Società

Unieuro, il bilancio del primo trimestre: quasi 600 milioni di ricavi, in calo il settore tv

 Nel primo trimestre dell’esercizio 2023-24, periodo stagionalmente poco rappresentativo in relazione alla stagionalità del business, Unieuro ha registrato ricavi pari a 589,3 milioni di euro

"Operiamo in un contesto di mercato sfidante, ma registriamo segnali positivi di crescita in quasi tutte le categorie di prodotti e risultati sostanzialmente in linea con le aspettative". Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro, presenta così il resoconto intermedio di gestione al 31 maggio della società specializzata nella vendita di elettrodomestici. Nel primo trimestre dell’esercizio 2023-24, periodo stagionalmente poco rappresentativo in relazione alla stagionalità del business, Unieuro ha registrato ricavi pari a 589,3 milioni di euro, in riduzione del 3,7% rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio, in un mercato in contrazione del 4,6%.

Sono risultati in crescita i ricavi di quasi tutte le categorie merceologiche, tra cui quella degli elettrodomestici (lavatrici, asciugatrici, frigoriferi o congelatori e fornelli, aspirapolveri, robot da cucina, macchine per il caffè, oltreché dal segmento climatizzazione) e i Servizi. L’unico segmento in diminuzione è quello dei televisori e relativi accessori (dispositivi audio, dispositivi per smart TV, accessori auto e sistemi di memoria). che aveva beneficiato – nel periodo di confronto – di ricavi non ricorrenti correlati allo switch off delle frequenze televisive. Rappresenta il 48,2% dei ricavi totali la categoria costituita da telefonia, tablet, information technology, accessori per la telefonia, macchine fotografiche, nonché tutti i prodotti tecnologici indossabili: questo segmento ha generato ricavi di 284,3 milioni di euro, in crescita dell’1,6% rispetto al primo trimestre del precedente esercizio.

Il canale Online (20,2% dei ricavi totali) – che comprende la piattaforma unieuro.it e il digital pure player Monclick – ha generato ricavi di 118,9 milioni di euro, in crescita del 7,1% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio comparativo. "A dimostrazione dell’efficacia della nostra strategia omnicanale, abbiamo conseguito un ulteriore importante riconoscimento da parte dei nostri clienti, che ci hanno premiato con un grado di soddisfazione (Nps) in crescita di oltre sei punti - sottolinea Monterastelli -. Il Gruppo ha un patrimonio tangibile e intangibile di grande rilevanza ed è totalmente focalizzato sulle prospettive di crescita reddituali derivanti da molteplici progetti di sviluppo. Continuiamo a valutare opportunità di crescita esterna che dovessero presentarsi sia nell’ambito della rete di distribuzione che dei servizi con l’obiettivo primario di aumentare i margini reddituali del Gruppo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unieuro, il bilancio del primo trimestre: quasi 600 milioni di ricavi, in calo il settore tv
ForlìToday è in caricamento