menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quando la creatività va oltre l'emergenza: pasta e cappuccino vengono serviti come in un drive-in

L'idea, in tempo di serrata per contrastare l'epidemia, è arrivata da Anastasja Safronova, proprietaria del "Bar Amarcord Bar Pelo" di Rocca San Casciano, affiancata dalla dipendente Aneta Swoboda

Il caffè servito senza neanche scendere di macchina. Come se fosse un hamburger o delle patatine. L'idea, in tempo di serrata per contrastare l'epidemia, è arrivata da Anastasja Safronova, proprietaria del "Bar Amarcord Bar Pelo" di Rocca San Casciano, affiancata dalla dipendente Aneta Swoboda. Se i clienti non possono entrare nel bar - che comunque garantisce come fanno tanti esercizi il servizio di asporto - perché farli scendere dalla propria auto per ordinare e portare a casa, quando potrebbero farlo in estrema sicurezza senza fare un passo in più? L'idea ha fatto il suo debutto domenica scorsa. "Inventarsi sempre, arrendersi mai", è il motto pubblicato sulla pagina Facebook del locale. Le mascherine nascondono il sorriso di Anastasja e Aneta: "Noi non molliamo, sono tempi duri, ma ce la faremo".

Come tanti ristoratori e baristi del Forlivese, anche i due volti del "Bar Pelo" ha attinto dalla loro creatività per non mollare in questo complicato momento. Hanno usato l'ingegno per far fronte a difficoltà che solo fino alla scorsa primavera nessuno avrebbe mai pensato di dover affrontare. Un'idea che ha conquistato i rocchigiani, che hanno plaudito all'iniziativa con tanti like sulla pagina social del locale. Questo il pensiero espresso in un post da Anastasja: "In questo momento difficile per tutti credo che non bisogna mollare. Nessuno di noi ha più voglia e forze, ma il coraggio di combattere non ce lo toglie nessuno. La vita è bella e combatteremo per riaverla". Quindi fino alla data da destinarsi si effettuerà il servizio da asporto e su prenotazione anche a domicilio (sabato e domenica) "per non lasciare nessuno senza il piacere della colazione o aperitivo, perché ci dovranno pur rimanere i piccoli piaceri anche nel momento più nero della nostra vita. Per farci sorridere e pensare che tutto questo sarà un ricordo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento