Economia

Bilancio, 7 milioni in meno dallo Stato: il Comune pensa al taglio dei servizi sociali

Nel 2015 verranno a mancare 6 milioni 766mila euro di trasferimenti dallo Stato. In qualche modi si deve sanare l'ammanco, se non si vuole avere un bilancio in rosso: l'assessore esclude l'aumento delle tasse

Quasi 7 milioni di euro in meno nelle case del Comune con la nuova legge di stabilità. Questo andrà ad intaccare i servizi sociali, che sono sempre stati il fiore all'occhiello del Comune. Non usa mezzi termini l'assessore al Bilancio e patrimonio del Comune di Forlì, Emanuela Briccolani, che giovedì in Commissione consiliare ha spiegato come l'unica soluzione applicabile, a fronte del bilancio di previsione del 2015, sia l'intervento sul taglio dei servizi, che andrà discusso in giunta insieme con le parti sociali.

Nel 2015 verranno a mancare 6 milioni 766mila euro di trasferimenti dallo Stato. In qualche modi si deve sanare l'ammanco, se non si vuole avere un bilancio in rosso: l'assessore esclude l'aumento delle tasse. L'aumento della Tasi all'11,3 per mille metterebbe in ginocchio le imprese, già in estrema difficoltà, per cui sembra un'ipotesi da scartare, come, del resto, l'aumento dell'Imu. L'aumento dell'addizionale Irpef non servirebbe a nulla, perchè, spiega Briccolani, il premier Renzi ha già detto all'Anci che le entrate derivanti da un eventuale aumento andranno restituite allo Stato.

Esclusa anche la tassa di soggiorno, non resta che razionalizzare nell'unico capitolo di spesa che non è mai stato toccato, i servizi. L'unica speranza è che, come per il 2014, arrivino contributi aggiuntivi dalla Regione e dal ministero: per il 2014 si tratta di circa 280mila euro per il piano sociale di zona, 270mila euro per la costituzione del fono di morosità incolpevole, che arrivano da Bologna. Dal ministero invece sostegno per l'accoglieza dei richiedenti asilo nell'ambito dell'operazione 'Mare nostrum' per quasi 140mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, 7 milioni in meno dallo Stato: il Comune pensa al taglio dei servizi sociali

ForlìToday è in caricamento