Economia

Bonfiglioli, ok dei lavoratori al contratto integrativo. "Fiduciosi di una nuova integrazione in autunno"

Il segretario regionale Emilia-Romagna Ugl metalmeccanici, Francesco Stavale, e l’Rsu Mauro Burzacchi commentano l'accordo

Via libera dei lavoratori – con il voto d'assemblea di martedì a Bologna e di mercoledì a Forlì - all'accordo siglato nei giorni scorsi dai sindacati di categoria e dalla proprietà della Bonfiglioli Riduttori. Un accordo che prevede, fra l'altro, un premio di risultato uguale per tutti i dipendenti e legato in parte allo svolgimento volontario di alcune attività di formazione sulla sicurezza e le competenze digitali. "L'accordo prevede un premio complessivo di 1.550 euro massimi per il 2021 e 350 euro in più per i dipendenti che decidono di aggiornarsi volontariamente - ricordano il segretario regionale Emilia-Romagna Ugl metalmeccanici, Francesco Stavale, e l’Rsu Mauro Burzacchi -. L'assemblea dei lavoratori ha approvato a larga maggioranza l'intesa tra azienda e sindacati. Avallando quanto da noi valorizzato nella proposta di contratto integrativo: la nuova e importante innovazione del premio basato sui percorsi formativi. Poi, in autunno, il contratto verrà ulteriormente integrato con una parte normativa. La nostra speranza è di poter migliorare anche questo aspetto nel prossimo e immediato futuro. Confidiamo in un esito positivo, visto che il gruppo Bonfiglioli s'è dimostrato disposto a sostenere importanti misure a favore della forza lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonfiglioli, ok dei lavoratori al contratto integrativo. "Fiduciosi di una nuova integrazione in autunno"

ForlìToday è in caricamento