menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia ai negozi sfitti, a novembre la mappa completa

"Forlì nel Cuore", la società di promozione delle attività economiche del centro cittadino, ha avviato in questi giorni il monitoraggio dei negozi sfitti. I risultati entro la metà del mese di novembre

“Forlì nel Cuore”, la società di promozione delle attività economiche del centro cittadino, ha avviato in questi giorni  il monitoraggio dei negozi sfitti in corso della Repubblica, piazza Saffi, corso Diaz, corso Garibaldi, piazza Cavour, via delle Torri, corso  Mazzini e via Giorgio Regnoli. L’impegno dell’amministrazione comunale nella riqualificazione del centro storico cittadino e delle sue attività economiche prosegue con le azioni cofinanziate dalla Regione all'interno del progetto sperimentale sui centri commerciali naturali.

Il Comune di Forlì è stato infatti designato dalla Regione Emilia-Romagna come una delle due realtà-pilota nelle quali sperimentare un modello di “attivazione” del centro commerciale naturale attraverso politiche specifiche di intervento.  "Con questo intervento intendiamo affrontare una delle situazioni oggi più ricorrenti nei centri storici, quella dei locali ad uso commerciale inutilizzati”, afferma Maria Maltoni, assessora allo sviluppo economico. “Senza intervenire sul libero mercato immobiliare che si muove secondo dinamiche proprie - prosegue - l’amministrazione si è data attraverso il monitoraggio uno strumento per comprendere meglio le peculiarità delle attività economiche del centro città e fornire utili elementi per un loro concreto rilancio. L'obiettivo è anche quello, nella fase intermedia del progetto, di avere vetrine improntate ad un  maggiore decoro e animate da attività espositive temporanee o immagini, così come era stato già indicato nel progetto condiviso con le associazioni  di categoria del Commercio e dell'Artigianato. Tre sono i punti su cui incentra il progetto di valorizzazione: l’accessibilità, gli orari di apertura e, appunto, i negozi sfitti. Il Comune invita i proprietari di spazi commerciali a rendersi disponibili a collaborare alla iniziativa, certo che questa possa essere una opportunità anche per loro, oltre che per l'intera città, dato che l'obiettivo è anche l'implementazione della offerta commerciale presente in centro storico.”


Il monitoraggio sarà condotto operativamente da “Forlì nel Cuore” che rileverà gli “affacci” sfitti nelle zone di corso della Repubblica, piazza Saffi, corso Diaz, corso Garibaldi, piazza Cavour, via delle Torri, corso  Mazzini e via Giorgio Regnoli. Il sistema di rilevazione costituirà un modello permanente che verrà aggiornato annualmente. Terminato il monitoraggio, si procederà individuando accordi con le proprietà dei locali, affinché questi possano avere una presentazione coerente (layout, vetrine) e all’insegna dell’ordine e della pulizia. Gli spazi potranno essere proposti anche ad associazioni culturali, organizzazioni di artigianato artistico, imprese in fase promozionale, con l’intento di rivitalizzare la zona, fermo restando il principio del decoro. Nell’ambito della fase successiva dell’accordo con i proprietari, si potranno proporre locazioni a “brand” che siano interessati ad insediarsi nel centro storico di Forlì, purché in funzione dei bisogni e della domanda dell’area. I risultati del monitoraggio verranno resi noti entro la metà  del mese di novembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento