rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Economia

Cambio al vertice di Cariromagna: Mauro Federzoni nuovo direttore generale

Il nuovo direttore sostituisce nell’incarico Stefano Capacci, nominato direttore generale della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia (Gruppo Intesa Sanpaolo)

Mauro Federzoni è il nuovo direttore generale di Cariromagna, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo che opera con 93 sportelli nel territorio delle tre province romagnole. La decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione della banca presieduto da Sergio Mazzi. Il nuovo direttore sostituisce nell’incarico Stefano Capacci, nominato direttore generale della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia (Gruppo Intesa Sanpaolo).

Mauro Federzoni, 56 anni, è entrato nel Gruppo Intesa Sanpaolo nel 1982 dove ha sviluppato la sua esperienza professionale con diversi incarichi di responsabilità in ambito commerciale e nella gestione dei crediti, ricoprendo ruoli direttivi via via sempre più rilevanti fino ad assumere l’incarico di direttore dell’Area Verona, Vicenza e Belluno della Cassa di Risparmio del Veneto. Federzoni conosce bene la realtà imprenditoriale romagnola, anche grazie all’esperienza maturata in precedenti incarichi in regione e come responsabile Area Nord Est Mid Corporate di Intesa Sanpaolo.

“Il nuovo direttore – ha dichiarato Sergio Mazzi, presidente di Cariromagna – punterà a rafforzare ancor più il ruolo che Cariromagna già oggi svolge come banca del territorio romagnolo, consolidando il radicamento nelle tre province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna e mantenendo la stretta vicinanza alle famiglie, al mondo delle piccole e medie imprese, agli Enti locali ed alle associazioni, forte anche degli strumenti operativi e finanziari di un grande gruppo bancario internazionale come Intesa Sanpaolo. A Mauro Federzoni il nostro augurio e il pieno sostegno per l’importante impegno che l’attende.”

“Ringrazio Stefano Capacci – ha aggiunto Mazzi – per l’intenso lavoro svolto in questi quattro anni alla guida della banca che ha consentito a Cariromagna di affermarsi come protagonista nel mercato creditizio della Romagna. Capacci, con la sua indiscutibile leadership e propensione a fare squadra, ha coltivato tenacemente la coralità e la coesione che caratterizzano la nostra azienda, e di questo gli siamo profondamente grati.”

Cariromagna gestisce attività finanziarie della clientela per 5,2 miliardi ed ha in corso finanziamenti ad imprese e famiglie per 4,2 miliardi. Con oltre 800 dipendenti la banca ha una presenza capillare nelle province di Forlì-Cesena (49 sportelli), Ravenna (22) e Rimini (22).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice di Cariromagna: Mauro Federzoni nuovo direttore generale

ForlìToday è in caricamento