menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nautica, Cantiere del Pardo vara il suo ultimo gioiello: debutta in mare Endurance 60

Dopo il varo a Marina di Ravenna e le prime miglia in mare con un test accurato di 12 ore in navigazione, il nuovo modello è entrato ufficialmente a far parte della flotta Pardo Yachts

Da via Fratelli Lumière al mare. Si chiama "Pardo Endurance 60" il nuovo gioiello di casa "Cantiere del Pardo". Dopo il varo a Marina di Ravenna e le prime miglia in mare con un test accurato di 12 ore in navigazione, il nuovo modello è entrato ufficialmente a far parte della flotta Pardo Yachts. La presentazione del nuovo 60 piedi al pubblico e alla stampa internazionale è prevista durante i giorni del Cannes Yachting Festival dal 7 al 12 settembre. Eleganza a bordo, semplicità di utilizzo e affidabilità sono le caratteristiche principali del nuovo yacht griffato Pardo. Inoltre si distingue per gli spazi generosi, finemente arredati e la filosofia night & day cruiser, a garantire navigazioni silenziose e a bassi consumi anche in notturna. Inoltre sfoggia una grande terrazza sul mare, che porta la zona poppiera a ben 41 metri quadrati a disposizione, per rilassarsi a contatto diretto con l'acqua.

"L'Endurance 60 è un progetto in cui a primeggiare è la capacità di navigare bene in dislocamento e in planata - evidenzia Gigi Servidati, responsabile dello sviluppo dei nuovi modelli all'interno del Cantiere del Pardo -. Per questo abbiamo studiato a fondo le linee di carena utilizzando analisi Cfd, facendo fruttare quel know-how che ci deriva da un'esperienza di quasi 50 anni nel mondo della cantieristica. Bassi consumi, velocità controllate, navigazione silenziosa e sicura per favorire i trasferimenti notturni: tutte queste caratteristiche rendono l'E60 un progetto in cui anche la sostenibilità ambientale diventa un valore da preservare. Tutte queste caratteristiche sono tenute insieme dal design elegante e dallo stile inconfondibile di ogni yacht Pardo".

Questo nuovo 60 piedi ha richiesto uno sforzo massimo in termini di ricerca, studi e progettazione per l'Ufficio Tecnico del Cantiere del Pardo, che si è avvalso della collaborazione di Davide Leone per l'architettura navale e per le linee di carena e di Nauta Design per la parte di interior design. Vincenzo Candela, ingegnere a capo dell'Ufficio Tecnico del Cantiere del Pardo, commenta così la nascita del nuovo Endurance 60: "Per raggiungere questo importante traguardo mi sono avvalso del nostro team interno composto da tecnici altamente specializzati con pluriennale esperienza nella progettazione. Ho accolto la sfida perché credo fortemente nel progetto Pardo Yachts, penso sia un normale sviluppo del nuovo brand proiettato verso un futuro dove la crescita in dimensioni delle nostre barche e l'high tech la fanno da padrone. Infatti, l'Endurance 60 è già predisposto e ottimizzato per accogliere il futuro delle nuove motorizzazioni, come l'ibrido per le navigazioni in assoluto silenzio, per entrare e uscire dai porti o per navigare in aree con limitazioni".

Davide Leone, responsabile dell'architettura navale del progetto, spiega il lavoro svolto: "Quello che abbiamo progettato è uno scafo ottimizzato sotto tutti gli aspetti per la trasmissione Ips. Il baglio massimo di oltre cinque metri consente di sfruttare la larghezza dell'imbarcazione sia per ottenere grandi volumi interni (caratteristica evidente osservando gli spazi della cabina armatoriale), sia per avere migliori performance quando la barca plana a significative velocità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento