rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Economia

Cariromagna: Adriano Maestri nuovo presidente. Aumenta il credito del 6,6%

L'assemblea dei soci di Cariromagna, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo che opera in Romagna con 89 filiali al servizio di oltre 150mila clienti, si è riunita lunedì mattina a Forlì sotto la presidenza di Sergio Mazzi

L’assemblea dei soci di Cariromagna, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo che opera in Romagna con 89 filiali al servizio di oltre 150mila clienti, si è riunita lunedì mattina a Forlì sotto la presidenza di Sergio Mazzi e ha approvato il bilancio 2014 che chiude con un risultato netto d’esercizio di 6,1 milioni. L’assemblea ha quindi approvato la distribuzione di un dividendo di 0,027 euro per le azioni ordinarie e di 0,037 euro per le azioni con privilegio di rendimento, per un ammontare complessivo di circa 6 milioni.

L’assemblea ha provveduto inoltre al rinnovo del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2015-2017, nominando Sergio Mazzi, Ildo Cappelli, Luigi Galassi, Adriano Maestri, Franco Napolitano e Bruno Tani, confermati dal precedente mandato, oltre a Pietro Depiaggi, Anna Grazia Giannini, Rita Lolli, Luca Severini (direttore regionale di Intesa Sanpaolo) e Maria Grazia Silvestrini che fanno il loro primo ingresso nel board di Cariromagna.Salgono quindi a 3 su 11 le presenze femminili tra gli Amministratori di Cariromagna che, pur non vincolata al rispetto della normativa sulle cosiddette “quote rosa”, crede nella valorizzazione dei talenti, delle professionalità e delle esperienze quale fattore competitivo ed arricchente.

Il Consiglio di Amministrazione, nella sua prima riunione tenutasi al termine dell’Assemblea, ha nominato Adriano Maestri nuovo presidente della banca, mentre Sergio Mazzi assume la carica di vice presidente. Il presidente uscente Sergio Mazzi nella sua relazione ai soci ha posto l’attenzione sul difficile quadro congiunturale in cui la banca si è dovuta muovere, ribadendo che “in tale contesto Cariromagna ha erogato nel 2014 credito a famiglie e imprese per 543 milioni, in aumento del 6,6% rispetto al 2013, confermando il suo ruolo di supporto ai territori d’insediamento.”

“Siamo una banca - ha sottolineato Mazzi – che ha confermato il proprio sostegno ad un numero sempre crescente di imprese e famiglie, utilizzando al meglio le proprie risorse cercando di anticipare la ripresa economica della quale si avvertono i primi timidi segnali positivi. L’utile che è stato conseguito è frutto esclusivamente di operazioni commerciali, vale a dire prestiti agli imprenditori ed alle famiglie di questo territorio e gestione dei risparmi che ci vengono affidati.”

Il direttore generale Mauro Federzoni ha illustrato i numeri di bilancio precisando che “i risultati mostrano forti segnali di miglioramento. Gli oltre 150.000 clienti sono la dimostrazione del buon lavoro fatto e l’aumento delle attività finanziarie conferma l’apprezzamento e la fiducia verso la nostra banca. I buoni risultati ottenuti dimostrano la validità delle nostre scelte strategiche e traggono origine dal qualificato lavoro e dal costante impegno delle nostre persone che desidero pubblicamente ringraziare.”

“Cariromagna ha sempre dimostrato concreta fiducia nelle potenzialità della Romagna e dei suoi imprenditori. - ha aggiunto il neo presidente Adriano Maestri – Siamo una banca che vuole crescere insieme al proprio territorio e continueremo a lavorare intensamente per raggiungere questo obiettivo, in continuità con l’ottimo lavoro svolto dal presidente Mazzi che voglio ringraziare anche a nome dei consiglieri del precedente Consiglio di Amministrazione e a quelli appena nominati, ai membri del Collegio Sindacale, alla Direzione e a tutto il personale della banca”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cariromagna: Adriano Maestri nuovo presidente. Aumenta il credito del 6,6%

ForlìToday è in caricamento