Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

Business e Impresa etica, un binomio vincente: se ne parla in un convegno

L’evento, dal titolo “Impresa Etica:un modo migliore di fare business”, si terrà nei locali della Prefettura (Piazza Ordelaffi 2) e avrà inizio alle 16

Impresa Etica e business: un tema di particolare attualità quello che sarà dibattuto nel Convegno in programma giovedì prossimo, organizzato congiuntamente da Camera di Commercio e Prefettura di Forlì-Cesena. L’evento, dal titolo “Impresa Etica:un modo migliore di fare business”, si terrà nei locali della Prefettura (Piazza Ordelaffi 2) e avrà inizio alle 16. Ai partecipanti al Convegno sarà riservato in omaggio un kit di prodotti “Impresa Etica” realizzato dalle imprese aderenti al marchio

“La Camera di Commercio di Forlì-Cesena da tempo è impegnata a sostenere un modello di sviluppo che tenta di coniugare “competitività” e “responsabilità” - afferma Alberto Zambianchi, Presidente dell’Ente Camerale – proponendo, all’interno del panorama economico attuale, strumenti e percorsi che vanno nella direzione di un’economia”etica”. Contrastare fenomeni di illegalità è non solo possibile, ma doveroso. E’ necessario, inoltre, concorrere con gli altri stakeholders del territorio alla definizione di una cultura, quella del rispetto delle leggi, che promuove un territorio elevando il grado di affidabilità delle sue strutture, imprenditoriali, istituzionali, di controllo.”

L’esigenza di “contrassegnare” l’opera delle aziende che si impegnano nello sviluppo sostenibile, nel miglioramento delle condizioni di lavoro e nella correttezza delle proprie attività testimonia come trasparenza, qualità, cooperazione e salvaguardia ambientale, siano ormai un bisogno primario per il mercato dei beni e dei servizi nonché per i consumatori evoluti: in questo il supporto dello Stato non può risolversi nel pur necessario contrasto alle molte forme dell’irregolarità, ma – anche grazio a ciò – sostenere l’economia virtuosa ed eccellente dei territori, a tutto vantaggio di una concorrenza sana e rispettosa delle regole. È su questi valori, afferma il prefetto Erminia Rosa Cesari, che, fin dal 2010 – anno di sottoscrizione del Codice etico a tutela del lavoro regolare e la sicurezza dei luoghi di lavoro – la Prefettura, insieme con tutti i soggetti istituzionalmente interessati, sostiene le iniziative volte alla promozione e alla difesa della legalità anche nei settori produttivi.

Ma quale è l’impresa etica? - E’ quella che realizza al meglio l’equilibrio attraverso tre azioni: crea valore per la società, contribuisce a risolvere i problemi del mondo e, per questo, genera anche profitti. Negli ultimi anni siamo andati, infatti, alla costante ricerca di buoni prodotti e di servizi di qualità che potessero soddisfare al meglio i nostri bisogni. Ma ora non basta più, perchè adesso, ciò che interessa è che l’impresa sia anche una “buona” impresa, cioè un’Impresa Etica, in grado di fare le cose nel modo migliore possibile. Un’impresa di successo è dunque un’impresa che sa cambiare il significato di “successo nel mercato” creando un nuovo modello di business che possa aumentare concretamente la qualità della vita delle persone e, grazie a questo, garantirsi solidi profitti.

Quattro anni sono trascorsi da quando fu attivato il Protocollo “Codice Etico a tutela del lavoro regolare e la sicurezza dei luoghi di lavoro” promosso e sottoscritto nel 2010 da Prefettura di Forlì-Cesena, Camera di Commercio, attori istituzionali e forze sociali, nel quale si definivano in maniera strategica i principi, le azioni e gli strumenti a disposizione degli operatori economici per prevenire le irregolarità ed adottare prassi virtuose anche attraverso il Marchio “Impresa Etica”.

Tale marchio, creato dall'Azienda Speciale CISE a fronte della pluriennale esperienza nel campo della Responsabilità Sociale di Impresa, ha permesso ad oltre 40 Imprese locali di intraprendere volontariamente il proprio percorso di miglioramento accedendo al Marchio “Impresa Etica”, in maniera totalmente gratuita, testimoniando attivamente il valore del “rispetto delle leggi” e la necessità di contribuire in modo responsabile allo sviluppo economico, sociale ed ambientale della comunità in cui operano.

Ad alcuni anni di distanza, Prefettura e Camera di Commercio di Forlì-Cesena hanno deciso di realizzare questo Convegno, con l'obiettivo di presentare al territorio (Istituzioni, Associazioni di Categoria, Operatori Economici, Imprese e Cittadini), i risultati raggiunti e le strategie future per costruire un modo migliore di fare business attraverso un’Impresa Etica.

Programma del Convegno:

11/12/2014, ore 16.00

16.00 - Registrazione partecipanti

16.15 - Saluti e Apertura Lavori

Erminia Rosa Cesari - Prefetto di Forlì-Cesena

Alberto Zambianchi - Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena

16.40 Interventi di introduzione

Sergio Sottani – Procuratore Capo della Repubblica – Procura di Forlì-Cesena

Rosario Cuteri - Presidente Sezione Prevenzione -Tribunale di Catania

Interventi su Etica, Economia e Responsabilità Sociale delle Imprese

Lectio Magistralis

Stefano Zamagni - Professore di Economia Politica all'Università di Bologna

Il sistema Impresa Etica

Luca Valli - Direttore CISE

Testimonianze di Imprese aderenti al Marchio “Impresa Etica” ed alla Responsabilità Sociale

Presentazione dell'anteprima del VIDEO “Impresa Etica: un modo migliore di fare business” di Luca Pagliari – Giornalista e Documentarista

I dieci anni di attività della CAD sulla Responsabilità Sociale

Rosanna Francia - Responsabile Risorse Umane - Cooperativa CAD

Le azioni della Regione Emilia-Romagna per premiare la responsabilità sociale delle Imprese

 Morena Diazzi - Direttore Attività Produttive - Regione Emilia-Romagna

19.00

Chiusura Lavori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Business e Impresa etica, un binomio vincente: se ne parla in un convegno
ForlìToday è in caricamento