menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un direttore generale rosa per Unieuro: è Bruna Olivieri. "Scelta che valorizza le risorse manageriali interne"

La nomina, su proposta dell'amministratore delegato Giancarlo Nicosanti Monterastelli, è arrivata all'unanimità martedì nel corso del consiglio d'amministrazione riunitosi alla presenza del presidente Stefano Meloni

Un direttore generale rosa per Unieuro. Si tratta di Bruna Olivieri, in azienda dal 2015. Laureata in Fisica Nucleare presso l’Università di Pavia, con cui ha collaborato contestualmente all’esperienza all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, prima di avviare a partire dal 2002 un percorso manageriale fortemente incentrato sulla trasformazione digitale delle aziende, dapprima in Unisys Italia e, dal 2006, in Seat Pagine Gialle. In Unieuro ha inizialmente ricoperto il ruolo di direttore della business unit digital della società, accelerando la crescita del Canale Online e avviando le attività di digital marketing. Dal 2016 è chief omni-channel officer, con responsabilità estese al marketing strategico, al marketing mainstream, al Crm e ai sistemi informativi.

La nomina, su proposta dell'amministratore delegato Giancarlo Nicosanti Monterastelli, è arrivata all'unanimità martedì nel corso del consiglio d'amministrazione riunitosi alla presenza del presidente Stefano Meloni. Olivieri, che intraprenderà il nuovo ruolo dal primo marzo, opererà a diretto riporto dell’amministratore delegato, assumendo la guida e la responsabilità di tutte le funzioni aziendali ad esclusione dell’area finance, al fine di garantirne il massimo coordinamento e sviluppo in ottica omnicanale e di accelerare la sempre più imprescindibile trasformazione digitale, già in atto.

"La nomina premia la crescita di una risorsa interna di grande valore e rappresenta l’evoluzione organizzativa naturale e necessaria al successo del percorso intrapreso da Unieuro - spiega Nicosanti Montarastelli -. Le nuove dinamiche di mercato, acuite dalla pandemia, ci impongono un cambio di passo, un’accelerazione verso quella digital transformation che per primi nel nostro settore abbiamo abbracciato e che oggi vogliamo rendere pervasiva e trasversale a tutta l’azienda. Nel nuovo ruolo, Bruna disporrà delle leve necessarie a trasformare Unieuro in un player omnicanale integrato ed efficiente, attivando un cambiamento tanto rapido quanto necessario. A nome di tutto il Consiglio di Amministrazione, le auguro buon lavoro".

La decisione del Consiglio di Amministrazione è stata assunta previo parere favorevole del Comitato remunerazione e nomine. Il Comitato per le operazioni con parti correlate della Società ha ritenuto che la nomina a Direttore Generale costituisca operazione con parte correlata in quanto Olivieri già ricopre la carica di dirigente con responsabilità strategica. Il Comitato ha tuttavia ritenuto che – non contemplando allo stato alcun adeguamento di compenso – la nomina si configuri come operazione esclusa, in quanto di importo esiguo ai sensi del Regolamento interno per l’esecuzione di operazioni con parti correlate.

Unieuro precisa che "le eventuali modifiche all’attuale retribuzione percepita da Olivieri dovranno essere conformi alla politica sulla remunerazione e sui compensi corrisposti che verrà sottoposta agli azionisti in occasione della prossima assemblea di Unieuro e saranno subordinate alla relativa approvazione". Viene inoltre precisato che "Olivieri non possiede azioni della società".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento