioriture), e sono previste risorse anche per l’assistenza tecnica e l’ aggiornamento, l’acquisto di sciami per il ripopolamento del patrimonio apistico, le analisi chimico-fisiche del miele e la ricerca.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apicoltura, dalla Regione 470mila euro per migliorare la produzione e commercializzazione del miele

ForlìToday è in caricamento